domenica 22 febbraio 2015

Il principe Inverno e il mostro di fuoco


Il costume da inverno di Giovanni lo ha ispirato per l'invenzione di un raccontino a tema, che ha dettato a me parola per parola e poi illustrato tutto da solo.
Questa stagione ed il contrasto ghiaccio-fuoco gli sono particolarmente graditi, come dimostra anche il racconto dello scorso anno: La storia del castello di ghiaccio...

IL PRINCIPE INVERNO E IL MOSTRO DI FUOCO
C’era  una volta un giovane Inverno che dopo una settimana sarebbe stato nominato il legittimo re Inverno.
Suo padre stava invecchiando e il suo ghiaccio non era più abbastanza potente per quando era l’ora dell’inverno e non congelava abbastanza.
Il re però, non poteva andare in pensione perché il regno era minacciato da un mostro di fuoco che col suo calore scioglieva tutto il ghiaccio grazie ad un medaglione che gli dava tutta la forza che gli serviva.
Il suo obiettivo era fare di tutti gli abitanti gli schiavi dei suoi sogni.
Un giorno il principe Inverno disse a suo padre: “Voglio partire per sconfiggere quel mostro!”.
Il re disse: “No, figlio mio, non andare! Il mostro ti ammazzerà!”

Ma lui non gli diede ascolto e fu così che partì.
Il mostro era nascosto in un vecchio burrone di quel regno  chiuso sigillato, che lui solo sapeva aprire dicendo delle parole magiche: “Fuoco, espanditi nel regno!”.

Il principe andò a cavallo e dovette attraversare tutte le stagioni; solo così riuscì ad arrivare al burrone del fuoco.

Questa era la fine di tutte le stagioni: qui iniziava il fuoco perenne.
Il principe si chiese: “Come si farà ad aprire?” Ed il cavallo fece il suo verso: “Ihhhh!!!”
Ed il principe Inverno disse: “Ehi, cosa c’è?”
Il cavallo girò il muso e il principe vide la formula magica incisa col fuoco su una roccia nascosta dietro un’altissima e  grossissima quercia infuocata.
Così il principe pronunciò le parole magiche e subito la terra iniziò a creparsi e da quelle crepe uscì tantissimo fuoco, finchè l’apertura non fu abbastanza grande per passarci.
Il principe si trovò di fronte al grande mostro di fuoco: i due  iniziarono a lottare duramente e quando stava per essere sconfitto e stava precipitando in un vortice di fuoco, il principe vide una lancia che spuntava dalla bisaccia del suo cavallo: il re suo padre, vedendolo partire, l’aveva messa lì a sua insaputa per aiutarlo. 

Il principe l’afferrò e questa si ghiacciò all’istante. Il principe la scagliò dritta sul medaglione del mostro che, in quel momento, cadde giù e diventò solo una delle tante fiamme che giravano vorticosamente. Dopo un po’ di tempo tutto il fuoco si spense e il vortice diventò una piccola nuvoletta  fredda che stava laggiù in quel burrone e infine  un piccolo pezzo di ghiaccio.
Quel piccolo pezzo di ghiaccio restò lì per molti molti anni, fino alla fine dei tempi.
Così, pochi giorni dopo, il principe Inverno fu nominato il legittimo re Inverno.
E tutti, nel regno, vissero per sempre felici e contenti.

5 commenti:

  1. Elly cara mi sa che anche lui ha un futuro assicurato, è un racconto bellissimo.
    I tuoi bimbi sono lo specchio della vita.
    Vi abbraccio forte <3

    RispondiElimina
  2. Che storia meravigliosa, Giovanni sei proprio molto brava e segui le orme delle tue sorelle avete una bella fantasia dono prezioso e particolare.
    Grazie per questa bellissima storia ci e' piaciuta molto.
    Un abbraccio in particolare dal nostro ometto di casa che e' rimasto tanto contento di questa tua storia.
    Ciao Beatrice e pupi

    RispondiElimina
  3. dolcissimo Principe dell'Inverno, grazie per la tu bellissima storia.
    ....e penso che il tuo costume così bello ti ha davvero ispirato! Un bacio grande emanuela

    RispondiElimina
  4. I miei bimbi ringraziano di cuore Giovanni per la sua storia, che è stata la loro storia della buonanotte di oggi... ha davvero del talento!
    Per domani sera hanno già prenotato "Il castello di ghiaccio" :-)

    Rossella

    RispondiElimina
  5. Grazie mille a tutti - mamme e bambini - da parte di Giovanni!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...