lunedì 11 febbraio 2013

Tutti in maschera!


In questi giorni, il Carnevale la sta facendo da padrone anche nella nostra attività didattica e nei disegni dei bambini.
Margherita si è dapprima dedicata alle maschere italiane tradizionali, con un bel lavoro tratto da "Una maestra nel Web": italiainmaschera e maschere e da "maestrasabry": Le-maschere-italiane-piu-famose.
Sono schede molto ben fatte, correlate da immagini da colorare di "Midisegni", che abbiamo utilizzato (quasi) senza modifiche, a parte qualche collegamento alla nostra realtà locale.

Poi, tutti insieme,  abbiamo letto la classica leggenda del costume di Arlecchino:


La leggenda del costume di Arlecchino
C’era una volta un bambino molto povero chiamato chiamava Arlecchino, che viveva con la sua mamma in una misera casetta.
Arlecchino andava a scuola e, per Carnevale, la maestra organizzò una bella festa e propose a tutti i bambini di vestirsi in maschera.
I bambini accolsero l’idea con molto entusiasmo: parlavano dei loro vestiti coloratissimi e bellissimi. Soltanto Arlecchino, messosi in disparte, non partecipava all’entusiasmo generale; zitto zitto, in un  angolino, sapeva che la sua mamma era povera e non avrebbe mai potuto comprargli un costume per quell’occasione!
Ma agli altri bimbi dispiacque vedere Arlecchino tanto triste, così ciascuno di loro decise di portare alla sua mamma un pezzetto di stoffa avanzata dai loro costumi colorati.
La mamma lavorò tutta la notte, cucì fra loro tutti i pezzi diversi e ne fece un abito. 
Al mattino Arlecchino trovò un bellissimo abito di tanti colori diversi.
Così, alla festa della scuola fu proprio lui la maschera più bella e più festeggiata… e tutto questo grazie all’aiuto che i suoi compagni gli avevano dato.
Così, la leggenda ci racconta, nacque il costume di Arlecchino.

Ecco Arlecchino disegnato da Margherita e Mariangela, colorato da Camilla (dalla Guida Unica Ibiscus, classe I) ed un coloratissimo pagliaccio di Giovanni:


Qualche giorno fa, poi, abbiamo -per la prima volta- associato in uno stesso dettato Margherita e Mariangela. Il testo era questa simpatica filastrocca di Carnevale:

Tutti in maschera
Carnevale è arrivato,
mascherato e colorato
con coriandoli e trombette,
burattini e marionette!
Travestito da Arlecchino,
Gatto, Fata o Soldatino
ogni bimbo farà festa,
con parrucche buffe in testa.
E poi dolci, cioccolata,
tante torte e marmellata,
scherzi, burle e tanto chiasso,
e risate a più non posso.
Così ognuno avrà un sorriso
Non di trucco, ma sul viso.
(M. T. Stancarone)

Devo dire che "la coppia" di sorelline è andata benissimo: il ritmo di dettatura era, ovviamente, un po' più lento del solito, le doppie si facevano sentire sonoramente... ma la piccolina seguiva benissimo e senza errori nemmeno nelle numerose difficoltà ortografiche.
Guardate le loro pagine, correlate da altri disegni colorati:





Ciò che ha coinvolto maggiormente tutti quanti, è stato però disegnarsi -fin nei minimi dettagli- nei propri bellissimi abiti di carnevale:

ed eccoli qua, veramente TUTTI IN MASCHERA!

ANCORA BUON CARNEVALE A TUTTI!!!


3 commenti:

  1. buon carnevaleeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!mammaSimo

    RispondiElimina
  2. @ 6cuori e mammaSimo: GRAZIE! Anche a voi e a tutti i vostri bimbi!!! Qui oggi nevica...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...