domenica 16 febbraio 2014

La storia del castello di ghiaccio

In questi mesi i bambini si sono dedicati - tra l'altro - al'invenzione di numerosi racconti. 
Se per Margherita si tratta ormai - oltre che di una naturale predisposizione -  di un'attività mirata a conoscere ed analizzare i diversi generi letterari, per i più piccoli tutto è più spontaneo e improvvisato.
Oggi vi racconteremo una fiaba "invernale" inventata di getto da Giovanni e dettatami esattamente così, parola per parola. 
Trovo che sia un racconto semplice ma ricco di dettagli molto fantasiosi - a partire dai nomi dei personaggi - e comunque molto fluido e ben narrato ed articolato, soprattutto da parte di un bambino di cinque anni.

LA STORIA DEL CASTELLO DI GHIACCIO
C’ERA UNA VOLTA UN CASTELLO DI GHIACCIO DOVE C’ERANO UNA PRINCIPESSA DI NOME PRINCIPESSA DEL GHIACCIO SEMPREFREDDO E UN PRINCIPE DI NOME PRINCIPE DEL GHIACCIO SEMPREINVITA FIDANZATI TRA LORO.
C’ERA ANCHE UN RE CHE SI CHIAMAVA RE DEL GHIACCIO LUMINOSO E C’ERA ANCHE UNA REGINA CHE SI CHIAMAVA REGINA DEL PRIMO GHIACCIO.
IN UNA CAVERNA NERA NERA LÌ VICINO ABITAVA L’ORCO DEL FUOCO, CHE AVEVA IL VISO DA CAPRA, GLI OCCHI DI FUOCO E IL CORPO DA IPPOPOTAMO. L’ORCO ERA CATTIVO E NON SOPPORTAVA IL GHIACCIO DEL CASTELLO.
COSÌ UN BRUTTO GIORNO L’ORCO DEL FUOCO ANDÒ AL CASTELLO DI GHIACCIO CON L’INTENZIONE DI FAR SCIOGLIERE IL CASTELLO E TUTTI I SUOI ABITANTI.
L’ORCO RUPPE L’ENTRATA DEL CASTELLO, ANDÒ NELLA STANZA DELLA PRINCIPESSA E LA RAPÌ.
AVEVA INTENZIONE DI FARLA SCIOGLIERE TUTTA LANCIANDO DEL FUOCO DAGLI OCCHI MA, QUANDO STAVA PER FARLO, IL PRINCIPE DEL GHIACCIO SEMPREINVITA PRESE LA SUA SPADA TUTTA DI GHIACCIO DURISSIMO E COLPÌ L’ORCO FICCANDOGLI LA SPADA NEL CUORE.
IL SANGUE DELL’ORCO SI CONGELÒ ALL’ISTANTE E L’ORCO FU SCONFITTO.
LA PRINCIPESSA VENNE LIBERATA E ALLORA IL RE SUO PADRE ORGANIZZÒ UNA GRANDE FESTA DURANTE LA QUALE SI CELEBRÒ IL MATRIMONIO DELLA PRINCIPESSA DEL GHIACCIO SEMPREFREDDO E DEL PRINCIPE DEL GHIACCIO SEMPREINVITA.
DA QUEL GIORNO IL CASTELLO NON FU MAI PIÙ ATTACCATO E TUTTI VISSERO FELICI E CONTENTI. 


Subito dopo, Giovanni si è messo all'opera per ritrarre i protagonisti del proprio racconto.
principessa e principe

re e regina

castello ed orco
Qualche giorno dopo, su richiesta del bambino, ho poi illustrato anch'io la sua storia, aiutandomi con alcuni spunti trovati in rete.
Ecco qui i disegni colorati tutti da Giovanni con le matite colorate:











Se volete, è possibile scaricare il testo ed i disegni da colorare, con didascalia.

5 commenti:

  1. che bravo Giovanni!!!!!!!!!!!!!!!!!!e quanto disegni bene! 10 e lode cucciolo!un bacio con lo schiocco da zia mammasimo

    RispondiElimina
  2. Si proprio bravissimo tanti complimenti da tutti noi..... che bella fantasia Buona giornata Bea

    RispondiElimina
  3. Grazie, anche da parte di Giovani!!!!

    RispondiElimina
  4. Bravissimo Giovanni sia per il racconto che per i disegni... hai decisamente un grande futuro davanti!!!
    Un grande abbraccio a tutti
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohhh... che complimento autorevole! Grazie, nonnAnna!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...