giovedì 24 aprile 2014

Centrotavola e torta di primavera: cesto di fragole

Da oggi pubblicherò una serie i post tutti a tema "cene, feste e decorazioni". Aprile è, infatti, il mese dei compleanni, per noi: tre dei bambini, una nonna, una bisnonna ed uno zio sono nati in questo mese. Aggiungendo a questo la Pasqua e la cena della primavera, ogni week-end da fine marzo ai primi di Maggio ci sta vedendo impegnati in una festa, ognuna da ideare, organizzare, partecipare fino in fondo. Per far questo, e per non sottrarre troppo tempo allo studio, per molti preparativi e decorazioni abbiamo iniziato ad usare un'oretta nel dopo-cena, sostituendo quindi spesso il fare qualcosa di bello e creativo tutti insieme al tempo-tv e scoprendo che addormentarsi dopo una serata così è per noi molto più piacevole.  
Procederò in ordine cronologico e comincerò, quindi, con la cena della primavera, che ha avuto luogo già diverse settimane fa.
Come sempre, la prima cosa che vi mostro è il centrotavola, perchè ad esso io ed i bambini dedichiamo particolare cura e perchè contiene il tema dominante della cena.
Questa volta, pensando alla primavera, abbiamo scelto di mettere in evidenza le fragole: un frutto bello e buonissimo che sprigiona tutta l'energia e l'allegria della bella stagione che spazza via il freddo ed il grigiore invernale.
Come centrotavola, poi, volevamo qualcosa che non fosse solo ornamentale ma, possibilmente, si potesse anche mangiare e costituisse una portata della nostra cena (come già l'anno scorso con il mazzolino di tramezzini o con la bottiglia di spumante o il pane a grappolo d'uva).
Abbiamo quindi pensato di fare nostra un'idea molto carina vista tante volte su riviste di cucina o siti web: una torta-cesto di fragole.
Ovviamente, qui, la caratteristica particolare è che, come sempre, il lavoro debba essere svolto dai bambini.
Abbiamo quindi semplificato alcuni passaggi e sostituito la pasta-choux prevista dalla  ricetta originale con una pasta frolla, molto più a misura di bimbo.
I bimbi hanno, quindi, innanzitutto preparato la pasta frolla e l'hanno modellata in tanti salsicciotti che mi hanno aiutata ad intrecciare in quattro sagome, una per ogni lato del cesto. Abbiamo poi infornato ogni sagoma e, a cottura quasi ultimata, l'abbiamo spennellata con tuorlo d'uovo, per lucidarla e rinforzarla un po'.

Come contenuto del nostro cestino, abbiamo preparato una classica torta panna e fragole.
I bimbi hanno innanzitutto preparato la base...

Poi, qualche ora prima della composizione della torta, hanno lavato, tagliato e zuccherato tante fragole, lasciandole poi macerare fino ad ottenere un abbondante "sughetto".

Abbiamo poi montato e zuccherato la panna e siamo andati a comporre la torta.

Una volta ricoperta la torta di panna, vi abbiamo poi appoggiato i lati del cesto e abbiamo cercato di tenere insieme il tutto con un nastro verdino e aggiunto un fiocco rosso decorativo, utilizzando i colori che sarebbero poi stati dominanti sulla nostra tavola. 

A questo punto, i bambini hanno iniziato a disporre il più ordinatamente possibile le fragole intere sulla nostra torta, fino ad ottenere un effetto "cesto pieno di fragole" che ci soddisfacesse.

Ed eccolo qui!!!





5 commenti:

  1. Ma che bontà , confezionata alla perfezione. ... non so perché mi viene in mente la favola di cappuccetto rossoo con il buon cestino preparato x la nonna..... complimenti ci proveremo anche noi grazie ciao Bea

    RispondiElimina
  2. Io non so che dire bella è un eufemismo bellissima troppo poco. Originale,elegante saran gli ormoni ma mi son commossa!!!

    RispondiElimina
  3. Bellissima torta e complimenti per l'architettura, le nostre crollano sempre.

    RispondiElimina
  4. meravigliosa superlativa!!!siete favolosi ogni volta rimango a bocca spalancata! un bacione da mammasimo

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...