venerdì 28 agosto 2015

I libri di Margherita e Mariangela: Sotto il pavimento


Oggi vi parleremo del primo libro della "Saga degli Sgraffignoli", di Mary Norton.
SOTTO IL PAVIMENTO

DATI EDITORIALI
Titolo: Sotto il pavimento
Sottotitolo: La prima avventura degli Sgraffignoli
Autore: Mary Norton
Casa Editrice: Salani gl’istrici, formato e-book
Numero di pagine: 182

GENERE DEL LIBRO
Romanzo

LUOGHI DELLA STORIA
Villa, casa di Arietta, giardino, stanza del ragazzo e cucina

TEMPO DELLA STORIA
Indefinito

PERSONAGGI PRINCIPALI
Arietta, Casilia, Pod, la signora May, Kate, la signora Driver, il ragazzo e altri personaggi minori.

TRAMA di Margherita
Sotto il pavimento della cucina di una vecchia villa vivono gli Sgraffignoli, piccoli omini alti come un mignolo che passano la loro vita “sgraffignolando”, cioè prendendo in prestito dagli esseri umani tutto ciò che gli serve: il pavimento della loro casa è ricoperto di carta assorbente rossa, il caminetto è fatto con una ruota dentata e  le pareti del soggiorno sono tappezzate di carta stracciata.
Per loro un tappo da champagne  è uno sgabello, un francobollo un quadro e una scatola di fiammiferi vuota un cassettone.
In particolare vengono narrate le avventure di Arietta, adolescente, e dei suoi genitori, Casilia e Pod.
Arietta desidererebbe tanto uscire dalla sua casa sotto il pavimento, ma non può, perchè la sua famiglia lo ritiene pericoloso.
Un giorno però Pod porta con sé Arietta a sgraffignolare e finalmente Arietta vede il giardino, i fiori ed  il sole.
Proprio quel giorno, però, Arietta viene vista da un ragazzo “grande”, venuto lì per condizioni di salute.
Subito si scatena il panico nella famiglia di Arietta, ma il ragazzo si rivela gentile e generoso e regala alla famiglia di Arietta gli oggetti della vecchia casa delle bambole.
Una  sera, però, la signora Driver, la governante, scopre la casa segreta di Arietta e la sua famiglia e si spaventa da morire.
Così chiama l’acchiapparatti ed un ragazzo col furetto.
L’acchiapparatti, con del fumo, costringe a scappare Arietta e la sua famiglia che, per merito del ragazzo loro amico, fuggono attraverso una grata.

COMMENTO PERSONALE di Margherita
Questo libro mi è piaciuto molto.
In questo romanzo mi è piaciuta la ricchezza di descrizioni e dettagli, due arricchimenti che io adoro.
Oltre ad aver visto il cartone animato, ho subito incominciato a leggere il seguito e ho caldamente consigliato questa lettura a mia sorella Mariangela.


TRAMA di Mariangela
Gli Sgraffignoli sono persone piccole piccole non più grandi di un mignolo.
Essi passano la loro vita a “sgraffignolare” cioè prendere in prestito dagli umani cose indispensabili per la loro vita: francobolli come quadri, carta assorbente come tappeto, zollette di zucchero come riforniture per il tè e gusci di noce come scodelle.
Tra loro c’è Arietta, una Sgraffignola adolescente di quasi 14 anni che vive sotto il pavimento insieme a sua madre Casilia e suo padre Pod.
Arietta desidererebbe tanto vivere nel mondo esterno, solo che suo padre non vuole perché pensa che sia troppo pericoloso.
Un giorno Pod chiama Arietta a “sgraffignolare”: Arietta scopre il giardino e mentre gioca viene vista da un ragazzo;  lui è molto gentile e ogni sera dà dei pezzi della casa delle bambole ad Arietta e alla sua famiglia.
Purtroppo, qualche tempo dopo, la signora Driver, la domestica della casa del ragazzo, scopre l’esistenza degli Sgraffignoli e allora chiama l’acchiapparatti che, con un veleno speciale, cerca di far morire gli Sgraffignoli.
Fortunatamente il ragazzo riesce a salvarli aprendogli una grata: riusciranno gli Sgraffignoli a trovare un nuovo alloggio? 

COMMENTO PERSONALE di Mariangela
Questo libro mi è piaciuto tantissimo perché è molto originale e Arietta è un personaggio molto simpatico.

Con questo post, partecipiamo al "Venerdì del libro" di HomeMadeMamma.
e

3 commenti:

  1. Carissime, Ariette è il mio personaggio preferito mi organizzo al più presto per leggere il libro grazie mille per la vostra presentazione.
    Un caro saluto Beatrice e pupi

    RispondiElimina
  2. Nel 2010 lo Studio Ghibli ne ha tratto un bellissimo film di animazione giapponese: "Arrietty, il mondo segreto sotto il pavimento", regia di Hiromasa Yonebayashi e sceneggiatura del grande Miyazaki, che da ragazzo aveva letto il libro e lo aveva molto amato.

    RispondiElimina
  3. Noi lo abbiamo letto anni fa e ci è piaciuto molto.
    Grazie x averlo riproposto. Lo proporrò al Cucciolo

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...