mercoledì 30 aprile 2014

La cena della primavera 2014

Eccoci alla nostra cena della primavera.
Per la scelta dei piatti che avrebbero composto il nostro menù, abbiamo cercato di riservare la massima attenzione ai prodotti freschi di stagione, ed in particolare piselli, asparagi e fragole. Ma anche agli elementi che caratterizzano la primavera: quindi farfalle, fiori, uova, colori freschi e vivaci.
Come sempre, il menù è stato digitato al pc dai bambini:

Il lavoro in cucina è stato diviso in tre giornate, in modo da far fare il più possibile ai bambini senza stancarli ma, al contrario, rendendoli gioiosi mini chef-protagonisti dell'evento-cena. 
Per maggior chiarezza, vi presenterò i vari passo-passo dei piatti secondo l'ordine delle portate in tavola, che non corrisponde necessariamente a quello di preparazione. 

FARFALLE PANNA, PROSCIUTTO COTTO E PISELLI
Le abbiamo scelte perchè, al di là dei sapori e della relativa velocità di preparazione,  fanno subito allegria e primavera.
Innanzitutto, abbiamo preparato la sfoglia, cercando di impastarla il più possibile a mano.


Poi l'abbiamo tirata abbastanza sottile ed abbiamo iniziato a ricavarne tanti rettangolini smerlati che poi siamo andati a stringere al centro, così da ricavare tante, tante, tantissime farfalle...



Siamo poi passati a preparare il condimento.
Prima di tutto, abbiamo tagliato a listarelle e poi a cubettini il prosciutto cotto.
Poi abbiamo tagliato un po' di cipolla bianca e l'abbiamo fatta rosolare. A questo punto, abbiamo aggiunto il prosciutto cotto.

Ed eccoci ai piselli.
Dopo tanto tempo, finalmente quest'anno sono riuscita a proporre ai bambini i "piselli veri", integri nel loro baccello, anzichè surgelati.
La novità li ha subito entusiasmati e tutti e cinque si sono dedicati con grande interesse e piacere alla sgranatura: esercizio di motricità fine molto utile, tra l'altro!


ASPARAGI GRATINATI
Volendo utilizzare gli asparagi sia per il secondo che come contorno, ne abbiamo lavati, puliti e tagliati due bei mazzi, che poi abbiamo lessato.
Una parte è poi stata condita con burro e parmigiano, in attesa di essere gratinata in forno.

POLPETTONE RIPIENO DI ASPARAGI
La seconda parte degli asparagi è stata tenuta da parte per costituire il "ripieno" di un gustoso polpettone. Per preparare il quale, abbiamo tritato una buona quantità di mortadella, a cui abbiamo aggiunto uova, parmigiano e carne macinata di manzo e maiale. Su metà del composto messo in uno stampo da  plum-cake, abbiamo disposto gli asparagi interi, poi abbiamo completato con la restante parte del composto. 

PATATE NOVELLE 
Il contorno per eccellenza - le classiche patate al forno - in versione primaverile... 

SORBETTO DI FRAGOLE
Un dolcino leggero, naturalmente colorato e freschissimo, perfetto per pulire la bocca dopo la sapidità delle portate precedenti. Per prepararlo, abbiamo lavato e tagliato le fragole e poi le abbiamo frullate con l'aggiunta  di zucchero. Un giro in gelatiera, ed ecco fatto!


Il resto - il pane e la torta- ve lo abbiamo già mostrato nei dettagli nei post precedenti (qui e qui).
Ed ecco finalmente la nostra cena pronta in tavola!


FIORELLONI DI PANE

FARFALLE PANNA, PROSCIUTTO COTTO E PISELLI

POLPETTONE RIPIENO DI ASPARAGI



PATATE NOVELLE 


ASPARAGI GRATINATI


SORBETTO DI FRAGOLE

TORTA CESTO DI FRAGOLE




BUON APPETITOOOO!!!!


domenica 27 aprile 2014

La tavola della primavera 2014

Oggi vi mostrerò la tavola allestita in occasione della nostra cena della primavera.

Innanzitutto, abbiamo scelto il tema della cena: le fragole. 

Da qui, è derivata naturalmente la scelta dei colori per la nostra tavola: il rosso, il verdino (in tonalità del verde mela al verde pisello) e l'immancabile bianco.

Anche questa volta, abbiamo dedicato particolare attenzione alla decorazione dei bicchieri.
Su ognuno, abbiamo pensato di applicare una fragolona di carta ed un nastrino in tinta.
Per la fragola, abbiamo usato dei fogli di carta rossa a pallini bianchi, fustellati a forma di cuore e, per  la foglia,  un fiorellino verdino.
Il tutto, suggerito da un post di tempo fa della mitica Maestra Valentina.
Ecco qui una delle nostre fragolone!!! 
Una volta trovata l'idea, ci siamo attrezzati con le varie sagome e con nastri a quadrettoni nelle due diverse tonalità del verdino e del rosso e abbiamo iniziato a decorare i nostri bicchieri.  


