venerdì 2 marzo 2018

I libri di Margherita: Un sogno tra i fiocchi di neve


UN SOGNO TRA I FIOCCHI DI NEVE

DATI EDITORIALI
Titolo:  Un sogno tra i fiocchi di neve
Autore: Corina Bomann
Casa Editrice: Giunti
Numero di pagine: 210
GENERE DEL LIBRO
Romanzo.
LUOGHI DELLA STORIA
Europa, Germania, Lipsia, Berlino, Binz, Wittenberg, treno diretto a Berlino, città silenziosa, vie innevate, casa di Karl, primo camion, secondo camion, macchina, binari, bar, seggiola, bancone del bar, stazione ferroviaria, bagno della stazione, bus colorato, casa di Jonathan e famiglia.

TEMPO DELLA STORIA
Un solo giorno.

PERSONAGGI PRINCIPALI
Anna Wagner, Paula, signora Hallmann, Jonathan, Karl, camionista, Marko, signorina Rosa, signorina Ranuncolo, signorina Lilla, camionista polacco, Micha, Piet, mamma di Anna, e altri personaggi minori.

TRAMA
Anna Wagner è una ragazza di circa venticinque anni che vive e studia a Lipsia.
Da sempre odia il Natale più di ogni altra cosa, tanto che la sua migliore amica Paula le ha affibbiato il soprannome “Grinch”, l’acerrimo nemico del Natale nei libri del Dr. Seuss.
Di solito per le vacanze di fine anno si rifugia in un luogo caldo del sud o ai tropici, sfuggendo all’atmosfera natalizia tradizionale.
Quest’anno, però, le cose vanno diversamente: l’adorato fratellino Jonathan le chiede espressamente di passare il Natale con lui, la madre e il nuovo compagno di quest’ultima.
Anna vorrebbe rifiutare, ma come negare al fratellino una cosa così comune per i bambini come un Natale in famiglia? Per questo, a malincuore, Anna prende il primo treno che da Lipsia porta a Berlino.
Peccato, però, che durante il viaggio si addormenti e salti parecchie fermate, tra cui la sua, trovandosi al suo risveglio a Binz, a oltre cento chilometri da Berlino! Da lì Anna si ritrova a vivere un’avventura inimmaginabile e pazzesca, sola nella notte fredda del 23 dicembre, in mezzo a una tormenta. Sarà proprio grazie/per colpa della sua disavventura che conoscerà però tante persone speciali... e chissà che un inconveniente non si trasformi nell’avventura più magica e importante della sua vita?

COMMENTO PERSONALE
Questo libro mi è piaciuto.
E’ molto carino, leggero, scorrevole, le disavventure a catena della protagonista mi hanno divertita ma me l’hanno anche fatta compatire: insomma, poverina! Peggio di così proprio non le poteva andare.
Nel complesso il libro è davvero carino, anche se si dimentica abbastanza presto, forse proprio perché è così leggero.
Comunque, a me è piaciuto.
E’ una classica “lettura da ombrellone”… beh, forse in questo caso è meglio dire “da albero di Natale”!
         

Con questo post partecipo al  "Venerdì del libro" di "HomeMadeMamma".

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...