venerdì 14 luglio 2017

I libri di Mariangela: Le streghe


LE STREGHE
DATI EDITORIALI
Titolo: Le streghe
Autore: Roald Dahl
Casa Editrice: Salani gl’istrici
Numero di pagine: 195

GENERE DEL LIBRO
Romanzo
LUOGHI DELLA STORIA
Casa della nonna, casa del protagonista, Hotel Magnificent, sala da ballo, stanza della strega suprema, cucina, sala da pranzo.

TEMPO DELLA STORIA
indefiito
PERSONAGGI PRINCIPALI
Protagonista, nonna, strega suprema, streghe, Bruno, direttore, signor Jenkins, signora Jenkins, cameriera e altri personaggi minori.

TRAMA
Le streghe delle fiabe, con i capelli ricci e buffi cappelli a punta, sono molto diverse da quelle reali.
Le streghe assomigliano a donne normali, ma odiano i bambini e vogliono che spariscano dalla faccia della terra.
Pensano in ogni momento a come possano distruggere i bambini con i loro poteri enormi!!!
Questa è la storia di come un bambino ha incontrato due volte le streghe, vivendo un’avventura fantastica.
Il protagonista di questa storia è un bambino di sette anni norvegese che però abita in Inghilterra dato il lavoro del padre.
Questo bambino è affezionatissimo a sua nonna che abita a Oslo.
Purtroppo può incontrare la nonna solo due volte l’anno: a Natale e in estate.
Un giorno, mentre sta andando dalla nonna (...).
Il protagonista viene affidato alla nonna.
La nonna racconta al nipote delle streghe, di tutti i loro trucchi e come riconoscerle: le streghe sono calve, ma indossano una parrucca, poi indossano sempre i guanti perché hanno gli artigli incurvati, non hanno le dita dei piedi, però indossano le scarpe a punta per non insospettire la gente e se stai molto attento scopri che zoppicano un po’, hanno anche la saliva blu e riesci a vedere i denti un pochino azzurri, infine le streghe hanno disegnato dentro la pupilla fuoco e ghiaccio insieme.
Passa del tempo, il protagonista e la nonna sono costretti a trasferirsi in Inghilterra.
La prima volta che il bambino incontra una strega è  proprio nel giardino di casa sua: è su un albero e sta costruendo una casetta di legno, quando incontra  una donna che sorride in modo strano, è una strega e rimane sull’albero per ore finchè la strega non se ne va.
Passa altro tempo e i due vanno in vacanza in un grande hotel, l’Hotel Magnificent.
Il protagonista va nella sala da ballo per addestrare i suoi topini, ma scopre che in quell’hotel ci sono tutte le streghe di Inghilterra e anche la Strega Suprema, la regina di tutte le streghe e si spacciano per congressiste!!!
Nella sala da ballo si celebra la riunione delle streghe in cui la Strega Suprema, perfidissima, annuncia di aver escogitato un nuovo piano in cui tutti i bambini del mondo diventeranno topi grazie a una potentissima pozione.
A fine riunione, purtroppo, le streghe scoprono il nascondiglio del protagonista e (....).
(...) la nonna, insieme al protagonista, escogita un piano per sconfiggere le streghe: (...)

COMMENTO PERSONALE
Questo libro mi è piaciuto moltissimo, è un po’ inquietante ma veramente bellissimo.
Si parla di un’avventura molto originale, ma anche sentimentale: ci sono momenti buffi e altri avventurosi, una delle mie parti preferite è quella in cui il protagonista si reca in cucina.
Questo è proprio un bel libro.
 

Con questo post partecipo al  "Venerdì del libro" di "HomeMadeMamma".

1 commento:

  1. Mamma mia io l'ho adorato!!!! Uno dei miei libri preferiti di quando ero bambina, assieme a quelli di Bianca Pitzorno. Quanti bei ricordi... (ok ora mi sento decisamente vecchia!)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...