lunedì 13 luglio 2015

Festa a tema: animali della savana


Con tanto ritardo, oggi finalmente  vi mostrerò cosa abbiamo preparato per la festa di compleanno di Mariangela.
Per i suoi otto anni, la bambina ha scelto un tema a lei particolarmente gradito: gli animali della savana.

IL CARTELLONE
Come da nostra tradizione, Mariangela ha disegnato e colorato tutta da  sola - stavolta  con i pennarelli - un gruppo di animali della savana su un grande foglio di carta da pacchi. Colorati e simpatici, vero?



IL PANNELLO-SAVANA
Utilizzando il lato di un grande scatolone di cartone, la festeggiata ha realizzato un pannello di grande effetto. Per prima cosa, tracciata la linea dell'orizzonte, ha dipinto - con pennelli e colori acrilici - un sole al tramonto; poi ha colorato il cielo d'arancione e la terra... d'oro.
Mentre il colore si asciugava, abbiamo intanto cercato e stampato le sagome nere di diversi animali della savana: leoni, elefanti, giraffe, gazzelle, scimmie, ecc...
Mariangela le ha ritagliate con cura ed è quindi andata a disporle ed incollarle sul suo sfondo-savana.

Infine, la bimba ha cosparso il tutto di colla vinilica, per rinforzare e lucidare il suo pannello-savana.


GLI ANIMALETTI DECORATIVI 
Ve ne abbiamo già parlato qui...






Eccoli ora appesi lungo il soffitto della nostra sala, insieme a tanti palloncini colorati.




IL PALLONCINO-SAVANA
Abbiamo poi acquistato un palloncino speciale, da appendere al lampadario.

LA TOVAGLIA LEOPARDATA
Tovaglia tutta decorata da Mariangela e Margherita, in un "runner" dipinto ad effetto leopardato.

Il runner è stato al posto della tovaglia gialla, attorniato da tanti allegri animaletti della  savana stampati.


I TOVAGLIOLINI


LE CANNUCCE-SAVANA


Ed ora passiamo al rinfresco.

LA CORONA DI PANE - LEONE 
Ho impastato una bella quantità di pasta da pane; dopo una prima lievitazione, una parte è sta colorata di rosso con del concentrato di pomodoro: questo sarebbe diventato il muso del leone. 
Al suo interno, sono andata a formare altre palline di pasta di pane bianca per il muso... ed una piccola, colorata con del cacao, per il naso.
Una volta  cotto, il muso è stato poi spennellato d'olio, per lucidarlo.

Ed eccoci alla criniera, in realtà la preparazione vera e propria e nostro punto di partenza.
La ricetta, già collaudata più volte a casa nostra, era quella di una corona di pane farcita con prosciutto crudo e formaggio. Data la sua forma a  ciambella, a me ed ai bambini è sembrata perfetta per la criniera  del leone.   
Eccolo qui!!!

LA GIRAFFA DI PANE AI WURSTEL
Altra pasta di pane è stata utilizzata per dar vita ad un secondo animale: una giraffa ripiena farcita di wurstel.

I MINI TOAST CON TOPPERS-ANIMALETTI
Piccoli toast decorati con toppers a tema, plastificati. 


LE CIOTOLE DECORATE... 
Per stuzzicherie varie... ecco le nostre ciotole rivestite, in pieno stile animalier.

...PER POP CORN...

...E PATATINE

Ed ora passiamo ai dolci.

I BISCOTTI
I nostri frollini, sagomati a tema e decorati con pasta di zucchero.



Anche al naturale...


LA TAVOLA COMPLETA



LA TORTA
Mariangela non ama i dolci; i pochi che le piacciono sono semplici e rustici. Così, per la sua festa, la bimba ha chiesto una torta di carote, senza creme nè farciture.
Però... ecco le decorazioni in pasta di zucchero che ho realizzato per lei.





Et voilà!!!





Concludo con il tema di Mariangela sulla propria  festa....

Tema
Il mio ottavo compleanno
Ieri io ho festeggiato il mio compleanno.
Il tema scelto era “animali della savana”; ho scelto questo tema perché io adoro gli animali della savana.
Per prima cosa la mamma e io abbiamo fatto degli animaletti di feltro e gomma crepla da appendere lungo il soffitto: erano molto simpatici!
Poi ho dipinto un grande rettangolo di cartone e ci ho attaccato sopra delle sagome di animali.
Ho fatto tutto da sola il cartellone principale con disegnati degli animaletti di grandi dimensioni: leone, zebra, giraffa, elefante e scimmia.
Abbiamo fatto in casa anche la tovaglia ad effetto leopardato, che  ho dipinto con mia sorella.
Il rinfresco era pieno di cose sfiziose:  toast, biscotti a forma di animali, patatine, pop-corn, una corona di pane a forma di leone, pane coi wurstel a forma di giraffa e poi la torta, la cosa più bella.
Era una torta di carote rivestita di verde con sopra dei dolcissimi animaletti di pasta di zucchero.
Io indossavo un abitino verde con disegnate delle palme: ero molto carina e felice.
È stata una festa bellissima e mi sono divertita un mondo.


