venerdì 4 dicembre 2015

I libri di Margherita: Il fantasma di Canterville


Anche oggi vi parlo di un classico, ma di genere decisamente diverso dalle mie letture abituali...  
IL FANTASMA DI CANTERVILLE

DATI EDITORIALI
Titolo: Il fantasma di Canterville
Autore: Oscar Wilde
Casa Editrice: Giunti Editore
Numero di pagine: 64

GENERE DEL LIBRO
Racconto horror-umoristico.

LUOGHI DELLA STORIA
Inghilterra, Londra, Castello di Canterville.

TEMPO DELLA STORIA
Tempo imprecisato. Metà 1800 circa.

PERSONAGGI PRINCIPALI
Il fantasma di Canterville, il signore e la signora Otis, il loro figli Washington, Virginia e i gemelli soprannominati “stelle e strisce”, il duca Cecil, Lord Canterville, la governante Umney e altri personaggi minori.

TRAMA
Il signor Hiram B. Otis, ambasciatore degli Stati Uniti d’America, decide di acquistare il Castello di Canterville nonostante sia stato avvertito da Lord Canterville, precedente proprietario della tenuta, e da tutti gli abitanti di Londra, che il Castello sia infestato dal fantasma di Sir Simon da oltre tre secoli.
Il signor Otis, però, ribadisce sicuro di non aver affatto paura dei fantasmi, di provenire da una nazione moderna e che, se ci fosse davvero un fantasma nel castello, lo avrebbero già da tempo catturato.
Così si trasferisce nel vecchio castello di Canterville con la moglie, il figlio maggiore Washington, la dolce quindicenne Virginia, i gemelli soprannominati “stelle e strisce” e la governante; l’anziana signora Umney.
Appena arrivati nella nuova dimora, la signora Otis nota nella biblioteca una grande macchia rosso cupo e la signora Umney le spiega che quello è il sangue di Lady Eleanore, moglie di Sir Simon, che proprio in quel punto l’aveva uccisa e che è una macchia assolutamente irremovibile.
Washington allora, indispettito, prende un po’ del Supersmacchiatore e Detergente Paragon della Pinkerton e comincia a sfregare finchè la macchia non sparisce e soddisfatti, tutti vanno a dormire.
Il mattino successivo, però, la macchia ripugnante è riapparsa, così come le due mattine seguenti.
A quel punto la famiglia comincia a prendere sul serio l’ipotesi della vera esistenza del fantasma e crede di essere stata troppo superficiale nel negarla senza prima verificarlo.
Il fantasma fa la sua prima “vera” apparizione alla famiglia Otis una notte, facendo cigolare sinistramente le sue orrende catene davanti alla camera del signor Otis.
L’ambasciatore si sveglia calmissimo, prende una boccetta e si affaccia alla porta della camera.
Queste sono le sue esatte parole rivolte al fantasma: “Mio caro signore, devo assolutamente pregarvi di oliare le vostre catene e, a questo scopo, vi ho portato una bottiglietta di lubrificante Sole Nascente della Tammany.
Dicono che funzioni perfettamente sin dalla prima applicazione e, a conferma della sua efficacia, troverete voi stesso nella confezione le testimonianze di alcuni tra i più  eminenti scienziati della nostra nazione.
Ve lo lascio qui accanto alle candele e sarò lieto di procurarvene dell’altro, se ne avrete ancora bisogno.”.
Il fantasma rimane naturalmente ammutolito qualche secondo per l’indignazione, poi butta per terra il lubrificante, si nasconde nella sua camera segreta e comincia a riflettere: “Mai, mai in trecento anni di brillante carriera di fantasma era stato così brutalmente offeso.
Da oltre tre secoli spaventava a morte gli abitanti del castello e poi arrivano quegli odiosi americani moderni e rovinano tutto con i loro comportamenti tranquilli da non ho paura dei fantasmi”.
Dopo questa, il fantasma tenta altre numerose imprese per spaventare l’irremovibile famiglia, ma tutte falliscono miseramente; in particolar modo si crea un odio reciproco fra i gemelli e il fantasma di Canterville, perché questi lo umiliano in continuazione.
Il povero spirito è ormai depresso e ridotto a poco più di un invalido; attraversa il corridoio in pantofole di panno e una sciarpa di lana alla gola per paura di prendere freddo, si arriva al punto che la famiglia Otis pensa addirittura che il fantasma se ne sia andato.
Un giorno Virginia vede il fantasma accasciato tristemente su una poltrona e, avendone compassione, si ferma un po’ a parlare con lui.
Il fantasma le parla del giardino della morte e le chiede se abbia mai letto la vecchia profezia sulla vetrata della biblioteca, la profezia diceva così: “Quando una fanciulla dai capelli d’oro strappar saprà
una preghiera da labbra che peccati ha,
quando il mandorlo inaridito fiorirà
e una piccola creatura le sue lacrime piangerà,
allora sulla dimora la quiete scenderà
è a Canterville la pace tornerà.”.
Il fantasma le spiega quindi il significato della profezia: lei dovrebbe piangere per i suoi peccati e pregare per la sua anima affinchè l’Angelo della Morte abbia pietà di lui e lo faccia morire.
Così si ritirano e spariscono.
Intanto la famiglia Otis è in agitazione perché Virginia è sparita, quando finalmente la ragazza ritorna e annuncia, con tono grave, che il fantasma è morto e le ha regalato dei meravigliosi gioielli.
La morte dello spirito viene solennemente celebrata e questo viene seppellito in un luogo molto simile al giardino della morte.
Infine Virginia si sposa con il duca Cecil e vive per sempre felice e contenta.

COMMENTO PERSONALE
Questo libro mi è piaciuto davvero molto.
Semplice, scorrevole, divertentissimo ma anche cupo e triste.
Questo romanzo è un perfetto connubio tra umorismo e paura, realtà e fantasia, orgoglio e umiltà: insomma un racconto molto carino!
Mi sono davvero spanciata dalle risate con la scena del lubrificante per le catene del fantasma!!!
In fondo però, sotto paura ed umorismo, si nasconde la triste storia di questo fantasma che vive solo nel castello di Canterville, che però alla fine, grazie all’amore di una fanciulla dai biondi capelli, troverà finalmente la pace perpetua.

Con questo post partecipo al  "Venerdì del libro" di "HomeMadeMamma".

3 commenti:

  1. Che bello, anche la mia primogenita lo ha letto qualche tempo fa e ne è rimasta entusiasta, questi libri sono la salvezza delle mamme che voglio far amare la lettura ai propri figli.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...