venerdì 12 agosto 2016

I libri di Margherita: Il giardino al chiaro di luna


IL GIARDINO AL CHIARO DI LUNA

DATI EDITORIALI
Titolo:  Il giardino al chiaro di luna
Autore: Corina Bomann
Casa Editrice: Giunti Editore
Numero di pagine: 390

GENERE DEL LIBRO
Romanzo.

LUOGHI DELLA STORIA
Berlino, negozio di antiquariato, aeroplano, Londra, casa di Ellen, ufficio di Ellen, scuola di musica, ristorante, casa di Gabriel, Sumatra, antico palazzo dell’imperatore, museo, casa di Helen Carter da bambina, sala da concerto, piantagione, casa della piantagione, Italia, Roma, museo, casa di Enrico.

TEMPO DELLA STORIA
Indefinito.

PERSONAGGI PRINCIPALI
Lilly Kaiser, Ellen, Gabriel, Rose Gallway, Helen Carter, imperatore di Sumatra, Paul Havenden, Maggie Havenden, proprietario della piantagione, Enrico, Verheugen e altri personaggi minori.

TRAMA
Lilly Kaiser è una giovane antiquaria che abita da sola a Berlino.
Dalla morte del marito, Lilly si è chiusa in se stessa, lontana dal mondo e da tutti.
Un giorno, però, arriva da Lilly un anziano signore che le consegna un antico violino affermando che sia suo.
La ragazza non fa in tempo a chiedergli informazioni, che l’uomo scompare nel nulla.
Lilly non sa come quel violino con una rosa dipinta sul dorso sia finito nelle sue mani, ma vorrebbe scoprirlo.
Per questo telefona all’amica Ellen, che abita a Londra ed è una restauratrice di antichi strumenti  musicali, la quale le consiglia di raggiungerla a Londra per studiare insieme lo strumento.
Sul volo per Londra, Lilly incontra Gabriel, un uomo che la affascina da subito.
Giunta a destinazione, Lilly fa eseguire tutti gli appositi esami al violino, ma purtroppo non si scopre nulla.
Allora Ellen le consiglia di andare in una scuola di musica diretta dall’esperto musicologo Gabriel Thornton.
Quando la donna lo incontra, scopre  che è il signore incontrato sull’aereo.
Insieme intraprendono le ricerche, che porteranno Lilly prima a Roma, in Italia, e poi a Sumatra, l’isola natale di Rose Gallway ed Helen Carter, violiniste a cui si è scoperto appartenesse il violino.
Infine riescono a ricomporre tutta la storia: Helen Carter è…

COMMENTO PERSONALE
Questo libro mi è piaciuto moltissimo.
L’ho trovato dolce, appassionante, misterioso, pieno di suspense e con una storia d’amore bella, ma non banale.
Della stessa autrice, che reputo molto brava, ci sono tanti altri romanzi che di sicuro leggerò.


Con questo post partecipo al  "Venerdì del libro" di "HomeMadeMamma".

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...