mercoledì 19 settembre 2012

Un'estate tra i campi di grano


Quest'estate, per noi, è stata anche all'insegna di campi e spighe di grano.
La nostra zona, come gran parte d'Italia, è ricchissima di coltivazioni di frumento: i campi traboccanti d'oro, nella loro magnifica abbondanza, accompagnano da sempre i nostri occhi, le nostre pedalate in bicicletta, le passeggiate in campagna, le nostre estati.
Spighe di grano e balle di paglia sono per noi sinonimi di natura.
Quest'anno, però, anche i bambini hanno mostrato un particolare interesse per l'argomento.
A partire dall'osservazione diretta , si è così snodato un percorso didattico che come piace a noi, è scaturito dalle esperienze e dall'interesse spontaneo dei bambini, che noi amiamo accompagnare ed arricchire.
Inizio col mostrarvi alcune delle foto scattate in diverse occasioni. Occasioni che hanno portato i bambini a "spigolare": a cercare, cioè, e raccogliere come tesori preziosi le spighe rimaste nei campi dopo la mietitura.
Con queste spighe e a tema-spighe, abbiamo poi fatto di tutto: vi mostrerò lo svolgersi del nostro progetto -ancora in corso, peraltro- un po' per volta.






5 commenti:

  1. splendide immagini.... che sanno dare calore ... forse anche per la luce delle ore pomeridiane estive.
    Luce che, fra l'altro, adoro perchè sanno dare armonia a tutto.
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Belle foto! Sono proprio curiosa di leggere di questo nuovo progetto :-)

    RispondiElimina
  3. Grazie a tutte e due! Anche a me piace tanto la luce calda e dorata dei pomeriggi estivi! Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. complimenti! Davvero belle queste immagini nel grano!
    Su di me il grano esercita sempre un certo fascino...ha dei colori davvero belli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Jessica! E' vero: il grano ha un colore ed un che di atavico... veramente affascinanti!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...