venerdì 21 agosto 2015

I libri di Margherita: Questa è la storia di un gatto senza memoria

Oggi vi parlerò di un libro davvero bellissimo, adatto a grandi e piccini, che consiglio a tutti.
QUESTA È LA STORIA DI UN GATTO SENZA MEMORIA

DATI EDITORIALI
Titolo: Questa è la storia di un gatto senza memoria
Autore: Maria Marelli
Casa Editrice: Cominito S.a.s, formato, e-book 
Numero di pagine: 87 pagine

GENERE DEL LIBRO
Romanzo breve con narratore interno

LUOGHI DELLA STORIA
Zerbino del rifugio, rifugio, esterno

TEMPO DELLA STORIA
Una settimana e/o poco più

PERSONAGGI PRINCIPALI
Neutrone, Protone, Planck, Emily, Sputnik, i fratelli Quark 1 e Quark 2, Tachione, Clò, Giulia, Paolo, Vittoria, Annette, Ivan e  altri personaggi minori.

TRAMA
Questa è la storia di un gatto senza memoria, che un giorno d’inverno si trova sullo zerbino di una casa affamato, infreddolito ed impaurito.
Gli apre la porta una ragazza di nome Giulia, la quale lo porta dentro il suo rifugio per gatti abbandonati.
Giulia assegna al gatto il nome Neutrone, poi lo porta in una grande sala piena di gabbie, dentro le quali stanno diversi gatti.
Neutrone viene messo dentro una gabbia con un altro gatto, Protone.
I due fanno amicizia e insieme agli altri gatti Planck, Sputnik, i fratelli Quark 1, Quark 2 e Tachione vivono diverse avventure all’interno e all’esterno del rifugio.
Intanto fuori dal rifugio i gatti randagi continuano a scomparire perché rapiti da una banda di malviventi che vogliono le loro pellicce.
Una notte arriva al rifugio un gattino speciale: la sua pelle è fosforescente al buio. Un’altra cosa è speciale in questo gattino, il cui nome è Clò: è uguale a Neutrone, solo più in piccolo.
Tra i gatti rapiti c’è anche Tone, il gatto di Annette, grande amica di Giulia.
Un giorno Annette va al rifugio per scegliere un altro gatto, quando vede Tone, il suo gatto scomparso: Tone in realtà è Neutrone!
Ivan, marito di Annette, riprende Clò, è stato lui a portarlo al rifugio perché non venisse rapito.
Ivan spiega a tutti che Clò è clonato da Tone e che l’ha reso luminoso con un esperimento.
Tone, che non vuole lasciare Protone, trova il modo di farlo adottare da Annette.
Così Tone, Clò e Protone vanno a  vivere da Annette.

COMMENTO PERSONALE
Questo libro, anche se da adulti, mi è piaciuto molto, anzi, è stato uno dei miei libri preferiti.
Mi è piaciuto anche il fatto che non ci siano parolacce.
Questa storia è ben scritta ed io, inoltre, adoro i gatti!
Questo libro, un po’ misterioso, è stato molto bello.




Con questo post partecipo al "Venerdì del libro" di "HomeMadeMamma".

2 commenti:

  1. Ottimo suggerimento. Non lo conoscevo

    RispondiElimina
  2. Carino! Anche io adoro i gatti! belli anche i disegni.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...