venerdì 12 aprile 2013

Cartellone tattile della primavera

Dopo il nostro cartellone tattile dell'autunno e quello dell'inverno, già un paio di settimane fa ci siamo dedicati alla primavera.
Come sempre, siamo partiti dall'osservazione della realtà circostante. Il paesaggio intorno a noi è gradualmente cambiato: nonostante il freddo ancora non se ne sia andato completamente, si sentono gli uccellini cantare,  il cielo è sempre più spesso azzurro, l'erba nei prati sempre più verde e, soprattutto, tantissimi fiori hanno fatto la loro comparsa, sia nei prati che sugli alberi, che su balconi e davanzali..
Poi, ci sono gli abiti che indossiamo: si sono fatti più leggeri e colorati.
Per aggiornare il nostro cartellone, questa volta abbiamo iniziato dallo sfondo.
I bambini hanno dapprima dipinto di tempera azzurra -con tante spugnature- un grande foglio di carta da pacchi. Questo è sempre un momento piacevole e divertente, pur se tendenzialmente caotico, per tutti e 5 i bambini: Tommaso in particolare, appena ha visto il maxi-foglio, le spugne ed il flacone di colore a tempera, si è messo a versarlo in totale autonomia, iniziando a pitturare senza nemmeno aspettare i fratelli più grandi!
Per giocare col colore, abbiamo poi realizzato tanti fili d'erbetta versando il colore giallo direttamente sul cartellone: trascinando il giallo sull'azzurro è uscito un prato di un bel verdino pisello perfettamente primaverile.
Per completare la base del nostro cartellone, le bambine hanno poi dipinto la strada grigia tra i fili d'erbetta...

Mentre lo sfondo si asciugava, siamo passati ai 5 bambini di carta, (per chi volesse, i bimbi disegnati sono sempre scaricabili qui, in formato pdf) e ai loro abitini primaverili.
Non potendo più recuperare le cinque sagome dai cartelloni precedenti perchè un po' sciupate da colla e materiali vari,  ogni bambino questa volta ha avuto una nuova sagoma rosa da ri-colorare e vestire.
Per gli abitini, abbiamo scelto dei cartoncini dalle tinte pastello ed altri dai colori più vivaci da abbinare a piacimento per creare - soprattutto nel caso delle bambine- abitini eleganti e svolazzanti. Abbiamo pensato di rendere più "tattili" questi abiti "embossando" alcuni dei cartoncini a puntini in rilievo ed aggiungendo qualche pizzo di carta recuperato da un centrino per torte.
E' sempre molto divertente scegliere ed abbinare a proprio piacimento i colori, provare e riprovare fino ad ottenere il risultato "perfetto"!


A questo punto, ci siamo dedicati agli alberi ed ai cespugli.
Recuperando le sagome degli alberi -in carta vetrata e cartone da scatoloni- dai cartelloni precedenti, abbiamo innovato il tutto innanzitutto dedicandoci a tanti verdi di tonalità e materiali diversi: carta colorata da stampante, carta crespa, cartoncino in un gioco di sovrapposizioni davvero interessante. Poi, abbiamo arricchito alcuni rami e cespugli con qualche foglia verdina fustellata, con tanto di venature in rilievo. Intanto abbiamo iniziato a comporre la scena con i bambini, il gatto e la cagnolina Matilde, realizzando per lei un bel guinzaglietto di gomma crepla, in mano a Mariangela.

Proseguendo con i dettagli, i bimbi hanno poi fustellato tanti fiorellini variopinti con cui adornare gli alberi, i cespugli ed il prato.
A questo punto, abbiamo cominciato ad assemblare i vari elementi.


Vi mostro nel dettaglio i vari particolari: i bambini in tenuta primaverile...



In cielo, un bel sole giallo di spugna, grande grande...

Qualche nuvola bianca ed uno stormo di rondini, anch'esse fustellate...




Ecco gli alberi di carta vetrata marrone e quello di cartone grosso, marroncino, ricavato da uno scatolone: vestiti di primavera risultano allegri, pieni e colorati: in particolare, un fior di pesco ed una forsizia...


Ancora fiorellini, dappertutto... I pallini gialli di molti di essi sono delle piccole etichettine adesive...

Questa qui sotto, invece, è la casa: il nostro palazzo è stato modificato mettendo dapprima i davanzali rossi; poi, su ognuno di essi, abbiamo posto un vasetto di di cartoncino marrone, qualche fogliolina verde ed, in molti, dei minuscoli fiorellini di pasta di zucchero rosa. Tanta pazienza, per un effetto-geranio tridimensionale assicurato!


Ed ecco pronto il nostro cartellone tattile della primavera!
 E' stato appeso ad una parete della nostra sala: tutto da toccare, fatto di tanti materiali diversi da poter far accarezzare e sperimentare.


Con questo post, partecipiamo al "Mercoledì dell'arte" di Priorità e passioni.

8 commenti:

  1. Che lavoro bambini! Così primavera arriverà di sicuro!

    RispondiElimina
  2. E' davvero bellissimo, complimenti a tutti gli artisti!
    Flavia

    RispondiElimina
  3. "vogliamo" anche mamma Elly e papà Giorgio nel cartellone! è un tripudio di colore!braviiiiiiiiiiiiiiiiiiii mammaSimo

    RispondiElimina
  4. Che bello!!!!
    Copiamo l'idea, penso piacerebbe moltissimo realizzare lo alla "grande" e ancora di più toccarlo alla piccola!

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutte!!! Siamo proprio contenti che vi piaccia!
    @ Mamma Simo: non ci avevo proprio pensato... però ci hai dato l'idea per arricchire (o affollare...) il cartellone estivo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)))))))))))))))) mammaSimo

      Elimina
  6. Siete fantastici!! Senza di voi non è completo il mercoledì dell'arte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Giorgia! Lo sai che ci piace tanto partecipare ai tuoi mercoledì!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...