martedì 27 dicembre 2011

Dettato di Natale

DETTATO: IL SANTO NATALE
Parte 1
Maria rimase incinta di Gesù per opera dello Spirito Santo, nel momento in cui disse il proprio “sì” all’arcangelo Gabriele; poco dopo sposò poi san Giuseppe.
Quando ormai erano trascorsi nove mesi, l’imperatore ordinò che si facesse il censimento di tutta la Giudea, per cui tutti dovevano tornare nel loro paese di origine, per farsi registrare con le loro famiglie.
Fu così che Giuseppe e Maria partirono con un asinello per  andare a Betlemme, il piccolo paesino dove Giuseppe era nato.
Arrivarono a Betlemme il 24 dicembre e cercarono subito una stanza in un albergo, ma non la trovarono perché l’albergo era pieno di gente arrivata per il censimento.
Maria si accorse che ormai era arrivato il momento di partorire, per cui lei e Giuseppe si rifugiarono con il loro asinello dentro ad una grotta dove i pastori ricoveravano gli animali in inverno: ed infatti lì trovarono un bue ed una mangiatoia per animali.

DETTATO: IL SANTO NATALE
Parte 2
A mezzanotte, quando ormai era arrivato il giorno 25 dicembre, nacque il piccolo Gesù, senza che Maria soffrisse il dolore del parto.
Appena nato, Maria e Giuseppe deposero Gesù bambino nella mangiatoia, dove veniva scaldato dal freddo con il fiato del bue e dell’asinello.
In alto sulla grotta l’arcangelo Gabriele cantava “Gloria a Dio nell’alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà”.
Poi alcuni angeli andarono dai pastori che pascolavano il gregge lì vicino e gli dissero “Vi annunciamo una grande gioia: in quella grotta è nato il bambino Gesù, il Figlio di Dio: andate ad adorarlo”.
Così i pastori andarono alla grotta e furono i primi uomini della storia ad adorare e a riconoscere Gesù come Dio.
Margherita

+
Camilla

Mariangela

Giovanni

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...