Eccoli sulla tavola in tutta la loro allegria!!!

Vi mostro qui anche il pane dalla forma speciale che abbiamo preparato: due grandi fiorelloni formati da diverse palline ed un salsicciotto di impasto...

Eccoli in tavola, posti su taglieri verdi...

Per "motivi fotografici", non ho potuto procedere con ordine, ma eccoci alla tovaglia ed ai tovaglioli.
Abbiamo vestito la nostra tavola con una tovaglia color verde mela su cui abbiamo poi messo, a rombo, una tovaglia più piccola, bianca a fragole rosse.
Abbiamo scelto tovaglioli piccoli, sempre dello stesso punto di verde, disposti semplicemente al centro dei nostri piatti bianchi.

La tavola è poi andata completandosi con il centrotavola a forma di cesto di fragole, che l'ha arricchita notevolmente.

Così, ecco pronta la nostra tavola della primavera!
Semplice, ma fresca, allegra e colorata!





Come al solito, vi lascio con un'anticipazione del menù... 

giovedì 24 aprile 2014

Centrotavola e torta di primavera: cesto di fragole

Da oggi pubblicherò una serie i post tutti a tema "cene, feste e decorazioni". Aprile è, infatti, il mese dei compleanni, per noi: tre dei bambini, una nonna, una bisnonna ed uno zio sono nati in questo mese. Aggiungendo a questo la Pasqua e la cena della primavera, ogni week-end da fine marzo ai primi di Maggio ci sta vedendo impegnati in una festa, ognuna da ideare, organizzare, partecipare fino in fondo. Per far questo, e per non sottrarre troppo tempo allo studio, per molti preparativi e decorazioni abbiamo iniziato ad usare un'oretta nel dopo-cena, sostituendo quindi spesso il fare qualcosa di bello e creativo tutti insieme al tempo-tv e scoprendo che addormentarsi dopo una serata così è per noi molto più piacevole.  
Procederò in ordine cronologico e comincerò, quindi, con la cena della primavera, che ha avuto luogo già diverse settimane fa.
Come sempre, la prima cosa che vi mostro è il centrotavola, perchè ad esso io ed i bambini dedichiamo particolare cura e perchè contiene il tema dominante della cena.
Questa volta, pensando alla primavera, abbiamo scelto di mettere in evidenza le fragole: un frutto bello e buonissimo che sprigiona tutta l'energia e l'allegria della bella stagione che spazza via il freddo ed il grigiore invernale.
Come centrotavola, poi, volevamo qualcosa che non fosse solo ornamentale ma, possibilmente, si potesse anche mangiare e costituisse una portata della nostra cena (come già l'anno scorso con il mazzolino di tramezzini o con la bottiglia di spumante o il pane a grappolo d'uva).
Abbiamo quindi pensato di fare nostra un'idea molto carina vista tante volte su riviste di cucina o siti web: una torta-cesto di fragole.
Ovviamente, qui, la caratteristica particolare è che, come sempre, il lavoro debba essere svolto dai bambini.
Abbiamo quindi semplificato alcuni passaggi e sostituito la pasta-choux prevista dalla  ricetta originale con una pasta frolla, molto più a misura di bimbo.
I bimbi hanno, quindi, innanzitutto preparato la pasta frolla e l'hanno modellata in tanti salsicciotti che mi hanno aiutata ad intrecciare in quattro sagome, una per ogni lato del cesto. Abbiamo poi infornato ogni sagoma e, a cottura quasi ultimata, l'abbiamo spennellata con tuorlo d'uovo, per lucidarla e rinforzarla un po'.

Come contenuto del nostro cestino, abbiamo preparato una classica torta panna e fragole.
I bimbi hanno innanzitutto preparato la base...

Poi, qualche ora prima della composizione della torta, hanno lavato, tagliato e zuccherato tante fragole, lasciandole poi macerare fino ad ottenere un abbondante "sughetto".

Abbiamo poi montato e zuccherato la panna e siamo andati a comporre la torta.

Una volta ricoperta la torta di panna, vi abbiamo poi appoggiato i lati del cesto e abbiamo cercato di tenere insieme il tutto con un nastro verdino e aggiunto un fiocco rosso decorativo, utilizzando i colori che sarebbero poi stati dominanti sulla nostra tavola. 

A questo punto, i bambini hanno iniziato a disporre il più ordinatamente possibile le fragole intere sulla nostra torta, fino ad ottenere un effetto "cesto pieno di fragole" che ci soddisfacesse.

Ed eccolo qui!!!





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...