venerdì 24 maggio 2013

I coniglietti

Oggi vi racconteremo la favolina di primavera inventata da Camilla. 
Per lei è molto difficile inventare un racconto: data la sua disprassia, organizzare delle informazioni - per di più di fantasia, quindi astratte- è un'impresa notevole.
Però, allettata dal poter avere delle illustrazioni tutte sue, ci ha provato e ci è riuscita. Attingendo a ciò che le piace di più: i colori, gli abiti ed i loro accostamenti. Questa storia di coniglietti è estremamente descrittiva: ricchissima di particolari e dettagli, evidentemente immaginati proprio visivamente nella mente della bambina. Poi, una famiglia di sette componenti (è stata scritta prima di...): per Camilla, la famiglia siamo noi. Un parco giochi, la primavera, la merenda, un ritorno: è un raccontino di ordinaria normalità,  ma eccezionale per lo sforzo della piccola autrice.
Che, poi, si è divertita tanto a colorare questi disegni realizzati dalla mamma tutti per lei e, giorno dopo giorno, ha scritto sotto dettatura il racconto sul proprio quaderno: "Così le maestre, all'esame, diranno che sono brava!".

I coniglietti
C’era volta un coniglio femmina.
Aveva il corpo fucsia e poi aveva un fiocco giallo e poi c’era un maschio che aveva il corpo azzurro e un fiocco al collo blu e un cappello verde.
I due coniglietti erano fratelli. La loro mamma era tutta fucsia, aveva il fiocco in testa bello giallo e poi il papà aveva il corpo tutto azzurro, il cappellino anche lui verde e il fiocco al collo blu.
C’erano anche gli altri fratelli: uno era maschio tutto azzurro e non aveva il fiocco e una era femmina tutta rosa con il fiocco fucsia in testa. E poi c’era il loro fratellino che era un coniglietto piccolino piccolino verde che era senza fiocco e andava in un passeggino azzurro.

Un pomeriggio i coniglietti andarono tutti insieme al parco con la mamma e il papà.

Era primavera e il parco era pieno di alberi con tante foglie verdi e di fiori e c’era il sole.
E poi c’erano cinque dondoli e cinque scivoli.

I coniglietti fecero merenda con sette carote che si erano portati da casa e poi tornarono a casa.

Era ancora pomeriggio, e poi venne la sera e poi la notte.
E vissero tutti felici e contenti.

Per chi fosse interessato, mettiamo a disposizione il racconto: I coniglietti - testo
 ed il racconto con immagini da colorare: I coniglietti - con immagini

4 commenti:

  1. le maestre lo diranno SI che sei bravissima cara Camillina!le storie fantastiche il mio Anto le ha affrontate in seconda! un abbraccio a tutti mammasimo

    RispondiElimina
  2. MammaSimo, sei una supporter eccezionale! Camillina ringrazia, tutta felice ed orgogliosa.

    RispondiElimina
  3. Camilla ha ragione, è stata proprio brava!
    Mi sono sciolta a leggere che c'erano "cinque dondoli e cinque scivoli", dolcissimo pensare ad un gioco per ogni fratellino/coniglietto :-)

    La tua principessa ha il potere di farmi commuovere ogni volta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, cara Autumn!
      Il particolare dei cinque scivoli, invece, ha messo in castagna me: non sono proprio riuscita a disegnarli...! Camilla è così: dolce, birichina, peperina e davvero speciale!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...