venerdì 17 febbraio 2017

I libri di Margherita: Voglio vivere una volta sola


VOGLIO VIVERE UNA VOLTA SOLA

DATI EDITORIALI
Titolo:  Voglio Vivere una volta sola
Autore: Francesco Carofiglio
Frasi: “Tutto quel futuro nelle piccole mani di Augustin.”. “Io non sono un angelo. Non volo, non sono capace. Mi muovo per le strade di pioggia e mi bagno. Mi siedo sulla sedia libera nella stanza. Non mi ricordo altre vite. Soltanto questa, la nostra vita”.
Casa Editrice: Piemme
Numero di pagine: 178
GENERE DEL LIBRO
Romanzo.
LUOGHI DELLA STORIA
Roma, via Flaminia, Villa Borghese, Via Margutta, Parigi, Avenue Bugeaud a due passi dal Bois de Boulogne, costa occidentale della Francia, Plouzanè, casa dei nonni sulla spiaggia, Labirinto dei Giganti, Rue des Minimes, Rue de Turenne, Place des Vosges, Maison de Papa Gontrand, Ospedale, Reparto di gastroenterologia, scuola di Augustin, Cineforum, Lille, Chateaubriand, Hotel de La Source, Rue Toullier, biblioteca di  Saint Geneviève, cineclub godelureaux, Rue des Italiens, bagno, Rue de Granelle, ufficio, bistrot, Musèe de l’Orangerie.

TEMPO DELLA STORIA
Una vita intera.
PERSONAGGI PRINCIPALI
Violette, mamma Emma, papà Lèonard, Jean, Augustin, Lèotine, Javert, Ronald e altri personaggi minori.

TRAMA
Violette è una bambina. Una bambina, semplicemente una bambina, viene da pensare. Ma, a dire la verità, Violette non è nemmeno mai nata. Non morta, non abortita, semplicemente mai concepita, ma fortemente desiderata da tutta la sua famiglia. Da sua mamma, la bella e forte Emma, dal padre Lèonard, affidabile e posato, dal carismatico e affascinante fratello Jean e dal più piccolo Augustin. Violette non è mai stata messa al mondo, ma è l’espressione perfetta del desiderio di tutti. Eppure vive, respira, gioca, si diverte. Non invecchia, però. Lei resterà per sempre una bambina. Spensierata, felice. Il suo corpo non cambierà mai. Le sue mani non diventeranno più grandi, il suo volto fanciullesco più adulto. Violette profumerà di biscotto. Sempre. Cesserà di esistere quando l’ultimo di loro smetterà di pensarla, quando tutti si saranno definitivamente dimenticati di lei. Lei lo sa, lo ha sempre saputo. Di notte Violette non dorme, conta i libri dei suoi genitori, esattamente tremilaseicentosettantotto, osserva, ascolta, pensa. Ha un segreto, però. Lei può parlare con i genitori e con i fratelli, ma ognuno di loro non sa che lei parli anche con gli altri.
Quando la mamma rimane incinta Violette crede che stia per nascere lei. Invece nasce Jean. Pazienza, si dice, la prossima volta toccherà a me. Infatti, tempo dopo, Emma rimane di nuovo incinta. Violette è sicura che questa volta sarà il suo turno, la vita è già in debito con lei, stavolta le sorriderà di certo. Purtroppo con sgomento nasce Augustin, un altro maschietto. Così, seppur delusa, la loro vita continua.  Per un’offerta di lavoro del padre, lasciano la casa a Roma, in via Flaminia, e si trasferiscono a Parigi, in Avenue Bugeaud. Lì trovano anche un cane, Javert. Fra tanti imprevisti e sorprese, Violette osserva la vita andare avanti e il mondo continuare a girare imperterrito, mentre lei resta sempre la stessa, la Violette bambina che è sempre stata, con i suoi sogni e le sue speranze, mentre tutto intorno a lei cambia e si evolve, i suoi fratelli crescono e diventano ragazzi e i suoi genitori, prima così uniti, si separano sempre di più...
E' la vita, ma per una eterna bambina come Violette è davvero difficile da comprendere.
Perchè mai tutto gira è muta così rapidamente?
Beh, probabilmente se lo chiedono tutti i bambini.
                                             
COMMENTO PERSONALE
Questo libro mi è piaciuto molto.
E’ molto descrittivo, ti fa sognare, è una storia particolare ed appassionante.
Ti fa sentire il senso dello scorrere del tempo e del fatto che, invece, Violette rimanga ferma mentre intorno a lei tutto si muove….
L’ho letto in pochi giorni! Era da un po’ che non leggevo un libro che mi piacesse tanto.
Davvero ben scritto, anche se come stile sembrava più femminile. 


Con questo post partecipo al  "Venerdì del libro" di "HomeMadeMamma".

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...