martedì 6 maggio 2014

Festa a tema: gatto

Lo scorso 7 aprile Margherita ha compiuto 9 anni.
Per la sua festa, la bambina ha scelto un tema a lei particolarmente caro: il gatto. Questa scelta deriva dalla sua grande passione per questo animale che tra l'altro, quest'anno, ha fatto da motivo ricorrente per un percorso didattico interdisciplinare che la bimba presenterà al prossimo esame. 
Come al solito, per accontentare la festeggiata, abbiamo iniziato a pensare a qualche idea carina per decorare la casa, la tavola ed il buffet, oltre che ad una torta speciale. 
Come già lo scorso anno, la maggiore artefice di tutto è stata proprio Margherita, che ha voluto realizzare da sè gran parte delle decorazioni e del rinfresco.

1 - Il cartellone 
Innanzitutto, Margherita ha realizzato un grande cartellone (1 metro per 70 cm) rappresentante la gattina per eccellenza, Minù degli Aristogatti, per decorare una parete della nostra sala.

2 - Le orecchie da gatto
Per fare entrare "fisicamente" i bambini nel tema della festa, ho preparato per ognuno di loro un cerchietto con orecchie da gatto - rosa per le femmine, azzurre per i maschietti - semplicemente incollando due + due triangoli di gomma crepla tono su tono uno sull'altro e poi fissandoli al cerchietto con colla a caldo.


3 -  I piatti festoni-gatti
Per decorare il soffitto, abbiamo pensato di trasformare in facce di gatto tanti piattini d plastica colorati.
Usando la parte convessa del piatto come muso, vi abbiamo incollato due cerchi di cartoncino bianco come occhi, una lunga lingua di gomma crepla che ha fatto anche da nasino ed i due classici "tondini"  tipici del muso dei gatti, con altri due cerchi d carta rosa.
In cima, due orecchie in gomma crepla, come quelle usate per  cerchietti.
Margherita ha poi completato il tutto con vari dettagli tracciati a pennarello.
Abbiamo appeso i nostri gattini su un filo lungo il soffitto della sala, per  una decorazione semplice ma d'effetto.



4 - La palla-gatta
Per abbellire la sala dove si sarebbe svolta la festa con un elemento centrale a tema, d'effetto e femminile, abbiamo trasformato una palla da spiaggia in una facciona di micetta.
Sarebbe bastato procurarsi una palla di colore rosa.... ma recuperare ciò che si ha in casa ha un gusto tutto diverso!
Allora, abbiamo rivestito con due vecchi collant da bambina la palla, legando poi "la gamba" delle calze in un nodo stretto.
Poi afferrando l'oggetto per il tessuto in eccesso, abbiamo dipinto la palla con un bel fuxia (colori acrilici o a tempera vanno entrambi benissimo).
Sempre servendoci della gamba delle calze, abbiamo poi appeso la palla ad asciugarsi. Per coprire completamente i colori di fondo, abbiamo steso il colore in più mani.
Una volta asciutta la palla, abbiamo tagliato il tessuto in eccesso e siamo andati a decorarla con elementi in cartone colorato: occhi, muso, orecchie, un fiocchetto....

Ed eccola qua! Grande, allegra e colorata!

Abbiamo appeso la nostra facciona di gatta al lampadario della  sala, così che fosse al centro dell'ambiente e potesse avere una bella rilevanza!   

5 - La tovaglia
Margherita  ha voluto decorare tutta da sola anche la tovaglia. Abbiamo scelto una semplicissima tovaglia di carta bianca, su cui la bimba ha stampato tanti cerchi con una spugnetta tonda e colore a tempera fuxia. Poi, con un pennello e lo stesso colore, è andata a tracciare le orecchie dei gattini. Una volta asciutto il colore, i musetti sono stati completati con occhi e dettagli a pennarello nero e con qualche cuoricino di carta  a mò di fiocchetto.

Ed ora, passiamo al buffet, partendo dal salato, per arrivare al dolce ed alla torta.

6 - I tramezzini micetti
Volendo servire dei tramezzini, abbiamo prima stampato la sagoma di una testa di gatto, poi l'abbiamo ritagliata e, appoggiandola sul pane da tramezzino già farcito, ho tracciato  il contorno di ognuno con un coltello.
Ho poi decorato ogni faccina con un fiocchetto di carota, mentre Margherita disegnava occhietti, musetto e baffi con un pennarello alimentare.



7 - La gatto-focaccia
Come elemento salato caldo, Margherita mmi aveva  chiesto una semplice pasta di pizza bianca, da servire con salumi e formaggi.
Allora, per restare in tema con la festa, ho steso la pasta in forma circolare, e poi ho aggiunto due triangolini per orecchie.
Una volta cotta, la focaccia è stata decorata con due fette di salame come occhi, un nasino di carota, una lingua di prosciutto ed un musetto di scamorza.

8 - I biscotti gattini
Immancabili nei nostri rinfreschi, i biscotti sono stati realizzati a forma di gattini, poi decorati con occhietti e fiocchetti in pasta  di zucchero bianca e rosa e rifiniti con dettagli con pennarello alimentare nero ed azzurro.  

