venerdì 21 novembre 2014

I libri di Margherita: Piccoli uomini

Oggi parlerò di "Piccoli uomini", il secondo seguito di "Piccole donne" che mi è piaciuto un po' meno rispetto ai primi due.

PICCOLI UOMINI

DATI EDITORIALI
Titolo: Piccoli uomini
Autore: Louisa May Alcott
Casa Editrice: De Agostini ragazzi
Numero di pagine: 203

GENERE DEL LIBRO
Romanzo
LUOGHI DELLA STORIA
America del Nord, Plumfield, casa Brooke, Italia, casa Laurence.

TEMPO DELLA STORIA
1800, dieci anni dopo la fine di Piccole Donne.

PERSONAGGI PRINCIPALI
Jo, Fritz Bhaer, Meg, John Brooke, Demi, Daisy, Amy, Laurie, loro figlia Beth, Rob, Teddy, Nat, Dan, Tom e altri ragazzi

TRAMA
La zia March è morta e ha lasciato in eredità a Jo la sua tenuta: Plumfield.
Jo, che nel frattempo si è sposata con Fritz Bhaer, ha trasformato la casa di zia March in un luogo di accoglienza per far studiare e divertire bambini poveri e sfortunati, oltre ai suoi figli e a quelli di suo sorella Meg; Demi e Daisy.

COMMENTO PERSONALE
Ad una prima lettura, questo libro non è piaciuto: non c’è una vera storia, i fatti sono tutti scollegati e la lettura risulta pesante e noiosa.
A distanza di tempo, invece, rileggendone qualche passaggio, il libro mi è sembrato meno noioso e più coinvolgente.

Con questo post, partecipo al Venerdì del libro di HomemadeMamma.

12 commenti:

  1. Bello questo racconto, ne ho una vecchissima edizione lì sulla libreria con la speranza che il mio bimbo grande si incuriosisca e la legga, ogni tanto la sfogliamo ma.....una volta leggeva molto ora ha perso l'amore, non so che cosa fare per farglielo riacquistare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il più è far scattare la molla!!!
      Per me è stato "Piccole donne"e da lì non ho più smesso di leggere.
      Forse i libri della Alcott sono un po' più femminili.
      Tra i libri che ho letto il più maschile è stato "Tom Sawyer", ma non so se tuo figliol'abbia già letto.
      A presto
      Margherita

      Elimina
  2. Ma sai che Piccoli uomini non l'avevo mai sentito? E' grave?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che no, poi si fa sempre in tempo!!!
      Margherita

      Elimina
  3. Tra i 4 libri è quello che è piaciuto di meno anche a me :-)

    RispondiElimina
  4. Con una diversa maturità capita spesso di apprezzare un libro che in precedenza può essere piaciuto poco... come in questo caso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio vero!!!
      Infatti nel mio commento ho scritto che, rileggendo il libro da un po' più grande, mi è piaciuto di più.
      Margherita

      Elimina
  5. A me piacque molto, e ancora mi piace, come tutta la quadrilogia al completo. Unico dubbio: sei sicuro che quella edizione lì sia integrale? (Normalmente quella collana De Agostini non lo è ed è pure piuttosto mal tradotta).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho appena controllato: è in versione integrale.
      Grazie lo stesso!
      A presto
      Margherita

      Elimina
  6. grazie per la recensione, Margherita. sai che ormai aspetto il venerdì per leggerti?
    volevo chiederti se hai letto " pattini d'argento", a me era piaciuto moltissimo!Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!!!
      Io ho già letto "Pattini d'argento" e anche a me è piaciuto molto.
      Ciao e a presto
      Margherita

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...