lunedì 16 febbraio 2015

Costumi di Carnevale: le 4 stagioni e un girasole

Anche quest'anno io ed i bambini abbiamo pensato di realizzare tutti da noi i costumi di Carnevale.
Come tema, abbiamo scelto le 4 stagioni, argomento sempre ricorrente nelle nostre attività didattiche e tema che da subito ha catturato la fantasia e la creatività di tutti quanti.
4 stagioni per... 5 bambini? Sì, perchè Tommaso, gli scorsi anni, non aveva mai voluto travestirsi e perchè, anche durante i primi preparativi: ha sempre continuato ad affermare la propria volontà di "rimanere Tommaso".
Strada facendo, però, si è fatto poi catturare dall'entusiasmo dei fratelli e dai colori tutt'intorno a lui e così, tutto d'un botto, è arrivato da me dicendo: "mamma, io mi vesto da girasole!!!!".
Il primo passo, dunque, è stato assegnare i ruoli. Anzi, lasciare che i bambini si mettessero d'accordo tra loro, cosa avvenuta senza alcuna difficoltà.
E così...
Margherita ha scelto di interpretare la Primavera; Mariangela l'Estate; Camilla l'Autunno e Giovanni l'Inverno.
Volendo utilizzare in gran parte materiali di recupero e limitare la spesa, come punto di partenza abbiamo usato degli abitini bianchi per Camilla e Mariangela, un costume da damina (addirittura mio) per Margherita; maglia e pantaloni per Giovanni e Tommaso.
Poi, ovviamente, di tutto un po': 
- 3 cerchietti per capelli, 
- tanti fiori finti, (tutti provenienti dal negozio 0,99 euro); 
- fogli di gomma crepla adesivi;
- fogli di feltro adesivi;
- nastrini
- ritagli di tulle, rete, scampoli di stoffa
- puntatrice
- pistola per colla a caldo
- frutta, ortaggi, pesciolini giocattolo (di gomma, plastica o stoffa)
- elastici per capelli
- mantelli e recuperi vari da vecchi costumi di carnevale
- fantasia e follia allo stato puro
Tutto questo, senza ago e filo (non sono proprio capace), ma solo con colla e punti metallici. Se siete più brave di me, riuscirete sicuramente ad ottenere un risultato più "pulito".

Ora vado a mostrarvi qualche foto dei "lavori in corso", stagione per stagione.

PRIMAVERA
Con Margherita, siamo partite da un cerchietto di plastica verde, a cui sono andata ad incollare tanti fiorellini rosa e qualche fogliolina. Poi, per una signorina vanitosa, anche gli orecchini, ottenuti incollando su gancetti "a monachella" due margheritone rosa.
Da lì siamo andate ad applicare (con la puntatrice) tanti tanti fiori all'abito che già avevamo: uno grande sulla spalla, alcuni in cintura, altri sul collo, ecc. poi uno su ogni "petalo" della gonna.
Infine, una collana di fiori realizzata con del semplice nastrino verde da pacchi a cui abbiamo puntato altri fiori e, piccola "chicca", un anello con pulcinetto-pupazzino. 
Ultimo tocco, un leggero velo rosa in testa, per un effetto ancor più romantico.

Ecco qui!


ESTATE
Con Mariangela, siamo partite da un cerchietto giallo a cui abbiamo applicato dapprima un girasole. Per adornare l'abitino bianco, abbiamo fustellato un cerchio giallo di gomma crepla adesiva e tanti rettangolini arancioni per i raggi. Poi, siamo andate sbizzarrendoci con frutti ed ortaggi estivi: una fetta d'anguria, un'albicocca, ciliegie in gomma crepla ed un pomodoro giocattolo. Sul bordo del vestito, siamo poi andate a puntare tanti girasoli. Guardate che bello l'effetto in movimento-ballo! 

Poi, il tocco un po' mattacchione di Mariangela: attaccare ad una striscia di rete gialla che avrebbe fatto da cintura tre animaletti marini/acquatici: un'aragosta, un pesciolino ed una paperella.
Inoltre, qualche accessorio: una catenella colorata al collo, un braccialetto colorato e un elastico per capelli trasformato in braccialetto con girasoli.
Infine, abbiamo deciso di rendere più piena e colorata la coroncina, aggiungendo al girasole sul cerchietto altri fiori estivi e dai colori caldi: papaveri e gerbere.
Ultimo tocco: in mano, un bel mazzo di vere spighe di grano, fermate da un nastro rosso.

AUTUNNO
Anche per l'Autunno-Camilla siamo partite dalla coroncina: un cerchietto scuro a cui ho incollato tante foglie finte dai colori caldi.
Sul semplice abitino bianco, siamo poi andate a fissare tre funghetti bianchi e rossi. Abbiamo trovato una vecchia collana della nonna fatta a grandi semi dorati. In vita, un nastro-cintura rosso ed oro, chiuso dietro in un grande fiocco: dalla cintura abbiamo fatto sbucare dei rametti ornamentali  di foglie, bacche e zucche.
Al polso, un elastico per capelli marrone trasformato in braccialetto con uva.

Il bordo dell'abito è stato ornato da tante foglie arancioni, sempre pinzate con la pinzatrice.



Ed ora, veniamo ai maschietti.
Se per le bimbe tutto è stato piuttosto semplice e quasi immediato, avendo come punto di partenza i cerchietti e gli abiti lunghi, per i maschi ci è voluto un po' più impegno, per ottenere un risultato che fosse a loro gradito ma, nel contempo, aderente al tema scelto.

