giovedì 7 febbraio 2013

Arlecchino e pagliaccio di Pongo

Quest'anno non abbiamo realizzato delle vere e proprie decorazioni a tema-Carnevale.
Però ci siamo dedicati ad una piacevolissima attività, un misto tra manipolazione, pittura e collage.  
Avendo in mente l'idea e volendo figure molto colorate, ho dapprima cercato in rete e scaricato questi disegni: Arlecchino e pagliaccio. Poi li ho ingranditi e stampati ciascuno su due fogli A4, in modo da ottenere due personaggi di grandi dimensioni. Ho incollato ogni personaggio su un supporto rigido, di cartone da imballaggio (recuperando i due lati di uno scatolone).
A questo punto, i bambini hanno potuto iniziare il loro lavoro: due bimbi si sono dedicati all'Arlecchino e due al pagliaccio. 
Per "colorare" le nostre figure abbiamo usato il Pongo. Un materiale nuovo di zecca per i miei bambini, pur essendo un classico.
I bimbi hanno dapprima tagliato strisce e pezzettini di Pongo con i loro coltellini di plastica, poi hanno cominciato a posizionarli e a farli aderire ai loro disegni.

Inizialmente i più piccoli tendevano ad usare quantità eccessive di Pongo, poi tutti hanno capito la grande malleabilità di questo materiale ("Sembra cera!" "E' cera, vero, mamma?") ed hanno quindi cominciato a spalmare i colori sui fogli, con con grande coinvolgimento e maggior precisione. 

Queste sono le sagome colorate (con Arlecchino decorato anche da qualche coriandolo d Pongo):

Per abbellire e completare il tutto, abbiamo poi realizzato delle cornici colorate, semplicemente ritagliando delle strisce di carta crespa e fissandole un po' arricciate con la puntatrice. 
Ed ecco Arlecchino:

Ed il pagliaccio:

Sicuramente utilizzeremo ancora questo materiale in futuro: è morbidissimo, duttile, malleabile, colorato, profumato e non si secca!

P.s. Con questo post partecipiamo a "Il mercoledì dell'arte - tema coriandoli-celeste" de Priorità e Passioni:

4 commenti:

  1. Ma che bell'attività manuale! Ricordo che lo scorso anno le maestre della materna per un quadro dell'autunno, hanno usato pongo marrone per il riccio e poi per le spine hanno infilzato nel pongo dei pezzetti di spaghetti.
    Poi tutto si è indurito! Il vostro lavoro è molto piu articolato però ;-)
    Bravi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jessica e grazie per essere passata di qui. Questo lavoretto a noi è piaciuto tanto, forse anche perchè -stranamente- non mi era mai venuto in mente di proporre il Pongo. Invece è davvero un materiale da tenere in considerazione... Poi, così colorati, questi personaggi mettono molta allegria in casa! Carina anche l'idea del riccio: sai che io, poi, ho una certa predilezione per i lavoretti con la pasta cruda!

      Elimina
  2. Posso dire che questi bimbi sono proprio fortnati? NOn tutti hanno mamme che creano queste situazioni di gioco, crescita, sperimentazione,conoscienza e arricchimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore per queste tue belle parole!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...