venerdì 28 giugno 2013

Gita a Fiabilandia

Sapete cosa ho regalato alle mie bimbe e a tutta la famiglia per la conclusione dell'anno "scolastico"?
Non un giocattolo o un oggetto materiale ma, in pieno accordo con loro e con Giovanni, una bella gita in un parco dei divertimenti.
Per la precisione, siamo stati a Fiabilandia, presso Rimini.
E' stata una giornata bellissima e molto emozionante per tutti, che si è già impressa nella memoria di tutti noi e che ho deciso di far raccontare -ancor prima che dalle foto scattate- direttamente dalle parole, dai pensieri e dai disegni dei bambini.
Ve li trascrivo nell'ordine in cui sono stati raccolti da me, in un'escalation di ricordi ed emozioni condivisi eppure estremamente personalizzati ed originali.
Intanto -dato che "fermi" non ci sappiamo stare e fare scuola in casa ci piace troppo-  le tre bambine stanno scrivendo questi loro testi, ognuna a modo proprio: Margherita ha scritto direttamente a penna, di suo pugno, il proprio tema;  Camilla e Mariangela stanno scrivendo sotto dettatura ciò che prima aveva dettato a me:  Mariangela sta, pian piano, scrivendo in un corsivo ancora un po' incerto; Camilla lo sta facendo tramite la tastiera del pc, strumento che, sempre di più, sta andando a colmare le sue difficoltà.

Gita a Fiabilandia
Camilla
Ieri sono andata a Fiabilandia con la mia famiglia.
C’era il trenino delle montagne russe, il castello di Mago Merlino, una giostra bella con tanti cavalli, la piscina e tantissime altre giostre: i salti sui tappeti elastici, le palline, le jeep che si guidavano davvero, i trattori,  le gabbiette volanti e lo scivolone.
Io mi sono divertita tanto e ridevo forte.
Poi siamo andati sul battello, sul treno e siamo entrati nella bocca di un serpente in mezzo all’acqua.
La cosa che mi è piaciuta di più sono state le montagne russe, anche se avevo un po’ paura del buio.
E’ stata una giornata bella.



Giovanni
Ieri sono andato in gita a Fiabilandia, che è un parco pieno di tante giostre.
C’erano le motagne russe e mi piaceva tanto andare sulle montagne russe!
E poi c’era il castello di Mago Merlino e, anche se una parte era buia, mi piaceva molto stare lì.
C’era anche un trenino a forma di drago che andava sopra l’acqua e siamo entrati dentro la bocca di un serpentone.
E poi c’era  anche la piscina, un sottomarino ed anche le palline con molti scivoli che finivano dentro le palline e poi c’erano dei tappeti speciali dove si saltava, uguali a quelli di un tappeto elastico, però con l’attrezzatura con tutte le cinghie. E poi c’erano le giostre con i cavalli, molto belle, in basso e in alto e poi c’era anche una giostra con i trattori.
Io guidavo tutti con la cartina e c’era anche un'altra giostra con maialini, mostri, un cane e c’era anche un trenino che mi è piaciuto tanto anche dove c’era un pezzo buio, e poi c’erano delle piccole jeep ed uno scivolone dove io sono andato una volta con la mamma e poi ben cinque volte da solo, senza la mamma!
Abbiamo visto anche lo spettacolo dei cow-boy che sparavano e uno di Cenerentola, ed uno di Capitan Uncino che però non l’abbiamo visto.
E’ stato molto bello andare a Fiabilandia ma io mi sono stancato molto per il lungo viaggio.
È stato molto bello, però è più bello stare nella nostra casetta!



