mercoledì 20 giugno 2012

Margherite di polistirolo, per giocare con le nostre favole


La favola inventata da Margherita (La margheritina e l'usignolo) ha dato il via a numerose altre attività ludico-didattiche. 
In primo luogo, ognuno dei suoi fratelli ha voluto provare a cimentarsi con l'invenzione di una favoletta. 
Per rinforzare positivamente questa bella iniziativa, ho pensato di "trasformare in giocattolo" i personaggi delle loro storie.
Giocattoli semplici costruiti da noi, lavoretti divertenti ed oggettini a volte un po' fragili ma molto graditi ai bambini, perchè costruiti da loro, perchè pensati per loro. 
E molto gratificanti nell'essere nati da una loro idea.
L'ordine con cui le favole sono nate ed i giocattoli costruiti è stato molto vario. Io, per questioni di ordine e chiarezza, ho deciso di postare storia + giocattolo in successione tra loro e per età, dal bimbo più grande al più piccolo.
Inizio, quindi, dalle margheritine di polistirolo, a cui seguiranno, domani, 4 teneri usignoli.

Occorrente (per una margherita):
- 6 uova in polistirolo.(quelle che si decorano a Pasqua);
- 5 stuzzicadenti
- colore acrilico giallo
- occhietti mobili
- 1 stecco da spiedino
- colore acrilico verde
- pennarellino a punta fine rosso (per bocca e guancine)

Procedimento
- Infilare uno stuzzicadenti in ognuna delle 5 uova che si useranno come petali.
- Dipingere di giallo la parte inferiore del 6° uovo (la corolla) e lasciar asciugare.
- Attaccare i petali alla corolla, lasciando la parte appuntita sul retro.
- Incollare gli occhietti e disegnare i dettagli del volto con il pennarellino.
- Dipingere di verde lo stecco e lasciar asciugare.
- Infilare lo stecco nella parte inferiore della corolla.


Ecco fatto!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...