giovedì 16 novembre 2017

Tommaso e gli squali: gita all'acquario di Cattolica

Nel nostro percorso sugli squali non poteva mancare una gita.
A metà settembre, siamo tornati all'Acquario di Cattolica: per me ed i ragazzi più grandi si trattava ormai della quarta volta; Tommaso c'era stato da neonato e poi qualche anno fa, quando ancora non aveva potuto gustare appieno l'atmosfera e tanti dettagli di questo suggestivo ingresso nel mondo marino.  
Ora, tornandoci da più grandino e con più "cognizione di causa", l'esperienza è stata per lui davvero entusiasmante: non lo avevo mai visto così felice ed emozionato, nemmeno al parco dei divertimenti o di fronte ad un pacco regalo!


SQUALO MARTELLO

SQUALO NUTRICE


SQUALI ANGELO


SQUALI PINNA NERA

La grande vasca degli SQUALI TORO!


Ma, ovviamente, l'acquario è anche molto altro!
PINGUINI

RAZZE e TRIGONI


Informazioni scientifiche ed ecologiche

Mostra "Squali: predatori perfetti"


Pesci tropicali, stelle marine, anemoni di mare, meduse & c.



RETTILI


LONTRE



Sempre restando a tema marino, dopo l'acquario abbiamo esteso la nostra gita andando a Riccione, alla Fondazione cetacea. Ne avevamo già parlato e avevamo potuto ammirare dal vivo la loro opera la scorsa estate, durante il Tarta-day presso la Spiaggia delle Due Sorelle, in cui una tartaruga precedentemente malata e curata venne liberata.
Ora abbiamo potuto visitare il vero "ospedale delle tartarughe" ed ammirare il prezioso e delicato lavoro di chi opera ogni giorno con questi animali feriti o malati.

Anche qui, Tommaso è riuscito a trovare notizie sugli squali!

Ecco i pensieri di Tommaso - dettati a me - su questa giornata.  

Pensieri
Gita all’Acquario di Cattolica
Ieri, in una bella giornata, eravamo andati all’Acquario di Cattolica.
Lì c’erano tanti squali pinna nera, squali angelo, squali martello, squali toro.
Lì c’erano anche squali nutrice.
Alcuni squali toro erano vecchi: è per questo che avevano la pinna afflosciata.
Uno squalo toro poteva stare anche quasi immobile.
Uno era grande e gli altri abbastanza piccoli; la vasca era molto grande.
I pinguini andavano velocissimi. Erano interessanti.
Dopo eravamo andati a vedere anche i pesci tropicali:  i più carini erano i pesci pagliaccio.
C’erano anche i piranha.
Un pesce non aveva un occhio, ma da una parte ci vedeva e quindi riusciva a nuotare.
C’era anche una murena, che era quasi immobile.
C’erano anche dei rettili: il primo era il boa, poi c’era un serpente con la pelle staccata; c’erano delle rane minuscole gialle, una rana blu; c’era un geco attaccato al soffitto; c’era anche il drago barbuto e un serpente arrotolato dentro un buco.
Abbiamo visto dei caimani e delle lontre che facevano la lotta.
C’era anche un reparto di statue di squali, con dei veri denti davanti a ogni razza di squalo.
C’erano anche i trigoni da accarezzare: erano viscidi.
Io mi sentivo bene e sono voluto tornare a vedere gli squali toro.
Alla fine ho comprato il giocattolo di un’orca.
E’ stata una giornata meravigliosa.



2 commenti:

  1. Dopo tanto studio immagino l'emozione di TOMMASO di fronte agli SQUALI!!!
    Fate sempre un sacco di attività INTERESSANTI....BRAVI!

    RispondiElimina
  2. Credo che quando nel pieno della passione si vive un'esperienza così concreta, si viene davvero invogliati a continuare ad imparare.
    Bravo Tommy continua a coltivare le tue passioni e con accanto la tua mamma arriverai lontano.
    Un bacione Chiara

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...