lunedì 29 ottobre 2012

Il pranzo dell'autunno

Dopo le zucche decorative e la tavola, eccoci arrivati alla preparazione vera e propria del nostro pranzo dell'autunno.
Innanzitutto, abbiamo deciso il menù: volevamo utilizzare tanti prodotti tipici dell'autunno e fare tutto in casa, quindi abbiamo pensato a funghi, zucca, cipolle, patate, prugne, frutti di bosco...Poi la carne di maiale, la sfoglia all'uovo, il pane, la pastafrolla...
Una volta definito il menù, i bimbi lo hanno scritto digitando i nomi delle varie portate sulla tastiera del pc, un po' per uno: un utile esercizio di scrittura ed una piccola lezioncina di informatica, grazie anche all'aggiunta delle immagini.
Ed ora veniamo alla preparazione delle diverse portate. Come nostra prassi, il lavoro è stato diviso in più momenti, lungo un paio di giorni e, spesso, tra bambini. Ciò per mantenere il massimo di ordine, gestibilità e pulizia possibile, e anche perchè, dividendosi i compiti, i bambini sono ancor più felici e soddisfatti del risultato, avendo qualcosa di speciale e ben riconoscibile fatto da loro.
Venendo al dettaglio, e cercando di far parlare principalmente le immagini...

Le tre bambine si sono occupate della preparazione dei funghi, da loro interamente tagliati con grande attenzione. Ad un certo punto si è unito a loro anche Tommaso che, per la prima volta, ad un anno e mezzo d'età si è calato nel ruolo di baby-cuoco, tagliando qualche pezzetto di fungo col suo coltellino di plastica ed aiutando le sorelle a mettere in pentola i funghi tagliati...

La sfoglia è stata preparata dai quattro bimbi più grandi. Che, bando ad impastatrici ed ausili  da parte mia, hanno fatto tutto da soli.
Una bella fontana da un kg di farina al centro del grande tagliere di legno, 10 uova ed otto manine volenterose pronte ad impastare e tirare la sfoglia con i mattarellini.
Il risultato: una montagna di tagliatelle gialle e profumate!

Camilla, Mariangela e Giovanni hanno preparato la crostata, tagliando a pezzettini tante prugne fresche e farcendo con queste e con marmellata di prugne una base di pastafrolla.
Un tocco autunnale è poi stato dato dalla scritta "AUTUNNO" e dall'alberello, sempre in pastafrolla.

Margherita, invece, si è occupata della salsina di frutti di bosco e della variegatura del gelato alla crema, anch'esso fatto da noi.

IL GIORNO DOPO, la domenica dopo la Santa Messa, i bimbi mi hanno aiutata ad apparecchiare la tavola dell'autunno con tutto ciò che avevamo preparato: le zucche Zita e Zeno, i bicchieri abbelliti dalle foglioline fustellate, le foglie e le bacche raccolte da loro, il pane caldo nel cestino...

Poi, mentre loro giocavano, io mi sono dedicata alle ultime preparazioni culinarie: i secondi (filetto con varie salsine) ed i contorni, impossibili da preparare in anticipo.

 
Ed eccoci al PRANZO DELL'AUTUNNO finalmente pronto e fumante, portata dopo portata:
 
TAGLIATELLE AI FUNGHI

FILETTO DI MAIALE AL GORGONZOLA

FILETTO DI MAIALE ALLA CIPOLLA

FILETTO DI MAIALE ALLA PANCETTA

PATATE AL FORNO

ZUCCA GRATINATA

CROSTATA DI PRUGNE

GELATO ALLA CREMA VARIEGATO AI FRUTTI DI BOSCO

BUON APPETITO!!!!!

14 commenti:

  1. Vabbè ma così mi hai fatto già venire fame ;) !
    Bravissimi davvero! La zucca gratinata non l'ho mai provata...cos'è quello sopra formaggio, burro? Proverò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! La zucca è tagliata a fette e messa al forno con pezzetti di burro. Poi, quando è quasi cotta, si aggiunge una bella spolverata di parmigiano per una bella crosticina ed un po' di sapore in più. Non è leggera, ma è molto gustosa!

      Elimina
  2. la prossima volta ci prenotiamo per questo gustosissimo pranzetto... bravissimi cuochi!... adoro le zucche in ogni salsa ... fanno molto autunno, che bella stagione di colore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE!!! Consideratevi almeno virtualmente invitati!

      Elimina
  3. Oh Mamma!!!! E' quasi ora di pranzo. Sono sola e mi aspetta solo un panino!!!!
    Sono piatti gustosissimi ma quello che colpisce più di tutto è l'amore con cui fate le cose insieme, l'entusiasmo che tu trasmetti ai tuoi bambini e il loro entusiasmo come risposta. Questo è quello che fa la differenza tra una tavola solo imbandita e una tavola inbandita con tanto amore.
    Provo una sana e gioiosa invidia!
    un abbraccio forte forte a tutti voi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio di cuore, cara Catia. Per i bei complimenti ma, soprattutto, perchè hai colto ed espresso in pieno il senso del nostro cucinare insieme e, di conseguenza, di questi nostri post. Anzi, forse mi hai dato l'idea per il prossimo...!

      Elimina
    2. Felice di essere stata d'ispirazione, anche se molto spesso lo sei tu per me. Anzi lo siete tutti voi!

      Elimina
    3. Onoratissima! Dopo Santi e Morti, parleremo proprio del cucinare con i bambini.

      Elimina
  4. Mamma mia sto per svenire!che delizia quelle tagliatelle e quel filetto col gorgonzola!gnam e poi con l'ingrediente segreto sicuramente era tutto super speciale!un grande hip hip urrà per i piccoli chefbimbifelici e per supermammaElly dalla zia mammaSimo

    RispondiElimina
  5. Quante cose buonissime!
    Quel filettino al gorgonzola me lo sognerò anche di notte!
    Anche Agnese l'altro giorno ha aiutato papà a tagliare i funghetti. Io poi sono intervenuta per la lezione "scientifica" e abbiamo sezionato un fungo per guardare tutte le sue parti :-)

    Complimenti, i tuoi figli sannò già cucinare più cose di me :-)

    RispondiElimina
  6. Che brava la AutumnFamily! Sarebbe bello unire tutti i bimbi e vederli tutti insieme all'opera! Grazie, come sempre!

    RispondiElimina
  7. Che belle immagini e quante cose buone.....

    ps: i tuoi figli sanno cucinare anche , piu' di me....:)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...