venerdì 19 luglio 2019

I libri di Margherita: Cleopatra

CLEOPATRA – LA REGINA CHE SFIDÒ ROMA E CONQUISTÒ L’ETERNITÀ

DATI EDITORIALI
Titolo: Cleopatra – La regina che sfidò Roma e conquistò l’eternità
Autore: Alberto Angela
Formato: Cartaceo
Casa Editrice: HarperCollins
Numero di pagine: 446
GENERE DEL LIBRO
Biografia, saggio, romanzo storico.

SINOSSI
La protagonista di questo avvincente saggio, sapientemente sospeso fra l’accuratezza e la dovizia di particolari di una biografia e lo stile scorrevole e appassionante di un best seller, è proprio lei, la celeberrima ultima regina d’Egitto: Cleopatra VII.
Ultima monarca di un impero millenario, donna al potere in un modo dominato da soli uomini, madre di quattro figli e certamente mecenate colta e raffinata, di lei tanto si è parlato e tanto si è scritto, nell’antichità come ai nostri giorni.
Eppure, la sua è stata una figura talmente controversa e ricca di ombre, sfumature e segreti che ancora oggi rimane avvolta nel mistero…
Troppi ancora i dubbi sulla sua vita e il suo tempo: tenera amante o sensuale seduttrice? Donna innamorata o cinica calcolatrice? Madre affettuosa o disinteressata traditrice? Tiranna senza scrupoli o sovrana amata e amante del suo popolo?
Fra lei e i suoi famosissimi partner, Giulio Cesare prima e Marco Antonio dopo, fu vero amore o solo calcolo politico?
E fra lei e le tragiche fini dei suoi compagni c’è una qualche correlazione?
Oppure ancora: era davvero così bella da far perdere la testa a qualunque uomo la conoscesse? Per non parlare della sua morte, chiacchieratissima duemila anni fa non meno che ora: fu realmente un aspide a ucciderla, mordendola al seno come leggenda vuole?
Come vedete, di lei si sa ben poco…
Eppure, questo libro propone una chiave di lettura sconvolgente e nuovissima, che farà entrare il lettore nella mente e nel cuore di questa grandissima donna, sul cui ruolo di spicco nelle vicende storiche del suo tempo e non solo nessuno, neppure fra i suoi più accaniti oppositori, riesce a contestare: conoscere lei e il suo mondo attraverso la sua vita quotidiana.
Diari e dipinti, fonti scritte e lettere, testimonianze e poesie, frammenti di papiri e descrizioni, sculture e ricostruzioni, tutto ciò, sapientemente tradotto, analizzato e studiato, andrà a formare, tassello dopo tassello, come in uno straordinario mosaico sopravvissuto più di duemila anni, un affresco seducente e realistico, intrigante quanto storicamente valido, della vita, pensieri ed emozioni di una donna certamente grande, e forse molto più “umana” e “moderna” di quanto siamo soliti immaginarla…
Con questo post partecipo al  "Venerdì del libro" di "HomeMadeMamma".

martedì 9 luglio 2019

Festa a tema: La Bella e la Bestia

Per festeggiare i suoi 12 anni, Mariangela ha scelto un tema e un'atmosfera decisamente fiabeschi, quelli de "La Bella e la Bestia", una delle sue fiabe e, soprattutto, il suo film Disney preferito. 
Come sempre, abbiamo cercato di sviluppare il tema in tanti modi e aspetti diversi.

GLI INVITI


IL CARTELLONE
Mariangela si è interamente occupata del grande cartellone: una volta scelta l'immagine, ha disegnato e colorato per giorni, finché non è stata pienamente soddisfatta del risultato.


LE DECORAZIONI
Utilizzando solamente delle forme-base di fustelle per la nostra Big Shot (cerchi, rettangoli e "porte"), abbiamo realizzato tre personaggi della fiaba, tutti in gomma crepla.


BELLE


TOCKINS


MRS BRICK


Abbiamo appeso le nostre decorazioni lungo il soffitto della sala, alternandole tra loro.

LA ROSA
E' uno dei simboli di questa fiaba. La rosa che, sfiorendo man mano nel corso del tempo, allontana la bestia e tutti gli abitanti del castello dal sogno di poter tornare alla forma umana finchè...
Noi ne abbiamo realizzate due.
Una, semplicemente acquistando una rosa finta, dall'effetto volutamente sfiorito, e mettendola "sotto la campana di vetro", utilizzando un grande barattolone per conserve e marmellate a testa in giù.
Ci siamo aiutati incollando una base di spugna per piante e fiori all'interno del coperchio e capovolgendo il tutto. Per ultimo, abbiamo fasciato il bordo del coperchio con del nastrino dorato, per un effetto più "solenne".


