giovedì 17 aprile 2014

Lavoretto di Pasqua: campana con agnellino

L'agnellino del racconto inventato da Margherita è stato il punto di partenza per il nostro lavoretto di Pasqua di quest'anno.
Un lavoretto semplice e veloce, adatto a bimbi di tutte le età e ad essere preparato anche in gran numero. 
Abbiamo pensato ad un agnellino su campana, unendo due simboli pasquali per eccellenza.
Innanzitutto, abbiamo quindi tracciato e ritagliato tante campane su cartoncino colorato. Come modello ho usato questo.

Poi, ho stampato e ritagliato ogni agnellino (sempre da questo modello) sia su carta rosa che su carta bianca: quello rosa sarebbe stato la nostra base, mentre il bianco sarebbe servito per la lana.
Volendo realizzare un semplice collage, infatti, inizialmente non riuscivamo a trovare l'idea che convincesse tutti per la lana. Volendo evitare il classsico cotone idrofilo, quindi abbiamo iniziato a fare prove e confrontare idee: carta Moon-rock, carta-casa, pop corn, riso.... 
Dopo un po' di pasticci e tentativi falliti, in rete ho visto questo bigliettino pasquale. Quell'effetto puntinato in rilievo era proprio carino!
Partendo da quell'idea, abbiamo "embossato" la "lana" del nostro agnellino passandola nell'apposita fustella della BigShot!
Come vedete nei primi agnellini di prova, occhietti mobili e campanella tintinnante hanno subito reso più simpatico e "vivo" il nostro agnellino.
Ed ecco i bimbi all'opera: dall'operazione delicata di far combaciare perfettamente le due parti dell'agnello ed incollarle tra loro, all'incollare gli agnellini sulle campane, al decorarle ognuna con piccole forme (fiorellini, farfalle, cuoricini) così da renderle una diversa dall'altra, allo scrivere auguri e firme dietro a ciascuna campana... 

Intanto, come già lo scorso anno, io e le bimbe ci siamo cimentate nella stesura di una poesia-filastrocca sulla Pasqua tutta nostra. Perchè? Come esercizio di italiano. E poi perchè volevamo un testo semplice che contenesse Gesù, la resurrezione, l'agnellino e la campana:

 È Pasqua
Suona allegra la campana
della chiesa qui e lontana
dice lieta al nostro cuore:
“È risorto il Redentore!”.
E cinguetta l’uccellino,
bela e corre l’agnellino,
dolce miagola il gattino,
urla gaio ogni bambino:
“Gesù morto, ora è risorto!
Siamo lieti di annunciarlo
con gran gioia a tutti quanti,
Gesù ora  in Paradiso
dona ai buoni un bel sorriso;
Gesù è vivo ed il suo amore
porta gioia ad ogni cuore”.


Il testo del racconto e quello della poesia sono poi stati stampati e ritagliati con la stessa forma di campana, così da poter comporre un piccolo libricino pasquale tenuto insieme da un fiocchetto in tessuto.


Ed eccoli qui! Noi ne abbiamo preparati una trentina, ognuno un po' diverso dall'altro: ora sono pronti per  fare gli auguri ad amici e parenti!


Alcuni, più semplici e senza elementi in rilievo, saranno anche una pagina di quaderno dei bimbi.

Per gli auguri, ci "vediamo" a Pasqua con le nostra uova benedette, per la cui presentazione, in questi giorni, stiamo lavorando parecchio!

6 commenti:

  1. Complimentissimi....molto belli questi agnellini e le loro campane un caro saluto e tanti cari auguri di buona Pasqua Beatrice e famiglia

    RispondiElimina
  2. meravigliosi! finalmente una poesia con Gesù! siete stati bravissimi super come sempre! un super bacio da mammasimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, Gesù è spesso un Illustrissimo Assente dai festeggiamenti in Suo onore...
      Grazie, cara Simona!

      Elimina
  3. Ciao Elly cara, ma lo sai che ti ho rubato l'idea ?
    Un abbraccio a tutte\i voi e una serena pasqua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono proprio contenta!!! Grazie e buona Pasqua anche a tutti voi!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...