domenica 11 agosto 2013

La nostra settimana in montagna

Eccomi a raccontarvi -più ad immagini che a parole - la nostra settimana in montagna.
Siamo stati a Pampeago, una piccola località sulle Dolomiti, vicino a Cavalese.
Alloggiavamo in un bell'appartamento facente parte di un grande complesso alberghiero, lo Sporthotel Pampeago. Abbiamo scelto questa soluzione per coniugare la praticità, la libertà ed i costi contenuti dell'appartamento con i vantaggi di un hotel strutturato, con animazione per i bambini e piscina.
Che dire... se la vacanza è partita un po' in sordina, con diversi problemucci tecnici ed emotivi, si è poi presto "raddrizzata" (come dice Margherita, nel suo secondo tema qui sotto) oltre che per la meraviglia sempre nuova e stimolante del contatto con la natura e dei panorami davvero mozzafiato, soprattutto grazie alla scoperta della baby-dance e di un'animatrice dolce e sempre sorridente, che ha regalato ai miei bambini tanto divertimento e spensieratezza, .
Insomma, da "abbastanza bella" questa è diventata, in pochi giorni, "una vacanza indimenticabile".
Per rendervi meglio l'idea, vi posto i due temi di Margherita: il primo, scritto dopo 2 giorni di vacanza; il secondo appena tornati a casa.
Tema
Una vacanza a Pampeago
Sabato scorso io, la mamma, i miei fratellini e la nonna L. siamo partiti per una vacanza a Pampeago, una piccola località sulle Alpi italiane.
Dopo quattro ore di macchina siamo arrivati a Pampeago.
Alloggiamo in un grazioso appartamento con molte rifiniture in legno proprio come piace a me e alla mamma!
Davanti al nostro appartamento c’è una montagna interamente ricoperta di vegetazione.
La temperatura è gradevole ed il sole splende.
Il panorama è molto bello e rilassante ma io preferisco le montagne rocciose a quelle verdeggianti.
Le cose che mi piacciono di più sono la piscina dell’albergo e la “baby dance” per tutti noi bambini.
Non siamo ancora a metà vacanza ma per ora la vacanza è abbastanza bella.

Tema
Ricordi di una vacanza indimenticabile
Nonostante la vacanza a Pampeago fosse iniziata un po’ così così, dopo qualche giorno ha iniziato a raddrizzarsi.
Durante questa vacanza abbiamo fatto parecchi pic-nic con tante cose squisite da mangiare: paste, bomboloni, panini, tramezzini, ecc.
Le cose che mi sono piaciute di più sono state la baby dance, vedere la neve sulle montagne e fare l’esploratrice in un bosco.
Alla baby dance ho rivelato delle belle qualità di ballerina di balli di gruppo e io mi divertivo molto e non perdevo nemmeno un ballo!
Quello che mi rimarrà più nel cuore sarà l’animatrice Giulia che con la sua dolcezza e simpatia ha conquistato tutti e ha fatto innamorare il mio fratellino Giovanni!
Il giorno della partenza, al momento dei saluti, mi ha preso un certo senso di tristezza e mi è scesa anche una lacrimuccia.


Tra l'altro, il nostro fare home-schooling si è concretizzato pienamente in questa vacanza: già prima di partire, avevo preparato e spiegato la lezione sulle Alpi italiane a Margherita che, una volta là, ha potuto vedere e toccare con mano tutto ciò che le era stato spiegato negli ultimi mesi, tra programma di terza e di quarta, collegando, tra l'altro, nozioni di scienze (in particolare la terra e le piante), geografia (la montagna, le Alpi italiane) e storia (Otzi, l'uomo dei ghiacci, anche se solo spiegato e non visto, è stato oggetto di molti nostri discorsi e riflessioni sulla vita nella Preistoria). Per i più piccoli, avevo invece preparato e stampato tanti disegni sulla montagna, che sono serviti come spunti per un'attività didattica mirata e incastonata in ciò che, di volta in volta, andavamo scoprendo.
Il prossimo post sarà proprio dedicato alla "didattica della montagna" su cui noi stiamo continuando a lavorare anche adesso.
Ed ora, tante immagini e tanti ricordi della nostra settimana:
Cavalli e natura tra il verde intenso della vegetazione e l'azzurro del cielo, il panorama meraviglioso che potevamo ammirare dalla nostra finestra:

L'Alpe di Cermis, con la "Via del bosco", risalendo con la cabinovia da Cavalese:

La meraviglia di poter ammirare dal vero ciò che si è studiato sui libri, per una scienza ed una geografia davvero attive: radici aeree, muschi, felci, fenomeni di erosione, versanti, cime appuntite e cime più arrotondate, valli a U e valli a V, laghi glaciali e di sbarramento, ghiacciai e nevi perenni...
In particolare, il massiccio del Latemar e le Pale di San Martino...

Tanti animali: cavalli, asinelli, pecore, caprette e mucche (di cui vi parlerò in un apposito post) ed i dolcissimi cervi del Parco naturale del Paneveggio... 

Fiori, fiori e fiori: di tutte le forme,m le consistenze ed i colori:
Pic-nic a volontà: in mezzo ai boschi, seduti su prati verdissimi, su radici di alti alberi, su rocce-sgabelli...

Piccoli esploratori all'opera: fiori, insetti, foglioline, bastoncini, giochi particolari da provare o mezzi da ammirare: ogni occasione è buona per imparare qualcosa di nuovo...

Chiese, chiesette, costruzioni tipiche e dettagli curiosi...

I bagni in piscina, nel pomeriggio: tra movimento e divertimento.

L'animazione e la baby-dance, la sera: per divertirsi in compagnia e scoprire un mondo nuovo e davvero esaltante.

Coccole, tenerezze e piccole grande esplorazioni tra fratelli....



Momenti di vita di mamma e bambini in vacanza....

8 commenti:

  1. L'ultimo collage di foto è meraviglioso!
    Che bei sorrisi!
    Che bella vacanza!

    RispondiElimina
  2. Anche a me è ascesa una lacrima!

    RispondiElimina
  3. Bellissimi tutti,bravissimi i bambini e soprattutto te. Anch'io ho fatto l'animatrice e regalare un sorriso ai bambini e vedere una loro lacrimuccia alla partenza è la soddisfazione più grande. Rimane qualcosa nel cuore di tutti loro. Un abbraccio Giulia

    RispondiElimina
  4. Grazie a tutte! Che carine!
    In effetti, per Margherita in particolare, quella lacrimuccia è stata molto significativa: la bimba era un po' in crisi negli ultimi giorni e questo stacco vacanziero è stato davvero determinante per ridarle serenità.

    RispondiElimina
  5. Però mi sa che devi portarti il letto da casa!!

    Bellissima vacanza!

    Questo sì che è imparare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Eh, in effetti tutti in quel lettone eravamo belli stretti! Ma era uno dei momenti più belli della giornata, quello della fiaba della buonanotte! Poi, ognuno nel proprio letto!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...