martedì 31 dicembre 2013

Centrotavola di Capodanno: una dolce bottiglia di spumante

Negli ultimi giorni io ed i bambini ci siamo dedicati al Cenone di Capodanno (che, a casa nostra, sarà in effetti una cena di San Silvestro: a mezzanotte i bambini dormono sempre).
Festeggeremo in modo semplice, con i nonni, gli abiti rossi  e piatti gustosi preparati da noi.
In particolare, abbiamo pensato ad un centrotavola simpatico e divertente per accogliere il nuovo anno.
Pensando ai simboli del Capodanno, ci è subito venuta in mente una bottiglia di spumante. 
Per realizzarla, siamo partiti dall'utilizzo di "materiale natalizio di recupero": un panettone tra i tanti che, in questo periodo, tutti noi abbiamo in casa.
La forma del panettone ci sembrava perfetta per la base ed il corpo della bottiglia.
Per il collo, invece, abbiamo preparato un salame di cioccolato (con burro, zucchero, cacao e biscotti sbriciolati) dandogli la forma di un "salame con base piatta ed allargata". 
Abbiamo poi avvolto il composto burroso in pellicola trasparente e messo in frigorifero per diverse ore.

Intanto, abbiamo preparato della pasta di zucchero verde, gialla e bianca.
Ed eccoci alla composizione della nostra bottigliona.
I bambini hanno dapprima infilato tanti stuzzicadenti nella base del collo della bottiglia, che è poi stata appoggiata ed "infilzata" sul panettone.

Poi, abbiamo steso la pasta di zucchero e rivestito il tutto: verde per la base-vetro della bottiglia, giallo per il collo e bianco per l'etichetta.

Per realizzare il tappo con effetto sughero, abbiamo tagliato un paio di  fettine di un altro panettone (stavolta al cioccolato) con cui abbiamo rivestito l'estremità superiore del collo della bottiglia.
Abbiamo poi completato l'etichetta con colori alimentari e pennelli.

Infine, dato che la nostra bottiglia aveva parecchi difetti in qua e in là, abbiamo aggiunto qualche ghirigoro, una stellina e lucidato il tutto.
Ed ecco qui il nostro dolce centrotavola di Capodanno finito!


Tantissimi auguri a tutti di un nuovo anno sereno e ricco di cose belle!

domenica 29 dicembre 2013

La nostra tavola di Natale



Oggi vi farò vedere come io ed i bambini abbiamo allestito la nostra tavola per questo Natale.
Come al solito, abbiamo voluto utilizzare solo quello che avevamo in casa, acquistando solo piccolissimi dettagli per vestire di nuovo la nostra tavola.

1 - I colori
Innanzitutto, abbiamo pensato ai colori, scegliendo all'unanimità le tinte tradizionali del Natale: il rosso della tovaglia e dei nastrini, il bianco dei piatti e l'oro di nastri, rete e vassoio-centrotavola.


2 - I bicchieri. 
Un paio di giorni prima del pranzo festivo, abbiamo preparato i bicchieri, vestendo a festa i nostri soliti calici: nastro-rete dorato (ricavato dalla stessa rete con cui avevamo rivestito la mangiatoia di Gesù Bambino nel nostro centrotavola) e nastrino rosso lucido, per un effetto subito festoso e luccicante!



3 - I piatti 
Essendo in tanti a tavola (14!) e non disponendo di un servizio natalizio così fornito, abbiamo pensato di rimodernare e rendere natalizi  i nostri semplici piatti bianchi d'uso quotidiano. Come? Decorando piatti fondi, piatti piani e piattini con tanti stichers a tema. Così, con un po' di impegno ed una minima spesa, è stata subito festa!

Guardate che carini: Babbi Natale, renne, alberelli, pacchettini, slitte, stelle di Natale, agrifoglio...per un effetto grazioso e fanciullesco che, nella sua variopinta semplicità, è piaciuto a grandi e piccini.

4 - Il centrotavola-Natività
L'avete già visto nei dettagli, ma per completezza lo riproponiamo anche qui:


5 - Pagnottine-palline di Natale
Come piccoli segnaposti, su ogni piatto abbiamo adagiato delle pagnottine di pane speciali. Ho impastato il pane e, al momento di formare le pagnottine, ho inserito dentro a ciascuna di esse un piccolo "cappio" realizzato con spago da arrosto. Poi ho spennellato con tuorlo d'uovo - per rendere le palline più lucide e quasi dorate- lasciato lievitare ancora un pochino e cotto in forno.
Una volta sfornata, ogni pagnottina è stata trasformata in una pallina di Natale, semplicemente passando nell'asolina di spago del nastrino da regalo rosso lucido, annodato ed arricciato.

