sabato 24 marzo 2012

Vetrofanie primaverili, con colla e colori


Tra decorazioni e lavoretti di tanti tipi, non avevamo mai fatto niente per abbellire le nostra finestre. Perchè, in generale, mi piacciono le tende tirate e ben chiuse, che diano intimità e raccoglimento alla nostra casa. E poi perchè, abitando al secondo piano, mi pareva avesse poco senso.
Poi, ho visto in rete tanti begli esperimenti di homemade window colors (tra cui Voglio Una Mela BluUnconventional MomArtscuola ... che non ho più saputo resistere!
Allora, con i bambini, ci siamo dati all'auto-produzione di colori-da-vetro.
Usando semplicemente la classica colla vinilica miscelata a colori a tempera in tubetto.
I bambini, però, avevano difficoltà nel dipingere con i pennelli una sostanza così appiccicosa.
Allora... ho pensato di miscelare colla e colore direttamente nel flaconcino, usando poi il beccuccio per dipingere direttamente.
Ed è stata subito tutt'un'altra storia!
Ma, per chi non conoscesse questa tecnica, sarà meglio procedere con ordine.

Occorrente
- colla vinilica in flaconcini (io l'ho trovata nei "negozi 0.99 cent"... economica e perfetta!)
- colori a tempera in tubetto: nero, giallo, rosso, verde, arancione, blu/azzurro, fuxia, viola (ma qui la fantasia è sovrana)
- buste di plastica trasparente (quelle da raccoglitore ad anelli, o simili)
- fogli della stessa dimensione delle buste, raffiguranti le immagini scelte

Procedimento
- Decidere i soggetti da raffigurare e disegnarli o stamparli sui fogli.
Noi abbiamo scelto delle semplici immagini primaverili: fiori, farfalle, nuvolette, api e lumachine. Se si vuole ripetere un'immagine più volte, basterà un solo foglio, da prelevare una volta eseguito ed inserire in un'altra busta. Ciò, per non sprecare inutilmente carta ed inchiostro.
- Inserire i fogli con le immagini nelle buste plastificate.
- Preparare i colori a piacimento svitando il tappo della colla e aggiungendo colore a tempera nei flaconcini. Noi, per miscelare, abbiamo usato uno stecco di legno da spiedini. Consiglio, in presenza di flaconcini di diverse dimensioni, di usare il più grande per il nero, che servirà per tutti i contorni. Lasciatene uno anche "al naturale": la semplice colla vinilica diventerà un bel bianco lattiginoso e semi-trasparente (potete vedere le ali di una nostra apetta o una nuvola. Ed anche il lavoro di CioccoMamma).

- Iniziare le decorazioni ricalcando con la "mistura nera" i contorni di tutti i soggetti. Il bordo deve risultare grossettino, abbastanza spesso ed in rilievo, in modo da poter contenere bene il colore successivo. L'operazione richiede una mano piuttosto ferma. Qui li ho tracciati quasi tutti io, con l'aiuto di Margherita. Per i più piccoli è un po' difficile.
 

- Lasciare asciugare completamente. Occorrerà  circa mezza giornata.
- A questo punto, si potrà procedere alla colorazione delle varie figure. Consiglio di partire dalle parti centrali del disegno, per andare via via verso l'esterno. I miei bambini sono riusciti tutti a farlo, senza particolari difficoltà, anzi, divertendosi moltissimo. Camilla, che di solito è un po' pasticciona, se l'è cavata meravigliosamente, realizzando i lavori più precisi e complessi. Ovviamente, ai più piccoli è meglio assegnare soggetti più lineari (per Giovanni, la nuvoletta). Attenzione al grado di densità del colore: se troppo liquido, tende a "correre", se troppo denso, è più difficile da applicare. L'ideale è riuscire a mantenere la consistenza della colla vinilica.
 

- Lasciar asciugare le decorazioni. Se dovete spostarle -come abbiamo dovuto fare noi, per liberare il tavolo- aspettate almeno un'oretta e fate molta attenzione: i colori ancora bagnati tendono (naturalmente!) a muoversi sul foglio, col rischio sbavature...

- Una volta asciutte, staccare delicatamente le immagini dalle buste: l'effetto-magia è, per i bambini, assicurato! E' davvero bello poter prendere in mano e toccare come oggetto concreto un semplice disegnino dalla consistenza gommosa!


- Applicare le decorazioni ai vetri delle finestre, ad uno specchio, in automobile...!
Se notate nelle foto, il lato più bello è quello a contatto con la busta di plastica, e poi con il vetro. Quindi, dall'esterno le vostre decorazioni saranno ancora più carine che "da dentro".
- Ed ecco pronta una bella Primavera coloratissima!!!
Noi ci siamo divertiti tantissimo a realizzare queste decorazioni, e ne siamo particolarmente fieri! 


Qui sotto, per chi volesse, ecco i nostri disegni di partenza:


12 commenti:

  1. Sono meravigliosi!!fate sempre dei lavori fantastici!!!

    RispondiElimina
  2. Sono bellissimi! In questo week end di tosse e raffreddore ci proveremo anche noi! Grazie della dritta!

    RispondiElimina
  3. anche questa una splendida idea... e il risultato è meraviglioso!
    buon we

    RispondiElimina
  4. Adoro le vetrofanie!!! Le ho sempre riservate al periodo natalizio però.. mi hai dato una bella idea!! e sopratutto ho sempre speso un sacco di soldi (4,5euro a tubetto di colore) non sapevo potessi farmeli io!!! Grazie!!! Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, Serena! Sono proprio contenta di esserti stata utile! In effetti, oltre alla soddisfazione di produrseli da soli, i colori fatti così costano proprio pochissimo!

      Elimina
  5. più che home MADEN, sranno home MADE ;-)
    A parte questo bellissime

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto! Correggo subito la svista!

      Elimina
    2. Belli!!! Ho visto su internet che si possono anche abbellire applicando sopra del sale, per creare l'effetto "brillantini", magari solo in alcune zone.

      Elimina
    3. Ne ho fatti di simili, ma i miei non si attaccano alla finestra, pur avendo usato gli stessi matriali... :( perchè??

      Elimina
    4. Non saprei... potrebbe forse dipendere dalla densità della tempera...

      Elimina
  6. Waw...stavo, appunto, cercando idee per decorare le finestre a scuola. Domani proveremo :)
    Complimenti
    http://mrsdclasses.blogspot.it/

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...