lunedì 14 aprile 2014

L'agnellino di Pasqua

"L'agnellino di Pasqua" è un raccontino religioso a tema pasquale inventato quest'anno da Margherita su "richiesta" di un paio di sezioni di scuola dell'infanzia di bimbi di 4-5 anni
Secondo me è molto carino perchè, pur nella sua voluta semplicità, dà un'immagine bella e gioiosa della Pasqua come momento di gioia e felicità ma nel contempo è "teologicamente corretto" e spiega il sacrificio di Gesù come via di salvezza eterna.

L’agnellino di Pasqua
Erano stati giorni grigi e bui ma finalmente era una bella domenica mattina di primavera e un piccolo agnellino giocava tranquillo tra i fiori profumati del prato.
Era stato svegliato dai raggi del sole sul suo musetto e visto che  era una bella giornata, aveva deciso di andare fuori a giocare.
Ad un certo punto una luce invase il cielo e apparve un angelo che disse all’agnellino: “Ciao, sono venuto qui per annunciarti una buona novella. Devi andare al sepolcro in cima alla collina, là troverai una bella sorpresa!”.
A quelle parole l’agnellino rimase sorpreso e si incamminò verso il sepolcro in cima alla collina.
Arrivato là, con sua enorme sorpresa, vide il sepolcro aperto e davanti ad esso Gesù, avvolto in vesti candide e splendenti e circondato da una luce abbagliante.
Gesù si chinò verso la bestiola, gli accarezzò dolcemente il capo e gli disse: “Io sono l’agnello di Dio che toglie i peccati del mondo. Vedi, ero morto ed ora sono risorto: con il mio sacrificio offro la salvezza a tutta l’umanità!”.

Dopo aver letto il raccontino della bimba, io sono passata ad illustrarlo, integrando i miei disegni con alcune immagini trovate in rete: questa pecorellasole e nuvolequesto angioletto.

Margherita Camilla, Mariangela e Giovanni, poi, hanno colorato o disegnato a loro volta le varie sequenze del racconto....





Se volete scaricare il nostro raccontino, ecco i link:

Questo agnellino sarà anche il protagonista del nostro lavoretto-biglietto di Pasqua di quest'anno, che vi mostreremo  tra qualche giorno.

6 commenti:

  1. Bellissimo racconto! Tua figlia è proprio brava, lo stampo e lo leggo ai bimbi stasera. Giusto ieri gli spiegavo l'importanza della Settimana Santa e avevo promesso, come preparazione a ridosso della Pasqua, ogni sera un pezzetto del Vangelo della Passione/Morte e Risurrezione... stasera aggiungerò questo!
    Grazie!
    Rossella (quella della mail)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Rossella!
      Sono molto lieta di poter contribuire al vostro percorso nella Settimana Santa!
      Buona giornata e grazie!

      Elimina
  2. Veramente, m'incanto questo sito. Sono un italo-americano (ancora ho studiato spesso da 8 anni la lingua, sebbene non la parlo molto bene--così mi rimetta gli errori, per favore). La mia moglie ed io aspettiamo la nascita del nostro figlio e speriamo che possiamo insegnargli a casa. Anche vogliamo insegnargli l'italiano. Siamo cristiani greco-ortodossi e apprezziamo il Suo sito web. Sono entusiastico per usare le materiali qui. La ringrazio.

    Sinceramente,
    Andrew

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a voi!
      Tanti auguri per la nascita del vostro bambino e per una vita serena e ricca di cose belle.
      Se avete difficoltà nel prelevare materiale, potete contattarmi anche in privato.

      Elimina
  3. * Complimenti alla bravissima Margherita per questo dolce racconto che mi sono permessa di copiare e leggere ai nipotini.
    * Complimenti a tutti gli altri per come sono riusciti a disegnare e colorare tutte le sequenze.
    * Il tuo nome è stato sorteggiato e mi servirebbe la tua mail per farti pervenire l'AudioFavola Zezè la zebra felice (nella mia imbranataggine non riesco a prelevarla)
    Un grande abbraccio a tutti
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bellissima notizia!!!! Un regalo di Pasqua inaspettato e graditissimo! GRAZIEEEE!!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...