Ecco qua il piatto completo!

6 - I disegni dei bambini
Infine, per rendere ancor più partecipi i bambini alla preparazione della nostra tavola di Natale, ho stampato su carta fotografica e sparso per la tavola tanti disegni a tema-Natività realizzati o colorati da loro.
(I disegni stampati sono di maestra Nella).

Ed ecco qualche scatto della tavola completa!


venerdì 27 dicembre 2013

Centrotavola e lavoretto di Natale: pupazzetti-Natività


Oggi vi mostro il centrotavola realizzato dai bimbi per questo Natale.
Volevamo qualcosa di diverso dal solito agrifoglio-bacche-pigne, qualcosa di semplice e veloce da preparare (in anticipo) e, possibilmente, di significativo.
Allora, partendo dall'idea di realizzare la Natività utilizzando delle palline di polistirolo come teste (come già avevamo fatto tempo fa per le nostre bamboline-fatine) mi sono messa alla ricerca di un'idea in rete, finchè ho trovato uno spunto che faceva al caso nostro: handmade-nativity-scene.
Noi abbiamo elaborato l'idea, cambiando materiali e dettagli e trasformando a nostro gusto quel presepe in un divertente centrotavola natalizio.

Occorrente:
- 3 palline di polistirolo, 2 più grandi ed una più piccola:
- 1 ovetto di polistirolo;
- 4 bicchieri di carta o plastica;
- Colore acrilico rosa:
- Colore acrilico azzurrino (o giallino, o panna):
- Colore acrilico nero (o marrone);
- Colore acrilico giallo;
- Occhietti mobili
- Pannolenci di vario colore;
- Colla vinilica;
- Forbici;
- Pennarellino nero:
- 4 stuzzicadenti;
- Retina dorata (o paglina)
- Un tappo di un barattolo (tipo marmellata)
- Un piatto o vassoio dorato;
- Una grande candela (dorata)

Procedimento:
- Dipingere di rosa le tre palline di polistirolo, dopo avervi infilato dentro uno stuzzicadenti, in modo da maneggiarle facilmente e non sporcarsi le mani.
- Ripetere la stessa operazione dipingendo di azzurrino l'ovetto;

- Impilare due bicchieri di plastica (per maggior stabilità) e praticarvi un forellino con un piccolo cacciavite. Ripetere l'operazione con altri due bicchieri: questi saranno il corpo di Maria e quello di San Giuseppe.
- Una volta asciutto il colore, infilare gli stuzzicadenti che reggono le due palline più grandi nei bicchieri capovolti.
- Per Gesù Bambino, unire la pallina più piccola all'ovetto, eliminando uno dei due stuzzicadenti.

A questo punto, siamo andati a vestire e definire i singoli personaggi.
Madonnina:
- Avvolgere il bicchiere-corpo di pannolenci azzurro, cercando di creare un piccolo "scollo" sul davanti. Fissare incollando con colla vinilica e ritagliare l'eccesso di tessuto rifilando il fondo dei bicchieri.
- Realizzare il velo con un pezzo di pannolenci bianco.
- Inserire sulla fronte, infilata leggermente sotto al velo, una piccola striscia di pannolenci marrone tagliato "a frangetta", per i capelli di Maria ed un'aria più dolce.
- Incollare gli occhietti mobili e ritagliare ed incollare la bocca (di pannolenci o gomma-crepla rossa);
- Rifinire con un pennarellino nero per i dettagli del viso: ciglia, naso, ecc,

San Giuseppe:
- Avvolgere il bicchiere-corpo di pannolenci marrone, cercando di creare un piccolo "scollo" sul davanti. Fissare incollando con colla vinilica e ritagliare l'eccesso di tessuto rifilando il fondo dei bicchieri.
- Realizzare il mantello con un pezzo di pannolenci arancione tagliato a trapezio ed incollato "sulle spalle". Se la colla non dovesse essere sufficiente per fissare il mantello, aiutarsi con due spilli..
- Incollare gli occhietti mobili
 Dipingere i capelli e la barba con il colore acrilico (nero, grigio o marrone);
- Lasciar asciugare e poi ritagliare ed incollare la bocca (di pannolenci o gomma-crepla rossa);
- Rifinire con un pennarellino nero per i dettagli del viso: ciglia, naso, sopracciglia, ecc, (noi ce ne siamo dimenticati!).

