sabato 12 ottobre 2013

Acquerelli: grappoli d'uva

Per restare in tema-uva, abbiamo realizzato anche degli acquerelli con una tecnica molto semplice, adatta anche a bimbi piccolini, ma di sicuro effetto.
Innanzitutto, abbiamo realizzato la velatura del foglio ad acquerello.
Ogni bimbo ha scelto una tinta per il proprio sfondo, cercando di abbinarla al grappolo d'uva bianca o nera ( o. forse meglio, verde o viola) che sarebbe poi andato a dipingere.  
Una volta asciutto lo sfondo, ogni bimbo è andato a "comporre" il proprio grappolo stampando acino dopo acino con il tampone-pennello-timbro spugna circolare.
Questo semplice strumento, generalmente adatto per un utilizzo con colori più corposi come gli acrilici e con tecniche e finalità diverse, come lo stencil o la decorazione di oggetti, si può prestare anche all'uso con gli acquerelli, purchè:
1 - lo sfondo sia completamente asciutto:
2 - il tampone non sia eccessivamente intriso d'acqua ma ben carico di colore.
L'unica "difficoltà" di questo lavoretto sta nel comporre un grappolo d'uva abbastanza armonioso e non eccessivamente "schematico". 
Come vedete, anche il piccolino di casa, Tommaso, a meno di 30 mesi si è voluto cimentare in questa "creazione". Dopo lo sfondo ad acquerello, però, per la sua uva ho scelto il colore a tempera, sicuramente più adatto alla sua età. Ed, ovviamente, in questo caso occorrerà che sia l'adulto a proporre i vari punti in cui stampare gli acini.

Una volta composti i grappoli, sarà poi possibile personalizzarli con foglie, pampini, tralci, ombreggiature varie, eventuali fili d'erba o funghetti e, magari, anche qualche acino leggermente avvizzito, proprio come accade nella realtà...
Margherita
Camilla

Mariangela

Giovanni

Tommaso

Vi anticipo già che l'uva ha fatto anche da tema dominante nella nostra Cena dell'autunno, di cui vi parlerò nei prossimi post...

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...