 Mariangela
Ieri sono andata a Fiabilandia con tutta la mia famiglia.
E’ stato un lungo viaggio e finalmente siamo arrivati a Fiabilandia.
Abbiamo visto il castello di Merlino e ci siamo entrati su una specie di trenino a forma di gufo, il gufo Anacleto.
Poi siamo andati sulle montagne russe e abbiamo visto uno spettacolo di cow-boy e indiani.
Poi abbiamo fatto un giro su un pony, siamo andati in piscina e io e i miei fratelli abbiamo imparato ad andare sott’acqua!
Poi siamo andati sulle giostre: la mia preferita era quella delle gabbie volanti e c’era anche quella di Mary Poppins piena di cavalli!
C’era una struttura dove c’erano i cavalli in basso che erano i più grandi ed i cavalli al piano di sopra che erano i più piccoli.
Poi siamo andati sulla giostra dei trattori che piaceva a Giovanni e Tommaso.
Poi abbiamo fatto i salti su una specie di tappeto elastico: bisognava usare una specie di imbragatura con le molle per saltare in alto.
Poi siamo andati su un piccolo drago e siamo entrati nella bocca di un serpente più grande di lui e ho visto tante cose.
Abbiamo anche fatto anche uno splendido pic nic con tramezzini, streghette e gnocco e abbiamo anche dato da mangiare ai pesci, alle anatre e anche alle tartarughe che erano nel laghetto e avevano gli occhi rossi.
Abbiamo fatto anche un giro sul battello: è stato bellissimo e la nonna voleva dormire lì sopra!
C’è stato anche lo spettacolo di Cenerentola nel tendone verde e poi siamo andati a giocare in mezzo alle palline:  c’era un grande scivolone ma non si scivolava molto.
La cosa che io ho preferito sono state le montagne russe: erano davvero bellissime, però Margherita aveva paura di una galleria buia.
È stata una giornata davvero bellissima e indimenticabile e io mi sono divertita un sacco.


  
Margherita
Ieri l’altro io, la mamma, i miei fratellini e la nonna R. siamo andati a fare una gita a Fiabilandia, un grande parco di divertimenti vicino a Rimini.
Questa gita è stata il regalo di promozione per me e le mie sorelle, che pochi giorni prima avevamo sostenuto l’esame.
La mamma ci ha svegliati presto la mattina e dopo due ore di macchina siamo arrivati.
Quando siamo entrati a Fiabilandia io ero emozionatissima e al colmo della gioia e mi sembrava di essere entrata in una favola!
Il primo gioco su cui siamo andati è stato il castello di Mago Merlino che abbiamo visitato con dei carrellini a forma di Gufo Anacleto.
Poi siamo andati su una specie di barca a forma di drago e siamo entrati nella bocca di un serpente, dopo di ciò siamo andati in un labirinto cinese.
Dopo essere riusciti ad uscire dal labirinto siamo saliti su una specie di trenino che ci ha fatto attraversare delle montagne russe a forma di miniera d’oro.
Ad un certo punto delle montagne russe c’era un tunnel che andava giù in picchiata ed era tutto buio e io avevo un po’ paura ma mi sono divertita ugualmente.
Dopo aver fatto ben tre giri sulle montagne russe abbiamo deciso di andare a vedere uno spettacolo sugli indiani e i cow-boy e io e i miei fratellini ci siamo divertiti da matti!
Più tardi abbiamo fatto un gustoso pic-nic tutti insieme.
Nel pomeriggio siamo andati su una infinità di giostre: la giostra dei cavalli, una giostra con tanti trattori e anche una giostra con delle gabbie volanti: io ridevo e non mi ero mai divertita tanto su delle giostre!
Infine, io e i miei fratellini siamo andati a vedere uno spettacolo su Cenerentola intitolato: “I sogni son desideri”.
Poi abbiamo saltato sul tappeto elastico con una speciale imbragatura che ci faceva sembrare di volare e ci siamo divertiti su un enorme scivolone.
Dato il gran caldo ci siamo rinfrescati facendo un bel bagno in piscina.
Come ultimo divertimento abbiamo preso due mezzi di trasporto molto speciali: un trenino che andava su delle vere rotaie e un battello a vapore che attraversava un laghetto pieno di papere, anatre e tartarughe.
Alle sei di sera siamo tornati a casa.
È stata una giornata meravigliosa e non vedo l’ora di tornare di nuovo a Fiabilandia.



Ed ora, una carrellata di scatti della nostra giornata:
Che dire ancora?
In rete si trovano molte recensioni negative su questo parco, soprattutto se paragonato ad altre realtà più recenti e moderne.
Però a noi è piaciuto davvero e lo abbiamo trovato perfetto per le nostre esigenze:  non è esageratamente grande o chiassoso, il biglietto d'ingresso ha un prezzo onesto, le file sono accettabilissime (quindi ogni giostra si riesce a "rifare" più volte senza strress) e tutte le attrazioni (eccetto giusto un paio) sono adatte a bimbi anche piccolini. E' davvero un parco a misura di famiglia con bambini.

