martedì 10 giugno 2014

Gita al Lago d'Iseo

Un paio di settimane abbiamo fatto una piacevolissima gita al Lago d'Iseo.
In particolare, abbiamo visitato Monte Isola, la più grande isola lacustre italiana e vero gioiellino.
Oltre che per passare una bella giornata, questa gita rientra pienamente nel nostro progetto di "Geografia attiva", teso a vedere con i propri occhi, visitare, immergersi nei mondi e paesaggi oggetto di studio.
Vi mostro alcuni dei nostri scatti per lasciare poi la parola ai bambini che, con temi o pensierini, scritti di proprio pugno o dettati a me (a seconda dell'età) e con i loro disegni hanno raccontato la nostra giornata, ognuno secondo il proprio stile ed il proprio personalissimo punto di vista. 





Gita al Lago d’Iseo
Margherita
Ieri l’altro io, la mamma, i miei fratelli e la nonna L. siamo andati al Lago d’Iseo.
Io non vedevo l’ora di andare a Monte Isola, un’isola situata in mezzo al lago.
Quando finalmente abbiamo raggiunto Monte Isola con un traghetto, sono rimasta delusa perché me l’aspettavo diversa, poi ho cominciato a divertirmi.
Abbiamo fatto un pic-nic seduti su un muretto a pochi passi dal lago.
La nonna non voleva che andassimo vicino all’acqua perché aveva paura che ci facessimo male: ma uffa, non siamo mica dei bambini piccoli!
Tutti noi infatti eravamo molto attratti dal lago e dalle anatre che chiedevano a gran voce cibo.
Dopo di ciò ci siamo incamminati per delle ripide scale che conducevano a una grande casa.
Poi siamo andati ad aspettare una piccola corriera che ci ha fatto fare il giro dell’isola.
Le stradine che percorreva erano strettissime e sembrava i andare a sbattere, per fortuna l’autista era bravo e sapeva cosa stava facendo.
La corriera si è fermata a due chilometri dal posto dove volevamo andare: quei due chilometri abbiamo dovuto farceli tutti a piedi e quando siamo arrivati a destinazione eravamo così stanchi ed accaldati che abbiamo preso subito un bel gelato.
Monte isola era molto diversa da tutti i paesaggi che avevo visto fino a quel momento. C’erano case antiche, vicoli stretti, ulivi e vitigni.
Avendo studiato da poco il lago, ho spiegato molte cose ai miei fratelli.
L’acqua del lago luccicava ed il sole picchiava con violenza: era davvero bello.
Dopo un po’ siamo rientrati con un traghetto e poco dopo ci siamo imbarcati su un battello che ci ha fatto fare un giro panoramico del lago di un’ora.
Abbiamo anche potuto ammirare le minuscole isole di San Paolo e Loreto, dette anche “le sorelle minori di Monte Isola”.
Prima di tornare a casa la nonna ha comprato per le femmine un anellino e per i maschi un braccialettino.
La giornata si è conclusa con una piccola passeggiata nella Contrada del drago, un vicolo antico di Sulzano.
È stata una giornata favolosa.

Camilla
Sabato scorso sono andata al Lago d’Iseo.
Era una bella giornata di sole.
Abbiamo preso il traghetto per andare a Monte Isola.
Là ci siamo fermati a fare un pic-nic e dopo abbiamo fatto una passeggiata per  le stradine e le scale che portavano a una grande casa.
Abbiamo preso la corriera per fare il giro dell’isola e poi abbiamo fatto un’altra passeggiata, poi siamo andati sul battello per un’ora.
È stata una bella giornata.

Mariangela
Ieri l’altro sono andata al Lago di Iseo.
Appena arrivata sono andata a fare un giro in traghetto per andare a Monte Isola.
Abbiamo mangiato degli ottimi panini seduti su un muretto e appoggiavamo i piedi su un lungo asse di legno con l’acqua sotto.
Alla fine del pasto abbiamo incontrato alcuni uccelli: un passerotto e anche tante anatre a cui abbiamo dato da mangiare.
Poi abbiamo fatto una passeggiata: c’erano delle scale con tantissimi gradini che salivano sempre più su.
Quando siamo tornati io ho incontrato un cigno ma era molto antipatico e non ha voluto mangiare il pane che gli ho dato.
Abbiamo preso anche la corriera, poi abbiamo fatto un’altra lunga passeggiata, ma senza scale.
Nel pomeriggio abbiamo ripreso il traghetto  e dopo qualche minuto abbiamo preso il battello per fare il  giro di tutto il lago in un’ora: a me è piaciuto moltissimo andare in battello!
Prima di ripartire abbiamo fatto una passeggiata per la via d un paesino che si chiamava “La contrada del drago”.
Io mi sono divertita molto al lago e sono molto felice di esserci andata.