Gesù Bambino
- Incollare gli occhietti mobili e la bocca;
- Dipingere i capelli di giallo;
 - Rifinire con le guanciotte, intingendo un cotton-fioc mell'acrilico rosso o fuxia.
- Preparare la mangiatoia incollando la retina dorata un po' piegata sulla parte concava del tappo di un barattolo;

- Comporre il centrotavola adagiando tutti i personaggi su un piatto dorato.Data la forma e la stabilità dei singoli componenti, non occorrerà incollarli.
-  Ultimare aggiungendo la candela, al centro, sul retro. 

Ed ecco fatto!






Nel prossimo post, vi mostrerò la nostra tavola di Natale.

martedì 24 dicembre 2013

Buon Natale!

A tutti coloro che ci seguono da tempo e ci vogliono bene;
alle tante persone che, in questi giorni, ci hanno inviato auguri, portato doni, ricordato in tanti modi inaspettati e commoventi;  
a chi passa di qui ogni tanto;
a chi vorrebbe fare home-schooling;
a chi già lo fa;
a chi non lo farebbe mai ma è incuriosito dalla nostra scelta;
a chi ha una famigliona numerosa e caotica;
a chi è felice di averne una più piccolina;
a chi sogna di costruirne una propria;
a chi soffre fisicamente o moralmente;
a chi ha perso una persona cara;
a chi è felice e spensierato;
agli amici reali;
agli amici virtuali;
agli amici che, da virtuali, si sono fatti reali...
A tutti coloro che, in questo anno così difficile per noi, ci sono stati vicini, ci hanno scritto, pensato, hanno pregato per noi...
MammaElly, Margherita, Camilla, Mariangela, Giovanni e Tommaso vogliono dire un enorme GRAZIE ed augurare di tutto cuore BUON NATALE!!!

lunedì 23 dicembre 2013

Lavoretti di Natale: cornici dorate con conchiglie

Eccoci ai nostri lavoretti natalizi di quest'anno che, come sempre, vi svelo in anteprima.
L'idea, anche questa volta è partita da lontano nel tempo: dalla calda estate e dalle nostre tante gite al mare. Allora, sulla spiaggia, vedendo i bambini sul bagnasciuga intenti a cercare e raccogliere conchiglie, ho pensato a questo lavoretto. Così li ho subito messi a parte di questo progetto, raccomandando loro di raccogliere tante conchiglie belle ed intere, di diverse forme e dimensioni.
Poi, in novembre, sono partiti i lavori.
Abbiamo ri-lavato accuratamente tutte le conchiglie, abbiamo eliminato quelle un po' scheggiate, e le abbiamo divise per genere e forma; da una parte "quelle riccioline, da un'altra "quelle a lumachina", da un'altra quelle più grandi e "classiche" (che abbiamo poi usato per gli angoli), da un'altra le cozze, poi le madreperle...
Intanto, in un negozietto "low-cost", ho acquistato 15 cornici di legno (sì, perchè i lavoretti, per noi, sono sempre in quantità:: ci piace regalarli a tutti quelli che ci sono vicini).

Passiamo all'occorrente ed al procedimento nel dettaglio.
Occorrente
- Conchiglie
- Cornice di legno (di balsa)
- Colla a caldo
- Spray color oro
- Colla glitterata oro
- Pennello
- Fogli di acetato trasparente
- Fotografia

Procedimento
- Incollare le conchiglie sulle cornici utilizzando la colla a caldo, partendo dai quattro angoli e facendo quanta più attenzione possibile alla simmetria. (La colla a caldo può, ovviamente, essere pericolosa nelle mani dei bambini: io li ho fatti provare stando attentissima, per coinvolgerli ed anche responsabilizzarli. Se volete stare più tranquilli, potete sostitituirla con colla vinilica, considerando poi maggiori tempi per l'asciugatura)

- Una volta asciutte, dorare le cornici con lo spray dorato proteggendo il piano di lavoro.
-Una volta asciutto "il fronte" della cornice, dorare anche i bordi, per un risultato più preciso ed accurato. (operazione adatta ad un adulto).

- Per rendere ancora più luccicanti le cornici, passare con un pennello piatto una mano di colla glitterata sull'intera superficie.

A questo punto la cornice sarà quasi pronta.

- Posizionare la foto all'interno della cornice, ritagliando un foglio di acetato trasparente delle stesse dimensioni della fotografia, così da proteggerla e creare l'effetto-vetro.(Per evitare un eccessivo effetto-specchio, consiglio di far stampare la foto su carta ruvida).


Finito il nostro lavorone, abbiamo incartato le nostre cornici "a caramella", con del cellophane trasparente.
Non so se riuscirò a postare altro prima di Natale.
Quindi, per ora, vi faccio tantissimi auguri!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...