LA ROSA DI GOMMA CREPLA
Abbiamo poi realizzato una seconda rosa, da appendere alla parete, in gomma crepla glitterata. 
Ci siamo basate su questo tutorial. Dopo aver ritagliato 6 fiori di gomma crepla, 
dovevamo scaldare la gomma in modo da farla leggermente fondere e "imbarcare".
I nostri fiori, però, erano troppo grandi per essere appoggiati sul ferro da stiro. Abbiamo, quindi, provato con il phon, ma il risultato non ci convinceva.

Abbiamo poi ottenuto l'effetto che cercavamo appoggiando i fiori su una padella piatta posta sul fornello: il calore, trasmettendosi al fiore (isolato con un foglio di carta d'alluminio o carta forno) lo ha bombato, un po'irrigidito e reso adatto ad andare a comporre la nostra rosa.

Una volta infilato lo stecco al centro, siamo andati a ripiegare ed incollare progressivamente i vari petali, fino al risultato finale.

Abbiamo infine tagliato lo stecco in eccesso e siamo andati ad incollare la nostra rosa su una "campana" di gomma crepla glitterata, ultimando poi il tutto con gambo e foglie.



IL PALLONCINO 
Come ulteriore decorazione, abbiamo acquistato un palloncino raffigurante Belle. 


LA TAVOLA
Abbiamo scelto di stare sui toni del giallo, oro e blu, richiamando in questo modo gli abiti dei due  protagonisti nella celeberrima scena del ballo.
Quindi: tovaglia gialla, posate gialle, piatti gialli e blu, tovagliolini a tema e, sparsi su tutta la tavola, tanti cuori di gomma crepla glitterata, gialli e blu.

TOVAGLIOLINI e BICCHIERI


Passiamo al rinfresco.

SANDWICHES con TOPPERS "LA BELLA E LA BESTIA"

ROSETTE con TOPPERS "LA BELLA E LA BESTIA"

Al prosciutto cotto e mozzarella

Alla pizzaiola (pomodoro e mozzarella)

CUORE DI ROSE ROSSE DI PEPERONI


Passiamo al dolce!

MUFFIN CON CUORI-TOPPERS
Muffin al cacao con gocce di cioccolato fondente, decorati con tanti cuori dorati e glitterati come toppers. 


BISCOTTI "LA BELLA E LA BESTIA"
Abbiamo tagliato sia della pasta di zucchero bianca, che l'impasto dei nostri frollini con degli appositi tagliabiscotti. Le forme di pasta di zucchero sono state poi incise con parte degli stessi tagliabiscotti, in modo da incidervi i dettagli dei vari personaggi.

Poi le forme di pasta di zucchero sono state poste sui relativi biscotti.

A questo punto, con tanta pazienza, Mariangela e Margherita sono andate a dipingere biscotto per biscotto, con pennellino e coloranti alimentari.

Ed ecco qui Mrs Brick, Chicco, l'abito di Belle, Lumiere e Tockins!



La tavola completa e qualche foto della festeggiata che, per la sua festa, ha scelto un abitino giallo ed un'acconciatura stile-Belle.



LA TORTA
Mariangela mi ha chiesto di provare a realizzare una torta piuttosto impegnativa, ideata unendo diverse idee di tante torte a tema viste in rete, ma personalizzando il tutto secondo il suo gusto e le nostre capacità.
La torta sarebbe stata a due piani, composta da due torte, una gialla e una blu.
Sulla torta più in alto, l'immagine di Belle, in mezzo busto, realizzata in pasta di zucchero, con la tecnica del "disegno a ritaglio progressivo", colore per colore, dettaglio per dettaglio.

La torta più in basso, la base, è stata invece ricoperta di pasta di zucchero gialla e contornata di cuori blu.
Le decorazioni sono state composte da statuette di pasta di zucchero raffiguranti alcuni personaggi: Mrs Brick, Chicco, Lumiere e Tockins.

Eccola qui!!!


Ed ecco Mariangela, raggiante al momento di soffiare sulle sue 12 candeline!

Con i fratelli...

.. con i fratelli e gli amici!

Infine, alcuni REGALI a tema: i pupazzi di Belle e della Bestia

E, da parte dei fratelli, un paio di orecchini e due disegni.


Sisters💗
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...