venerdì 17 febbraio 2012

Carnevale



Anche da noi, quest'anno, il Carnevale si sente un po' meno. 
Soprattutto il gran freddo e la neve hanno decisamente distolto l'attenzione da questo allegro momento dell'anno, festoso e felice soprattutto per i più piccoli. 
Però, i miei figli hanno pronti nell'armadio i loro cinque costumi: Margherita-Biancave, Camilla-Heidi; Mariangela-fatina; Giovanni-principe; Tommaso-cagnolino. Speriamo di poterli sfoggiare domenica prossima, al corso mascherato di un paesino delle vicinanze....
Intanto, ecco le decorazioni della nostra porta di casa: i disegni colorati dei loro personaggi  e la scritta "Carnevale" in rilievo e "morbidosa", ritagliata da semplici panni-spugna da cucina ...

E poi, un dettato sul Carnevale.

DETTATO: CARNEVALE

La festa del Carnevale, anche se con nomi diversi, era già presente presso gli antichi greci e romani.
Oggi il Carnevale è una festa che si celebra nei paesi di tradizione cattolica.
I festeggiamenti si svolgono quasi sempre con delle pubbliche sfilate, con tanti elementi giocosi e fantasiosi.
In particolare, l'elemento più caratteristico del Carnevale è l'uso di mascherarsi con costumi variopinti e maschere scherzose, che raffigurano simpatici personaggi di fantasia.
Ogni città italiana ed anche molti piccoli paesi hanno una propria maschera carnevalesca tipica.
La parola Carnevale deriva dal latino "carnem levare", che vuol dire "eliminare la carne": questo per indicare che dopo il Carnevale iniziava la Quaresima, periodo in cui non si poteva mangiare la carne.
Nella tradizione cattolica, il Carnevale inizia la prima domenica dopo l’Epifania e finisce il martedì che precede il Mercoledì delle Ceneri: questo martedì è chiamato “martedì grasso” ed è l’ultimo giorno di Carnevale.
Una filastrocca...

Carnevale
Nelle piazze, in ogni via
c’è un’allegra compagnia
che, vestita in modo strano,
canta, balla e fa baccano.
Mascherine, mascherine,
siete buffe ma carine:
con i vostri nasi rossi,
fatti male, storti e grossi,
con i costumi che indossate,
con gli scherzi che vi fate,
vi portate l’allegria
in qualunque compagnia.
 (V. e A. M. Franci)

Ed anche un problema:

Problema
Per Giovedì grasso, la mamma ha preparato un enorme vassoio pieno di dolci.
Ci sono 15 frittelle, 24 sfrappole, 21 tortelloni alla crema e 46 bastoncini fritti.
Quanti dolci ha preparato in tutto?

Inoltre,una "cornicetta":"Festa in maschera"...

Qui sotto, le immagini dei nostri personaggi, pronte per essere stampate e colorate.
Biancaneve
Heidi-piccola montanara
Fata
Principe/moschettiere/gatto con gli stivali
Cucciolo dalmata

6 commenti:

  1. Però quanto bel lavoro da una festività!grazie per gli spunti e anche noi speriamo di sfoggiare il vestito da carnevale questo fine settimana.

    RispondiElimina
  2. Ho deciso!! Ti voglio come collega....mi trovo assolutamente in sintonia con il tuo metodo scolastico, didattico e di apprendimento...anche a me piace rendere tutto trasversale e interdisciplinare, proprio come fai tu...
    La poesia che hai fatto scrivere ai tuoi figli, giovedì scorso l'abbiamo scritta anche noi..la impareremo a memoria al rientro, giovedì fra festicciola in maschera,la lezione di minivolley e due letture da dare di compito....puff il tempo a disposizione è finito...ma non dispero mai...ciò che non si finisce in un giorno...lo si fa nell'altro....
    Le mascherine sono belle....la scritta di carnevale è originale, sfrutterò l'idea prima o poi...in classe noi abbiamo fatto mascherine piedolose....
    Ti ringrazio per il premio, prometto che in questi giorni scriverò un post e passerò il testimone...
    Ti auguro un sereno W.E.
    Un affettuoso ciao a tutta la vostra allegra tribù.Mariuccia

    RispondiElimina
  3. Belli i vestiti di carnevale! Buon fine settimana

    RispondiElimina
  4. Grazie e buonissimo week-end mascherato a tutte!

    @Mariuccia: grazie ancora per le tue parole, sempre bellissime... Anch'io credo che l'approccio interdisciplinare sia quello più proficuo, oltre che divertente e stimolante, perchè fondato sulla persona nella sua interezza...
    Quanto al premio... a me ha fatto piacere dartelo, perchè assolutamente meritato!

    RispondiElimina
  5. bella la poesia, ne stavo giusto cercando una semplice senza le classiche maschere. grazie

    RispondiElimina
  6. @ CioccoMamma: stessa ricerchina anche per me... Anch'io non ho ancora sviluppato più di tanto il discorso sulle maschere tradizionali, e questa filastrocca faceva proprio al caso!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...