martedì 11 dicembre 2018

Albero di Natale da parete

Quest'anno abbiamo voluto decorare ancora più del solito la nostra casa in occasione delle imminenti festività natalizie.
Vi mostreremo tutto un po' per volta partendo, oggi, dall'albero di Natale.

Già da qualche mese pensavamo con dispiacere al fatto di dover rinunciare all'albero di Natale data la presenza, peraltro graditissima, di tre gatti (due dei quali ancora piccolini e super-scatenati) nel nostro appartamento.
Poi, non volendoci rassegnare, abbiamo iniziato a pensare a soluzioni alternative.
Alla fine abbiamo deciso di provare a realizzare un albero da parete (quindi non ribaltabile e dai rami non staccabili), partendo da idee molto essenziali e lineari che avevamo visto  in giro, tipo questi (immagini tratte dal web):

Non sapendo dove reperire i rami (il tempo per gite ed escursioni nei boschi purtroppo non c'era proprio...) abbiamo acquistato un paio di lunghi listelli di legno, con cui costruire il nostro "abete" da appendere.

Abbiamo fatto tagliare i listelli in diversi (8 per l'esattezza) pezzi di lunghezza crescente (o degradante, a  seconda della visuale), con una differenza di circa 20 cm tra uno e l'altro.
A questo punto, abbiamo iniziato a fissare i vari listelli tra loro con dei pezzi di semplice spago da arrosto.

Una volta ottenuto il nostro "triangolo", siamo poi andati a fissare lo spago annodato ai listelli con tanta colla a caldo, sia sul fronte che sul retro.

Questo poteva  essere già l'albero finito, pronto da decorare: semplice e essenziale, come da nostro punto di partenza.
Ma poi, ci siamo imbattuti in lunghi rami di finto sempreverde, di quelli normalmente utilizzati per formare ghirlande o decorare gli stipiti delle porte ad arcata: erano davvero perfetti per rendere il nostro albero da parete molto più "natalizio" e simile ad un abete!

I vari listelli sono dunque stati rivestiti (sempre tramite colla a caldo) di pezzi di questi rami verdi, nel frattempo tagliati delle medesime dimensioni.

L'albero è stato poi affisso a una parete della nostra sala.
Una volta sistemati tutti i rametti, Margherita si è dedicata all'intera decorazione: prima, tante piccole e leggere lucette bianche, a batteria.  
Poi, cuoricini di gomma crepla glitterata e cartoncino, recuperati - così come i nastrini - da decorazioni degli scorsi anni (qui e qui).

Infine, un enorme fioccone rosso in cima... ed ecco qui!


Ovviamente, questa idea può andare molto bene anche per chi vive in piccoli spazi o per chi ha bambini piccoli, perchè permette di risparmiare spazio ma di non riunciare ad uno dei simboli caratteristici del Natale. Oppure, per realizzare un ulteriore alberello oltre a quello principale, magari da appendere nella cameretta dei nostri bambini.

1 commento:

  1. É molto carino e come sempre siete riusciti a far di necessitá virtú. Bravi e buon avvento

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...