giovedì 29 agosto 2013

La montagna piccola bibliografia, alcuni spunti e storie da colorare


Oggi voglio proporvi qualche lettura e qualche spunto per attività ed approfondimenti per bambini di tutte le età a proposito dell'ambiente-montagna.
Raccoglierò qui materiale recentissimo,di questi ultimi giorni, unito a spunti e disegni colorati diversi anni fa da Margherita, all'interno di un progetto didattico sugli ambienti naturali. 

Per bimbi grandicelli:
1 - Rimanendo in tema di leggende,  vi propongo il libro che contiene, tra tante, anche due delle leggende del post precedente.
"Fiabe delle Dolomiti", ed. Giunti Kids

2 - Sulle caratteristiche naturali dell'ambiente-montagna: "La montagna", Ed. Franco Panini ragazzi, collana "Come nasce". Tante illustrazioni ed un testo è semplice, tutto in stampatello maiuscolo, ma completo ed esauriente.
3 - "Che spasso la montagna!" di Annamaria Parravicini,  La Spiga edizioni.
Una storia carina ed avvincente che, partendo dall'incontro tra due famiglie e quattro bambini, fa entrare il lettore all'interno di un mondo meraviglioso, fatto di natura, bellezza, amicizia e grandiose scoperte. 
Ai miei bimbi è piaciuto davvero molto. Vi metto qui la scheda di lettura fatta da Margherita e, più sotto, i suoi disegni raffiguranti i protagonisti.
SCHEDA DI LETTURA
DATI EDITORIALI
Titolo: Che spasso la montagna!
Autore: Annamaria Parravicini
Casa Editrice: La Spiga edizioni
Numero di pagine: 112
GENERE DEL LIBRO
Romanzo breve
LUOGHI DELLA STORIA
Casa di Alessia e Francesco, maso della famiglia Fill, Castelrotto, Alpe di Siusi.

TEMPO DELLA STORIA
Circa due settimane
PERSONAGGI PRINCIPALI
Alessia, Francesco, Laura Faronetti, Renato Faronetti, Hans, Grete, Signor Fill, Signora Fill, Hannes delle fate e dei folletti.
TRAMA
Alessia e Francesco sono due fratellini che vogliono trascorrere le vacanze estive al mare e rimangono molto delusi quando i loro genitori gli annunciano che invece andranno in montagna.
Una volta là, però, con l’aiuto di Hans e Grete, i ragazzi del maso che li ospita, scoprono che la montagna è un luogo meraviglioso e affascinante e pieno di stupende e antiche leggende.
COMMENTO PERSONALE
Questo libro a me è piaciuto perché è carino e istruttivo. In particolare, mi ha colpita questa frase: “La luce della luna disegna le loro ombre sul prato”.

4 - Un classico, il sempreverde: "Heidi" di Johanna Spyri. I bimbi più grandi potranno leggere il romanzo in versione integrale e, magari, lavorarci un po' su, come ha fatto Margherita già diversi mesi fa:
SCHEDA DI LETTURA
DATI EDITORIALI
Titolo: Heidi
Autore: Johanna Spiri
Casa Editrice: I delfini – Fabbri editori
Numero di pagine: 316
GENERE DEL LIBRO
Romanzo
LUOGHI DELLA STORIA
Alpi svizzere, baita del nonno, paesino, casa di Peter, pascolo, Germania: Francoforte, casa di Clara.
TEMPO DELLA STORIA
Fine 1800; 4-5 anni intorno al 1880.
PERSONAGGI PRINCIPALI
Heidi, nonno, Peter, zia Dete, nonna di Peter, Klara, signor Sememan, signorina Rottenmaier, nonna di Klara, Sebastiam ed altri personaggi minori .
TRAMA
Heidi è una bambina orfana di entrambi i genitori, che trascorre i primi cinque anni di vita con zia Dete.
Un giorno una ricca famiglia di Francoforte propone a Dete un lavoro a casa loro; allora zia Dete accetta e porta Heidi da suo nonno, un uomo burbero e scontroso che tutti in paese temono e che vive sull’alpe.
Heidi, al contrario di tutti, si trova subito bene con il nonno, il quale le dimostra bontà e dolcezza.
Sull’alpe un po’ più in basso vive il pastorello Peter con sua madre Brigitte e la sua nonna cieca.
All’alpe trascorrono tre anni ed Heidi ha ormai 8 anni.
Un brutto giorno sull’alpe torna Dete, la quale porta via Heidi con una scusa e la conduce a Francoforte dove dovrà far compagnia a una bambina in sedie a rotelle di nome Klara.
Heidi e Klara fanno subito amicizia anche se Heidi ha una nostalgia tremenda delle sue montagne.
Insieme alle due bambine vive anche la signorina Rottenmeier che è rigida e severa e sgrida la povera bambina per ogni cosa che fa.
Dopo molto tempo Heidi per la nostalgia si ammala e il dottor Classen decide di farla tornare a casa. Klara, quando le danno la notizia, si rattrista molto ma con la bella stagione Klara e sua nonna vanno a trovare Heidi all’alpe.
Lì Klara miracolosamente impara a camminare.
Dopo essere state lì a lungo, Klara e la nonna devono tornare a Francoforte ma l’amicizia tra le due bambine non si scioglierà mai.
COMMENTO PERSONALE
Questo libro narra una storia molto bella e coinvolgente.
Io avevo già visto il cartone animato che mi era piaciuto tanto, ma il romanzo mi è piaciuto ancora di più ricco di particolari e la storia è strutturata meglio.