9 commenti:

  1. Deve essere stata proprio una bellissima giornata!
    E' un pochino lontano per noi purtroppo.
    Noi abbiamo in programma una giornata alla Minitalia ( BG) che in realtà abbiamo già visitato altre volte quando Mati era più piccola, ma questa volta ci andremo con degli amici. Poi quest'anno Matilde avrà modo di riconoscere meglio le regioni d'Italia e le varie città.
    Vicino al parco dell'Italia in miniatura c'è un altro parco con attrazioni varie,, animali ecc...

    I pensieri dei tuoi bambini sono meravigliosi. Mi è piaciuto Giovanni che ha concluso dicendo
    "È stato molto bello, però è più bello stare nella nostra casetta!".
    E' proprio tenero tenero!
    Un abbraccione a tutti voi!

    RispondiElimina
  2. Io sono del parere che per una gita di un giorno un parco come il vostro è è sicuramente il più adatto!
    Giostre a misura di bambino e spazio non troppo enorme da girare per le loro piccole gambe!
    Ho letto tutti i testi e poi guardato le foto, anche se dalle loro parole avevo già perfettamente immaginato il tutto, ritrovandolo poi nelle immagini!
    Bravissimi tutti e sono felice che avete fatto questa divertente esperienza insieme e wow..... complimenti per la scelta del regalo cari bimbi!!
    uN ABBRACCIO Elly, e sono d'accordo con Giovanni: i divertimenti fuori casa sono belli, ma finiscono. Il divertimento della propria casa invece è infinito ed impagabile!!!
    Sere

    RispondiElimina
  3. Grazie, ragazze, per la pazienza e l'attenzione anche in post lunghi come questo!
    Ho messo volutamente prima i pensieri dei bambini, perchè anche a me pareva che rendessero bene l'idea della nostra giornata, soprattutto tutti insieme!
    Giovanni ha ancora meno "tecnica" ma è in generale un gran narratore, un ingegno brillante e furbetto su cui si innesta una lingua mooolto sciolta!

    RispondiElimina
  4. Concordo con te, il parco l'ho trovato adatto alle esigenze delle mie bambine, quando ci siamo stati l'estate scorsa... qui più vicino a noi ci sarebbe Gardaland, ma so che le mie piccoel non se lo sarebbero goduto così come questo bel parco a misura di bambino.
    Alcune delle recensioni dei tuoi figli rispecchiavano esattamente ciò che han detto le mie.

    Il tuo dolcissimo sorriso riempie le foto di una luce speciale,
    un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Bellissima Fiabilandia e bellissimi i pensieri dei bambini.
    A Fiabilandia ci andavo da bambina e ho bei ricordi....poi con i miei bambini piccini li ho riportati.Non sapevo ci fosse la piscina.
    Buon week end.
    Ciao Mariuccia

    RispondiElimina
  6. Che bello questo parco e poi con la piscina... Noi siamo stati a Gardaland lo scorso autunno ma è veramente immenso, e poi per una fifona come me vanno giusto bene le giostre a cavalli. I racconti dei tuoi bimbi, i loro sorrisi, voi insieme .... una meraviglia. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Grazie!!! La piscina, detta "Il mar dei ranocchi" è adatta a bimbi piccoli, avendo l'acqua molto bassa. Ma, nelle giornate di gran caldo, è - oltre ad un piacevole intermezzo - un ottimo modo di ristorarsi! Sui sorrisi... troppo buone!

    RispondiElimina
  8. Non conoscevo questo parco!in Sardegna preferiscono costruire CittàMercato piuttosto che Parchi per bambini!il nostro sogno è organizzare un tour dei parchi in Italia ma appunto aspettiamo che la più piccola raggiunga il metro per poter accedere a più giochi possibili!grazie per il bellissimo racconto, ti ammiro tanto Elly e anche nonna R. non so quante mamme, io per prima, affronterebbero viaggio e giornata da sole con cinque cuccioli!sei davvero un esempio per me!Dio ti Benedica tesoro! mammaSimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, qui al nord c'è una certa cultura per l'infanzia, anche se spesso le attenzioni hanno evidenti fini consumistici e commerciali... Però, quando riuscirete a realizzare il vostro sogno, potremmo unire anche l'intento di incontrarci, finalmente! Sul viaggio, pur non essendo lunghissimo, dovremmo sancora lavorare un po' anche noi: Giovanni, 10 minuti dopo la partenza da casa, già chiedeva: "quando siamo arrivati???" Ed è andato avanti così per circa 4 ore, tra andata e ritorno...!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...