L'INVERNO
Per Giovanni, siamo partiti dai colori - bianco e blu elettrico - e da pezzi di un vecchio costume da... principessa dei ghiacci: un cappellino di peluche bianco, un bolerino blu con bordo di peluche bianco ed un collo/corazza di paillettes argentate.
A questo, abbiamo aggiunto un nostro maglioncino ed un paio di pantaloni da tuta blu elettrico.
Poi... un mantello da Batman (sempre in tinta) ed alcuni pezzi di tulle argentato decorato da fiocchi di neve, messo in parte vita ed in parte obliquo, a mò di fodero e cinturone porta-spada.
Sì, perchè, se inverno doveva essere, da subito Giovanni si era immaginato come un Principe-Cavaliere Inverno...
Così, procedendo a fustellare fiocchi di neve nel feltro adesivo ed acquistando una spada giocattolo in tinta...



ed aggiungendo un paio di "Moon boots"... siamo arrivati ad un risultato niente male.

GIRASOLE
Il costume di Tommaso è partito da due grandi girasoli finti: uno incollato su una vecchia cuffietta scura (provata in anteprima da Camilla) ed uno su una lunga striscia di rete verde, che avremmo poi usato come il tulle di Giovanni, come porta-spada. Anche questo girasole, infatti, desiderava una spada tutta verde...
Come base, una felpa gialla ed un paio di pantaloni verdoni, per petali e gambo di girasole. Ad entrambi, ho pinzato un girasole in feltro per manica e per gamba.
Come tocco finale, ho recuperato uno scampolo di stoffa gialla che, incollato ad un pezzo di un vecchio costumino da fiorellino, è stato trasformato in mantello.



MADRE NATURA?
Senza entrare in concetti troppo filosofici nè scomodare entità pagane, abbiamo pensato ad una coroncina anche per me. Che, per par condicio, ho messo un po' di tutte le stagioni sul mio cerchietto: delle foglioline d'autunno, un girasole estivo; dei fiorellini primaverili ed un fiocco argentato con fiocchi di neve invernali. Senza altro, mi sembrava carino mettermi in testa un po' di tutti miei bimbi e far contenti tutti loro... 

Bene, dopo tutti questi preparativi...
Eccoli qui!!!
LA PRIMAVERA-MARGHERITA

L'ESTATE-MARIANGELA

L'AUTUNNO-CAMILLA

L'INVERNO-GIOVANNI


IL GIRASOLE-TOMMASO

Qui, alla fine del pomeriggio in pizza, col mantello bello e pestato...
Le  ragazze...
I ragazzi con la mamma...

Noi tutti insieme

Infine, i temi in Camilla e Mariangela descrivono i propri costumi, oltre ai loro disegni.

TEMA
IL MIO COSTUME DI CARNEVALE
QUEST’ANNO PER CARNEVALE IO MI VESTO DA AUTUNNO.
IL MIO COSTUME E’ BIANCO E HA DELLE FOGLIE, DELLE ZUCCHE , DEI FUNGHI E UNA CINTURA.
IN TESTA HO UN CERCHIETTO CON DELLE FOGLIE.
HO ANCHE UNA COLLANA E UN BRACCIALETTO.
A ME PIACE QUESTO COSTUME PERCHE’ E’ BELLO.




Giovanni, dal canto suo, vi aspetta la prossima settimana con un racconto inventato ispirandosi al proprio costume ed al proprio personaggio.
Intanto... BUON CARNEVALE A TUTTI!!!

Ah, con i nostri costumi, partecipiamo anche quest'anno alla Raccolta link vestiti da creare riciclando di NonnAnna!!!

10 commenti:

  1. UAOOOO!!!!!!
    Che meraviglia,state benissimo, un'idea proprio simpatica e bellissimi i vostri costumi.
    Un grande lavoro proprio ben fatto.
    un abbraccio
    Beatrice e pupi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieee!!! Un lavoro fatto in una sola giornata, che ci sta riempiendo di soddisfazione!

      Elimina
  2. vestitini meravigliosi! E poi vuoi mettere la soddisfazione di prepararseli?
    un grande abbraccio Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, una soddisfazione proprio grande! Mariangela è sempre la più entusiasta ma anche Margherita, ieri, tornando dal martedì grasso a scuola mi ha detto: "Sai mamma, gli altri avevano tutti dei semplici vestiti comprati...".

      Elimina
  3. Che belli ! Che nostalgia, a me piace tanto cucire, ho sempre fatto io tutti i costumi, ma qui in Finlandia il carnevale non si festeggia :( Grazie per aver condiviso la vostra gioia !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che peccato non festeggiarlo! Io non amo molto la "caciara" delle pubbliche sfilate, ma la tradizione di mascherarsi mi è sempre piaciuta tantissimo!
      Compiendo gli anni in questo periodo, poi, da bambina/ragazzina ho sempre fatto feste in maschera, che per me sono ricordi bellissimi!

      Elimina
  4. * I vostri vestiti sono strepitosi, sono troppo di fretta per commentare meglio ;-(
    Le nipotine amano travestirsi e non solo a carnevale ;-)
    * Grazie per avermi permesso di aggiungere i vostri capolavori alla mia raccolta (come ho postato qui)
    Un mega abbraccio a tutti
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NonnAnna, il tuo riferimento mi onora tantissimo!
      Anche qui i travestimenti sono attivi tutto l'anno, con grande partecipazione dii tutti quanti.

      Elimina
  5. Ma che belli! Il mio costume preferito è quello di Camilla, per... ovvie ragioni!
    Anche noi abbiamo continuato la tradizione del travestimento "di famiglia", anche se con la nuova arrivata che giustamente richiede una certa dose di attenzioni, ho preferito utilizzare prevalentemente costumi già pronti... Ci siamo travestiti da pirati e Adele era la nostra mascotte, un bellissimo pappagallino :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, Autumn!!!
      Immagino l'effetto... e la pappagallina doveva essere dolcissima!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...