martedì 2 ottobre 2012

Gli Angeli Custodi: dettato ed acquerelli


La giornata del 2 ottobre è stata da noi principalmente dedicata alla Festa degli Angeli Custodi.
Tra qualche preghiera, un po' di Catechismo e tante curiosità dei bambini, PapàGiorgio ha preparato questo dettato per Margherita:

Dettato
GLI ANGELI
La parola “angelo” deriva dal greco antico e significa letteralmente “messaggero”, cioè colui che porta sulla terra i messaggi di Dio. Nel Vangelo, infatti, sono proprio gli Angeli i messaggeri che annunciano ai pastori la nascita di Gesù, affinché vadano ad adorarlo.
Gli Angeli sono creati direttamente da Dio come il primo uomo, ma sono fatti di puro spirito, senza un corpo di carne: per questo non sono né maschi né femmine.
Gli Angeli inoltre formano la corte celeste di Dio, proprio come qui sulla terra i re hanno la propria corte.
Gli Angeli sono molto più intelligenti, forti e potenti degli uomini; tuttavia, avendo la libertà, potrebbero commettere dei peccati. Di fatto, però, gli unici Angeli che fecero peccato furono quelli che si ribellarono a Dio e diventarono demoni, con a capo il primo angelo ribelle, Lucifero.
Per aiutarci ad andare in Paradiso, Dio assegna ad ognuno di noi un Angelo Custode, che dal cielo o qui sulla terra ci sorveglia per aiutarci a non cadere nel peccato e contro i pericoli per il corpo.
La Chiesa festeggia gli Angeli Custodi il 2 ottobre.


Poi, partendo da questa immagine trovata in rete, i bambini hanno realizzato degli acquerelli. 
La tecnica è quella già sperimentata per le Madonnine di maggio: io ho, cioè, copia-incollato l'immagine su un file di Word, l'ho ingrandita e ricolorata con l'opzione "colori attenuati". Poi l'ho stampata su carta ruvida.  

Il risultato è questa immagine appena tracciata, pallidissima al punto da essere quasi invisibile.


Ma sufficiente come punto di partenza da ripassare a matita, personalizzare un pochino e poi colorare ad acquerelli. 


Margherita, come al solito, ha voluto fare tutto da sola, scegliendo un foglio immacolato e tracciando "ex novo" l'intero disegno.
Margherita

Camilla, Mariangela e Giovanni hanno, da parte loro, realizzato degli angioletti molto carini e dettagliati,  e comunque diversi l'uno dall'altro nei toni, nei tratti e nei colori.
Camilla

Mariangela

Giovanni

6 commenti:

  1. Leggendo il dettato ho imparato anche io delle cose nuove!
    Sto imparando sempre più a conoscere i vostri bimbi, perchè prima ancora di vedere i nomi abbinati ai disegni mi sono detta "quello con le ali rosa è di Mariangela" :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Autumn, sei un tesoro! Grazie infinite per l'affetto con cui ci segui!

      Elimina
  2. Ti aspetto sul mio blog per la nuova iniziativa Teachable moments... anche questo post cadrebbe a fagiolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, Palmy! Non avevo ancora commentato, ma stiamo proprio preparando la giornata a tema "San Francesco" per domani...

      Elimina
  3. Avete fatto un lavoro delicatissimo, Bravi voi e i vostri bimbi

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...