Pensieri di Giovanni
Sabato siamo andati al Lago d’Iseo.
Io nel viaggio ho dormito, ma poi mi sono svegliato e ho visto il lago dalla macchina.
Quando sono sceso mi stavo un po’ annoiando, ma poi mi sono divertito molto prendendo il traghetto.
Siamo arrivati a Monte Isola e poi abbiamo fatto un bel pic-nic  seduti su un ponticello.
Quando abbiamo finito abbiamo visto le papere e allora c’era rimasto del pane e gliel’abbiamo dato.
Poi abbiamo visto anche un piccolo passerotto e abbiamo cercato di dargli da mangiare ma poco dopo lui è volato via.
Poi abbiamo fatto una cosa avventurosa: siamo andati su delle scale che pensavamo che portassero sulla cima dell’isola, ma anche se non abbiamo ottenuto il risultato che volevamo, abbiamo visto un bellissimo panorama.
Quando siamo scesi abbiamo chiesto a delle signore come potevamo andare sul battello e loro hanno detto di prendere la corriera. Siamo andati ad aspettare la corriera ma non arrivava. Poco tempo dopo è arrivata e ci siamo saliti. È stato bello andare sulla  corriera. Però poi, quando siamo scesi, abbiamo dovuto camminare molto e io ho fatto lo scalatore a petto nudo!
Abbiamo mangiato il gelato e poi siamo saliti di nuovo sul traghetto.
Quando siamo scesi la nonna mi ha comprato un braccialetto ma era un po’ larghino.
Poco dopo abbiamo preso il battello per un giro di  un’ora ma io ho perso il braccialetto  nel lago.
Andare sul battello è stato bellissimo e mi piaceva molto vedere l’acqua che faceva “ciufff……”.
Prima di tornare a casa ho preso un altro braccialetto e questo era nero e grigio.
E’ stata bellissima questa giornata: il Lago d’Iseo è davvero fantastico.   

Pensieri di Tommaso
Siamo andati al lago. Il lago era azzurro e siamo andati in battello.
Sul lago navigava una barca, perché il battello è una barca e aveva il motore come un motoscafo.
Siamo andati in corriera, però era un furgone arancione la corriera! Ed era una Mercedes, come la macchina del nonno.
Abbiamo fatto un giro a piedi e io ho visto un trattore e poi una moto in acqua con la nonna e poi una cosa che raccoglieva i pacchi, un muletto, però c’era un trattore rosso con un rimorchio e c’erano tanti scooter e c’erano anche tre camion del pattume piccoli.
C’era un cannocchiale che aveva due occhi però aveva una parte nera.
C’erano le papere e le oche che volevano mangiare il pane e io gli ho dato un po’ di pane e anche i biscotti.
Siamo andati a prendere il gelato e io ho mangiato il piedone del leone, Camilla ha preso quello che si mangia, Giovanni ha mangiato un po’ di gelato, Mariangela ha mangiato le patatine e anche Giovanni ha mangiato le patatine perché  è un lupone.
È stata una bella giornata.



7 commenti:

  1. grazie della bella gita, e' interessante sentire i vari punti di vista il piccolo tommaso e' proprio attratto dai mezzi di trasporto e da lavoro e li conosce bene.La scuola a casa aiuta a imparare grazie alle cose che piacciono trasforma tutto in qualche cosa d'interessante.Bravissimi tutti ciao Beatrice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già! Uno dei lati più belli dell'home-schooling è proprio la possibilità di individualizzare il percorso d'apprendimento! Anche a me piace tanto che i punti di vista siano diversi!

      Elimina
  2. Non ti scrivo da tantissimo ma appena ho 5 minuti corro a leggerti sempre, ti penso anche tanto a te , ai tuoi figli e a tutto quello che fai e che riesci a trasmettermi ogni volta che ti leggo.....sei un pozzo di energia , idee . Con tantissimi stima un forte abbraccio Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, cara Barbara, non ho parole...

      Elimina
  3. Urki sei venuta vicino a casa mia, se lo avessi saputo sarei venuta a salutarvi .
    Qui il pancione cresce e tra poco stringeremo la nostra piccola Lucia.
    Un abbraccio Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero...? Non lo sapevo... o non ricordavo, che peccato per quest'occasione mancata!
      Che bello il nome Lucia, ottima scelta!
      Un abbraccio!

      Elimina
  4. Si è un vero peccato vorrà dire che la prossima volta sarete nostri ospiti e avrete la scusa per tornare da queste parti.
    Sono felice che ti piaccia i nome l'hanno scelto Leonardo e il babbo io non ho meriti a riguardo.
    Un bacione Chiara

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...