E con IL REGALO DI MARGHERITA PER MARIANGELA

Invento un racconto fantastico
Mariangela e l’elefantino ferito
C’era una volta una bambina di nome Mariangela.
Era una bambina molto carina, con capelli biondi fino alle spalle, occhi grandi e azzurri come laghetti di montagna e un simpatico nasino a patatina.
Mariangela adorava tutti gli animali e in particolar modo quelli della Savana; le piacevano proprio tutti: dai leoni agli elefanti, dalle giraffe alle scimmie.
Per il suo ottavo compleanno, Mariangela stava organizzando una festa fantastica e il tema era: “Animali della Savana”.
Così il mattino del suo compleanno, si svegliò di buonora e corse in sala a spacchettare i regali.
Fra i numerosi doni trovò un graziosissimo elefantino di peluche che portava al collo un bigliettino con il messaggio: “Se sei la bambina dai capelli biondi, premi l’etichetta”.
Mariangela, che era sempre stata molto curiosa, portò il pupazzo in camera sua e lì spinse il bigliettino.
Come per magia cadde in uno spassosissimo scivolo di bambù che, fra una curva e l’altra, la fece atterrare al centro di una sconfinata distesa di sabbia dorata. Lì gli alberi si stagliavano fronzuti su un cielo terso e sereno e i numerosi massi scintillavano argentei alla luce di un sole cocente: era atterrata nella Savana!!!
Animali di ogni specie e colore scorazzavano liberi e felici su e giù dagli alberi, correvano, saltavano e si inseguivano.
Mariangela era entusiasta e si mise subito a giocare a palla con un leone, una zebra e una giraffa.
Ad un certo punto sentì un rumore strano provenire da dietro un immenso cespuglio, come di un animale che piangesse disperato.
Mariangela, incuriosita, si avvicinò e con sua immensa meraviglia vide un gigantesco elefantino identico al pupazzo che le avevano regalato!
Era grande e soffice, con un pelo color celeste e una lunga e buffa proboscide.
Piangeva e si lamentava disperatamente e agitava le enormi zampone facendo un fracasso tremendo: “Bam! Bum! Bam!”.
Molti animali cercavano invano di consolarlo, ma le sue grosse lacrime piovevano senza pietà sulle teste degli sfortunati consolatori.
“Perché piangi?”, chiese preoccupata Mariangela.
 “Buuuuu!!!!” esclamò disperato l’elefantino “ Mi è entrata una grossa spina nella zampa e non riesco più a toglierla!!! Ė da ore che tiro e mi dimeno, ma mi fa molto male e non riesco più a camminare!!!!!!!!”
“Non preoccuparti, ti aiuto io!” replicò ottimista Mariangela “Tira su la zampa e ci proverò!”.
Così l’elefantino alzò il suo enorme piedone e Mariangela potè vedere chiaramente un’immensa spina, lunga, larga e molto acuminata, conficcata nella pianta della zampa del povero elefantino.
Così fabbricò un paio di pinze con dei rami robusti e, con grande fatica, riuscì a estrarre la grande spina che affliggeva il cucciolo.
“Grazie...come ti chiami?”chiese imbarazzato.
“Mi chiamo Mariangela e tu?” domandò la bambina.
“Mi chiamo Klintyn!”.
Poi i due amici fecero una meravigliosa foto-ricordo e giocarono un po’.
Ad un tratto in cielo apparve una fessura che risucchiò Mariangela; così si salutarono e partì.
Arrivata a casa sistemò il peluche su una mensola e andò a festeggiare il suo compleanno: era stato il giorno più bello della sua vita. 



P.S. Domattina presto (anzi, in realtà, tra poche ore: è già l'una di notte) partiremo per una settimana in montagna per cui, forse, non potrò connettermi regolarmente.

9 commenti:

  1. Tanti auguri Mariangela! Tutto bellissimo, come al solito, gli animali in pasta di zucchero sono venuti benissimo :-)

    RispondiElimina
  2. Auguri Mariangela. Siete una famiglia meravigliosa. Io,mio marito e la mia bimba abbiamo iniziato a leggervi e siete entusiasmanti. Fra l'altro,ci siamo innamorati del tandem...dove si compra? Io non mi fido a girare nel traffico con la bambina ma con quel mezzo credo mi sentirei sicura. Un bacio a tutti voi e che il Signore vi benedica tutti. Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuti!
      Vi ringraziamo tanto per le vostre bellissime parole e per il vostro calore.
      Il tandem lo abbiamo acquistato qui: http://zona30.com/
      In effetti è un mezzo davvero comodo e sicuro, oltre che molto divertente.

      Elimina
  3. Grazie cara. Daremo un'occhiata,ci piacerebbe proprio come soluzione. Hai sempre delle splendide idee, ma come fai? Un bacio a tutti

    RispondiElimina
  4. Ciaooooo Elly..... sono Mariuccia di la scuola in cartella..... non navigo in rete da moltissimo tempo ed oggi ho pensato di fare un giretto qua e là, così sono venuta a trovarti... ho letto e visto alcuni post poi mi sono soffermata su questo: la festa di margherita!! Auguroniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
    Come procede la vostra vita? ho notato che i pupetti sono cresciutissimi ..... oramai hai ben 5 aiutanti in casa!
    Ti mando un grande saluto e tanti piccoli bacini per i bambini.Ciao Mariuccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mariuccia, bentornata!
      Ho letto solo adesso il tuo commento che, misteriosamente, non mi era stato segnalato da Blogger. Grazie di tutto, mi fa sempre tanto piacere sentirti!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...