9 - I cake-pops gattini
Come già lo scorso anno, Margherita mi ha chiesto di preparare dei cake pops, ovviamente a forma di gattini.
Per chi non li conoscesse, si tratta di piccoli bocconcini di torta modellati a pallina (o simili) ed infilati su stecchini, come dei lecca-lecca. La particolarità, oltre alla dimensioni ed alla forma sta, in genere, nei colori e nelle decorazioni,in cui ci si può davvero sbizzarrire. 
Come base/impasto, anzichè una torta, noi abbiamo usato quello del salame di cioccolato, molto gradito alla festeggiata. 
Ho preparato questo "impasto" e l'ho inserito nell'apposito strumento in silicone per modellare le palline. Intanto, i bimbi hanno infilato gli stecchini nei buchetti, e poi abbiamo messo il tutto in congelatore per far rapprendere ed indurire bene le nostre palline, in modo da poterle poi glassare più facilmente.
Le ho poi glassate immergendole nel cioccolato bianco fuso e colorato con coloranti alimentari.
Infine, abbiamo pensato ai dettagli: orecchie in pasta di zucchero, occhietti con piccole codette marroni, carmelline per il musetto, mini-cuoricini (sempre codette) per  lingua e fiocchettini. E' un lavorone, ma l'effetto è così carino - e talmente gradito ai bambini - da ripagare assolutamente il tempo speso.



Li ho messi sulla tavola infilati su una base in polistirolo per  torte, neutra e molto utile allo scopo.



10 - La torta 
Ho preparato un pan di spagna farcito con crema chantilly e fragole, che ho poi ricoperto con crema al burro. Ho rivestito il tutto con pdz rosa.
A parte, ho preparato, sagomato e dipinto una cialda in pdz bianca raffigurante Minù. 
L'ho poi appoggiata sulla torta attorniata da Margheritine (potevano forse mancare?) sempre in pdz e dalle candeline.
Ho completato disponendo sul bordo il nome della festeggiata scritto in grandi lettere di pdz in un tono leggermente più intenso.

Per finire, vi mostro i regali dei fratellini per Margherita ed il suo tema-resoconto della festa!






Direi che tutto l'impegno per i preparativi e la realizzazione della festa siano stati ben ripagati, no??? 
Tra qualche giorno interromperò per un attimo i racconti delle nostre feste di compleanno per dedicare un paio di post alla Festa della mamma.

10 commenti:

  1. Ma che meraviglia, che bravura, e che buonissime cose da mangiare e anche bellissime da vedere!!!!!Una di queste volte veniamo anche noi a festeggiare insieme. Un grande abbraccio a tutti voi, Adele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!!! Grazie, sei sempre troppo buona! Abbiamo voglia di rivedervi!

      Elimina
  2. Che meraviglia!! Certo che Margherita sta proprio crescendo, è una meravigliosa signorina. Non so se ti possa interessare ma c'è un corso molto valido per mamme e figlie indirizzato proprio all'età 9/11anni. Lo si fa insieme ed ha l'obbiettivo di accompagnare le ragazzine a divenire "donne" in un percorso insieme alle mamme scoprendo come si è fatti e perchè. È tutto molto armonico con la consegna di simboli veramente dolci e delicati. Non so se nella tua.zona cisia qualche referente però te lo dico, si chiama corso "mamma e figlia" è davvero ben fatto. C'è un sito nazionale a cui chiedere informazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Ele! Sei sempre aggiornatissima e molto partecipe. Non conosco questo corso, ma mi interesserebbe. Magari ci sentiamo in privato per qualche info in più: per ora non ho trovato riferimenti precisi per la nostra zona.

      Elimina
  3. Molto interessante e coinvolgente, mamma Elly sei speciale e i tuoi cuccioli ti assomigliano molto.
    La festa a tema gatto e' una bellissima idea e la realizzazione poi stupenda.
    Grazie Beatrice e pupi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, carissima! In che senso mi assomigliano? Fisicamente, direi nessuno; di carattere, un pochino in qua e là... però la voglia di fare è sempre tanta in tutti noi!

      Elimina
  4. A me un maschietto mi assomiglia un po ma le bimbe e l'ultimo nato sono più il papà. Comunque sono un vulcano come te di idee voglia di creare d'imparare di divertirsi il bello è che siete contagiosi attendiamo con trepidazione i prossimi post.ciao Beatrice e pupi

    RispondiElimina
  5. Cara mamma Elly rimango sempre sbigottita di fronte a tutto quello che fate tu e i tuoi bimbi!!!
    Davvero la mia ammirazione x voi è immensa.
    Ma come fai?!?!?!
    Siete fantastici,e soprattutto il tuo è un livello nettamente superiore a quello della scuola statale!
    Continuate così!!!!
    J.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Le tue parole mi hanno fatto tanto piacere e dato tanta carica dopo una giornata di particolare stanchezza.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...