Da vedere tutti insieme, il classico cartone animato ed anche il film:

I bambini più piccoli potranno colorare la storia ed i personaggi di Heidi. (disegni da disegnidacoloraregratis; altri realizzati da me):

Margherita, Aprile 2010


Margherita, febbraio 2013
Mariangela, febbraio 2013


Per più piccolini:
5 - "Io e la montagna" Vega edizioni. Un librettino semplice, cartonato, coloratissimo, divertente ed istruttivo.
Da esso noi abbiamo ricavato tanti disegni da colorare, rielaborando alcune immagini, testi e personaggi e chiamando "Bubi" il cagnolino.
Se volete stamparli per i vostri bimbi, eccoli qui: Il cagnolino Bubi e la montagna

6- Un po' meno specifico, ma comunque adatto a scoprire flora, fauna e caratteristiche del bosco e della montagna: "Il bosco", Ed. Giunti kids, collana "alza e,,, scopri".

7 - E poi, proponendo parte di un percorso didattico svolto da Margherita molti anni fa (aveva circa 4 anni e mezzo): "Biancaneve e i sette nani", dei Fratelli Grimm.
Cosa c'entra Biancaneve con la montagna? Beh, allora (eravamo tra il 2009 ed il 2010) cercavo dei modi carini per stimolare l'apprendimento della bambina. Quindi, partendo dalla sua naturale predisposizione per l'ambito narrativo e dall'interesse per le fiabe,  mi venne in mente l'ambientazione di questa storia. Il bosco, la miniera, la torta di mirtilli,  la rupe da cui precipita la strega... Biancaneve è una fiaba di montagna!
Ecco qui i disegni (la maggior parte scaricati da disegnidacoloraregratis, alcuni preparati da me) dal classico disneyano:


Qui sotto, una rielaborazione di una Margheritina piccolina ma già in gamba:
Margherita, febbraio 2010
E qui, alcune curiosità, da un articolo apparso su Repubblica  del 15 febbraio 2002:

E' in Germania il paese di Biancaneve e dei sette nani
BERLINO - E' una cittadina tedesca il paese di Biancaneve. Secondo il "Times", dopo diciassette anni di ricerche è stato individuato il luogo dove sarebbe stata ambientata dai Fratelli Grimm la celebre favola. Il paese si chiama Lohr, non lontano da Francoforte, sule rive del fiume Meno in Bavaria. La scoperta è stata fatta da un club di studiosi di favole, guidato dal farmacista Karlheinz Bartels. Secondo Bartels e i suoi amici Biancaneve era Maria Sophia Margaretha Catherina von Erthal. Dopo una lunga ricerca d' archivio, ecco che vengono a sapere che nel 18° secolo il signore della zona era il principe Philipp Christoph von Erthal, che viveva nel suo magnifico castello. Il 15 giugno 1729 nasce la figlia Maria Sophia. Nel castello, ora museo, è ancora conservato uno "specchio parlante", un giocattolo acustico molto in voga in quel periodo. Lo specchio fu donato dal principe alla seconda moglie, Claudia Elisabeth. Probabilmente la matrigna della fiaba. E i sette nani? Lì attorno ci sono varie miniere, e i nani erano appunto minatori. La mela, infine, potrebbe esser stata avvelenata con un derivato della belladonna, pianta che cresce abbondante in quei boschi. 

Di questo, tra l'altro, parlò anche Palmy in un interessantissimo post di qualche tempo fa.
A noi piacque tantissimo immaginare questi personaggi reali poi trasposti nella fiaba, così come, andando in montagna, fu bellissimo cercare di ritrovare elementi reali in una rupe ("Sarà quella da cui è caduta la strega?") o avventurarsi in un bosco come la bella Biancaneve, senza però avere paura, o cercare il suo vero castello, con tanto di pozzo e balcone... 
Insomma, con un po' di fantasia, come al solito, possiamo davvero rendere felici e partecipi i nostri bimbi...

Nel prossimo post concluderò l'argomento-montagna continuando il nostro "revival" e vi mosterò qualche semplice lavoretto a tema per bimbi piccolini.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...