martedì 23 febbraio 2016

Oggi "La Stampa" parla di noi


Oggi "La Stampa" ha pubblicato un articolo intitolato "Generazione senza..." in cui appare anche una mia piccola intervista:




“FUORI DA SCUOLA SI IMPARA CON GIOIA”  
«La scelta sta tutta nel piacere dello stare con i figli e nel far fruttare le loro capacità, vivendo la possibilità di imparare con gioia: la nostra non è una critica alla scuola tradizionale, è che vogliamo andare insieme alla scoperta delle cose». Elisa Melloni, 38 anni di Cento (FE), una laurea in scienze dell’educazione e madre di 5 figli dai 4 ai 10 anni, parla con soddisfazione della home-schooling, avventura quotidiana che narra nel blog bimbifeliciacasa.blogspot.it. «In famiglia abbiamo sempre seguito i bambini con giochi, attività e stimoli. Tanto che quando abbiamo mandato la prima figlia alla materna, dopo due mesi ha chiesto di non andarci più perché si annoiava. Così l’abbiamo ritirata e lei ha subito chiesto di iniziare a sperimentare con le lettere: in poche settimane ha imparato a leggere e scrivere. Seguire l’apprendimento dei ragazzi è diventato un percorso naturale, come insegnar loro a camminare o andare in bicicletta». Elisa prepara le lezioni attenendosi al programma ministeriale, prendendo spunto dalla quotidianità per le varie materie. «Al termine di ogni anno i bambini sostengono l’esame, e il livello è pari ai coetanei. Con la differenza che loro si gestiscono meglio il tempo e hanno la possibilità di centrarsi di più sui propri interessi. Mentre l’integrazione con gli amici avviene nei corsi di basket, a nuoto o in oratorio. E comunque sono liberi di andare a scuola in ogni momento: la maggiore in quinta elementare ha chiesto di provare per curiosità, ma dopo sei mesi ha voluto tornare a casa. Si sente più libera e più realizzata». (di Federico Taddia)  

Potete leggere l'articolo completo a questo link: 
"http://www.lastampa.it/2016/02/23/societa/i-genitori-che-rinunciano-alla-modernit-per-crescere-i-figli-in-modo-alternativo-cZxFhu97iBdJq013RhTf9J/pagina.html


Ringrazio Federico Taddia per la gentilezza del suo approccio e la correttezza con cui ha riportato le mie parole.

9 commenti:

  1. Sei grande mamma Elly cob grande stima e affetto Beatrice

    RispondiElimina
  2. Complimenti Elly, bell'articolo incoraggiante!

    RispondiElimina
  3. Ho letto l'articolo e mi ha fatto tanto tanto oiacere leggerti.
    Un grande abbraccio a tutti
    Emanuela

    RispondiElimina
  4. Complimenti, sono certa che a più di qualcuno hai fatto venire voglia di homescooling!

    RispondiElimina
  5. Complimenti!!!!la frase iniziale dell' intervista riassume ciò che si legge in ogni riga del tuo blog: il piacere di stare con i figli!
    Se anche non in molti fossero pronti per fare un salto così radicale come l' homeschooling, sarebbe bello che almeno le tue parole facessero riflettere molti genitori, che magari si sono pian piano lasciati sopraffare dalla stanchezza, sulla bellezza del passare del tempo insieme ai propri figli!
    Grazie mamma Elly!
    Maria

    RispondiElimina
  6. Che bello leggere per caso (eravamo in vacanza e l'ho visto al bar) di una famiglia che fa homeschooling in Italia. Noi siamo una famiglia italo-olandese in Olanda che fa anche homeschooling. Abbiamo anche noi 5 figli (da 1 a 9 anni). Sono molto contenta di aver trovato il tuo blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che coincidenza!
      Piacere di conoscervi!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...