giovedì 4 aprile 2013

La tavola della primavera


Oggi vi mostrerò nei dettagli la nostra tavola della primavera, allestita qualche giorno fa in occasione del nostro terzo "pranzo delle stagioni".
Anche questa volta abbiamo voluto preparare tutto utilizzando ciò che avevamo già in casa, per cercare di utilizzare la fantasia, evitare gli sprechi e fare qualcosa di speciale perchè tutto nostro.  
1 - Abbiamo iniziato decidendo il colore della nostra tavola. Pensando ai fiori ed ai colori della primavera, abbiamo scelto il rosa nelle varie tonalità: dal rosa tenue della tovaglia, a quello, ora  pastello ed ora acceso, dei fior di pesco, al fuxia dei fiorellini di deliziosi tovagliolini di carta (unico acquisto) che tenevamo in serbo per l'occasione e di tanti nastrini, uno leggermente diverso dall'altro. Quindi: tanto rosa, con qualche tocco di verde in qua e in là.

2 - Un paio di giorni prima del pranzo, abbiamo preparato le decorazioni per i bicchieri. Recuperando alcuni fiori finti che avevamo in casa da vecchi lavoretti, su ogni calice abbiamo legato un fior di pesco con un nastrino in tinta. Insegnamento utile: non si butta mai nulla! Questi semplicissimi fiorellini (acquistati ad un paio di euro complessivi) uniti a tanti pezzetti di nastro, uno diverso dall'altro, hanno dato un tocco di delicatezza ed originalità alla nostra tavola.

3 -  Abbiamo pensato di dare una forma primaverile anche al nostro pane: impastando e modellando le nostre pagnottine, le abbiamo fatte a forma di fiore!
Una volta cotti, i pan-fiorellini sono stati sparsi per la tavola, in modo da adornarla tutta.


 4 - Ecco qui, ovviamente, il nostro mazzolino di tramezzini come centrotavola: fresco, allegro e molto primaverile!


Ed ecco la nostra tavola della primavera al completo!



Vi lascio con un'anticipazione del menù: nel prossimo post vi mostreremo la preparazione di tutte le portate del pranzo stagionale ed, ovviamente, i nostri piatti finiti.
P.s: con la nostra tavola, partecipiamo al "Mercoledì dell'arte" di Priorità e Passioni.


10 commenti:

  1. Che bello, come sempre. Anche Tommaso riesce a bere nei bicchieri di cristallo?complimenti! Gregorio è decisamente entrato nella fase terrible two, sono abbastanza provata. Tutto un pianto e un capriccio.
    Per quanto so che è una fase importante mi sono scoperta completamente impreparata. Avete utili consigli?
    "pulcino frittata su prato di zucchine" è un'idea veramente fine.
    Ma anche il menù lo scrivono i bimbi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, Tommaso riesce a bere meglio nei bicchieri a stelo che in quelli "normali". Tra l'altro, impugna benissimo il calice, proprio dal gambo che, evidentemente, essendo più sottile, per lui è più semplice.
      Sul "terrible two": aiuto! Ci stiamo proprio per ri-entrando anche noi! Per esperienza, direi che la fase più tosta è quella 18-30 mesi, in cui autonomia-attaccamento-onnipotenza creano un mix alquanto esplosivo. L'unico consiglio è cercare di parlare al bambino, di coinvolgerlo nelle cose "da grandi" che lo attirano tanto, al contempo mettendo bene i paletti delle regole da non sconfinare. Più facile a dirsi che a farsi, però... Tommaso è scatenatissimo!

      Elimina
  2. Tutto trooooppppoooo bellooooo!!!!!
    I fiorellini sui bicchieri sono meravigliosi!
    E' proprio vero che basta poco per ottenere grandi cose.
    Anche io sto cercando di creare qualche decorazione primaverile senza spendere assolutamente nulla...spero di riuscire a farvi vedere i frutti dei miei pasticci...
    Un bacione a tutti e sette ( no otto, anche alla cagnolina Matilde). Avete anche un gattino però, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, avevamo un gattino, che morì da piccolino, anni fa. E' rimasto, però, nel cuore a Margherita, che all'epoca aveva due anni. Matilde è con noi da allora, e fa davvero parte della famiglia. Aspetto di vedere le tue creazioni primaverili!

      Elimina
  3. che tavola!!! complimenti... per il giorno diPasqua ho fatto con matilde i panini a forma di coniglietto e sono piaciuti un sacco.... i vostri fiori poi splendidi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Anche noi abbiamo già messo in programma -a questo punto per l'anno prossimo- il pane-coniglietto...

      Elimina
  4. Tutte le volte che passo riuscite a meravigliarmi... decisamente siete riusciti ad allestire una tavola molto originale e delicata!!!
    Posso partecipare anch'io al pranzetto?
    Tante serene e gioiose giornate a tutti
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara NonnAnna, ci piacerebbe davvero tanto invitare anche te e tante bellissime persone che ci seguono con affetto ai nostri pranzetti... Un caldo abbraccio e grazie, come sempre!

      Elimina
  5. Grande Mamma Elly, così ti ho chiamato sulla mia pagina fb, sei anche tu una primavera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mamma!!! Grazie tantissime!!! Ero un po' incerta se inserire questo post trai tuoi "Mercoledì", poi ho pensato che -anche se in senso un po' lato- ci potesse stare...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...