martedì 13 agosto 2013

La montagna e Le Alpi italiane

Raccogliendo tutto il materiale sulla montagna su cui stiamo lavorando in questo periodo, mi sono accorta che la mole era davvero notevole e, per di più, ancora in evoluzione, dato che i bimbi "ci hanno preso gusto" e stiamo continuando ad arricchire le nostre conoscenze di giorno in giorno, in modo molto semplice ma attivo e giocoso...
Credo, quindi, sia meglio dividere un po' le cose, per fare un po' d'ordine e permettere un uso più snello ed agevole di ciò che ho preparato anche a che volesse usufruirne.
Inizio con la parte concettuale per bimbi più grandicelli.
La montagna in generale è il capitolo che ho preparato per Margherita lo scorso anno scolastico, in classe III. Appena possibile pubblicherò l'intero testo di geografia, oltre a quello di storia e a quello di scienze.



Quest'anno, in classe IV, stiamo studiando il territorio italiano dal punto di vista soprattutto fisico: il capitolo generale si è, quindi evoluto ed approfondito parlando delle Alpi italiane, poco prima di partire per la nostra vacanza.



Tutto il materiale deriva da una rielaborazione di molti testi ed immagini sia cartacei che on-line, tra cui:
AA.VV. (con il coordinamento di Mario Groppo e Sergio Neri), Spazio aperto – classe terza, Fabbri Editori 
Francesca Fortunato e Germana Girotti, Il tempo dei draghi 3, Edizioni Minerva Scuola.
Cristina Conti ed Irma Rubaudo (a cura di Mario Amulfi), Olmo bla bla 3, Gruppo Editoriale “Il Capitello”
AA.VV. (con il coordinamento di Mario Groppo e Sergio Neri), Spazio aperto – classe quarta, Fabbri Editori 
- Aurora Valentini, Silvia Conti, Giorgio Gabellini, Franca Masi, Nel giardino dei saperi 4, Giunti Scuola 
- Wikipedia

Sulla formazione e l'origine delle Alpi, vi segnalo anche questo video di RaiScuola, molto ben fatto: LE ALPI - LA FORMAZIONE DELLE MONTAGNE. E' formalmente indicato per ragazzi più grandi, ma Margherita lo ha seguito bene. Quindi, credo che, con la presenza e la guida di un adulto, possa essere utile anche per le ultime classi della Scuola Primaria.

Per la classe II, invece, ecco un bella scheda preparata da Linda Fracasso di Una maestra nel web che io ho modificato nel carattere ed in alcuni minimi dettagli, soprattutto ad uso di Camilla, che conosce ancora solo lo stampato maiuscolo.

Per Camilla e Mariangela, ho poi ritrovato anche un vecchio file tutto da colorare di cui ora ignoro l'origine: io l'ho arricchito aggiungendo le baite ed alcune didascalie, per imparare giocando, in maniera molto rilassata. 


Qui sotto, Margherita mentre studia e localizza sulla cartina le Alpi - ed in particolare la zona delle Dolomiti in cui saremmo andati-  pochi giorni prima della nostra partenza. Anche Tommaso indaga sui prodotti e gli elementi caratteristici delterritorio...

Nel prossimo post, tanti tanti disegni da colorare sugli elementi caratteristici della montagna, perfetti per i più piccoli ma adatti -anche solo come spunto - per tutte le età.
  

2 commenti:

  1. che bello!!!!anche io voglio fare scuola così ai miei figli!!imi sono emozionata tantissimo. che bello vedere e studiare la geografia così al vivo!!Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, cara Ele!
      La geografia è, potenzialmente, una delle materie in cui la scuola familiare può esprimersi al meglio.
      Poi, ovviamente, molto dipende dall'interesse personale, dalla possibilità di viaggiare, da tanti fattori.
      Ma ridurla a mero nozionismo - come troppo spesso avviene - rischia di farla diventare solo noiosa.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...