martedì 2 aprile 2013

Centrotavola di primavera: mazzolino di tramezzini

Come molti di voi sanno bene, quest'anno stiamo realizzando, con i bambini, un pranzo speciale per ogni stagione dell'anno. 
Il pranzo della domenica, quello che ci vede a tavola tutti insieme, nonni e zii compresi.
Il pranzo della primavera è stato preparato per un paio di domeniche fa. Faceva ancora piuttosto freddo, ma noi abbiamo voluto celebrare l'arrivo della primavera con un bel pranzo festivo pieno di cose belle e buone preparate dai bambini. 
Dato che la preparazione di quello che per noi è un vero "evento" ci impegna e diverte sempre parecchio, dividerò anche questa volta in tre post le varie fasi.
Oggi vi mostrerò il nostro centrotavola, che ha costituito anche un antipasto semplice ma speciale.
Si tratta di un bouquet di tramezzini sagomati a forma di fiorellini. L'idea non è nostra, ma è piuttosto diffusa sia in rete, che su diverse riviste di cucina, che in tv (Benedetta Parodi ne ha mostrato uno simile qualche settimana fa). Noi li abbiamo fatti a modo nostro, farcendoli con una cremina di salame e formaggio spalmabile. Ma, soprattutto, sono stati preparati tutti dai bambini! Io li ho aiutati solo nella fase finale, quella di assemblaggio del centrotavola.
Venendo alle varie fasi della preparazione, dapprima i bimbi hanno preparato la farcia, togliendo i granelli di pepe dalle fette di salame, tagliandolo a pezzettini e mescolandolo poi al formaggio spalmabile... tutto tra un assaggino e l'altro!
Poi, con due semplici formine per biscotti, abbiamo ricavato tanti fiorelloni dal pane per tramezzini. Infine, i fiori sono stati farciti ed assemblati a due a due, come nei più classici dei panini. La farcitura cremosa è importante per questa preparazione, perchè aiuterà i fiori a stare bene sul proprio "gambo".

Ed eccoci al momento della composizione floreale vera e propria.
Innanzitutto, abbiamo scelto un contenitore che potesse fare da vaso, lo abbiamo rivestito con un po' di carta crespa e vi abbiamo posto dentro... un cavolo cappuccio che fungesse da base di supporto per i nostri fiori. Potrebbero andar bene anche un pompelmo o una mela, tutto dipende dalla quantità.
I bambini (anzi, le bambine, questa volta) hanno poi tagliato tante rondelle di carota. Ogni fiore necessita di due rondelle: una sopra, al centro, a mò di corolla; una sotto, come base per non far crollare e scivolare verso il basso il tramezzino. Ogni fiore è stato così composto su un gambo-stecchino per spiedino ed infilzato nel cavolo cappuccio. Per ultimo (ma forse sarebbe stato meglio farlo prima) abbiamo messo tante foglie d'insalata a coprire la base, per quell'effetto foglioline di primavera che ben completano il tutto.

Ed ecco qui il nostro mazzolino di tramezzini!!!
Qui già al centro della tavola:


Vi assicuro che, oltre che bello, è anche un centrotavola molto buono da mangiare: infatti, i nostri fiori sono spariti in 5 minuti!!! Bravi i nostri piccoli cuochi-giardinieri!

5 commenti:

  1. Ciao a tutti voi!
    Matilde ha già detto che vi "copierà" l'idea per il prossimo pranzo in famiglia.
    Siete bravissimi e non vediamo l'ora di gustare con gli occhi i prossimi post!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo! Dai un baciotto a Matilde da parte mia! Grazie tante!

      Elimina
  2. Mamma mia che bello.lo Copio di sicuro.

    RispondiElimina
  3. stupendo!
    Auguri anche a voi, scusa il ritardo, sai... non entravo in internet da qualche giorno

    RispondiElimina
  4. Bellissimo!!
    Ma quante belle idee....per il prossimo rinfresco lo utilizzerò di sicuro....."complimentissimi!!"
    Mariuccia

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...