lunedì 18 luglio 2011

Giochi con l'acqua: spugne e paperelle

Ieri pomeriggio i bambini hanno trascorso un lieto pomeriggio tra giochi d'acqua e primi esperimenti di galleggiamento.
Sul prato sotto casa abbiamo preparato la vaschetta in cui da piccoline facevano il bagnetto le bimbe, trasformandola in piscina-laghetto per tante paperelle colorate ed una spugna per ciascuno.
Giocare con l'acqua è sempre un divertimento assicurato, e ne sono nate anche tante considerazioni  interessanti.
Così, se dapprima si è badato al gioco puro e semplice, con la voglia di provare i nuovi giocattolini, dopo poco si è passati al gioco propriamente simbolico, con le papere piccole che facevano la pipì, e le mamme papere che insegnavano loro dove farla... (guarda caso, Giovanni si sta spannolinando proprio in questi giorni!) e poi tornavano a nuotare...; poi è stata l'ora del bagnetto alle papere lavandole con le spugne; poi  le spugne sono diventate barchette, poi zattere di salvataggio per paperelle naufraghe...
Da lì si è acceso l'interesse un po' più "scientifico", con ipotesi ed opinioni varie sul perchè del galleggiamento, con la valutazione delle differenze tra diverse forme, e notazioni sul fenomeno di impregnamento d'acqua da parte delle spugne. Giovanni, in particolare, ha passato moltissimo tempo nel far riempire di'acqua e poi strizzare la sua spugnetta, continuando a notare l'alternanza pesante/leggera, piena/vuota d'acqua...
Infine, un bel bagnetto rinfrescante per tutti i piedini!
E tutte le paperette in fila, pronte per essere ordinate e contate!





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...