domenica 29 settembre 2013

Festa a tema: Tartarughe ninja


Con un certo ritardo, riesco finalmente a raccontarvi la nostra ultima festa di compleanno del 2013: il 5 settembre Giovanni ha compiuto 5 anni e, per l'occasione, ha scelto una festa a tema "Tartarughe ninja".
Ecco che cosa abbiamo preparato per decorare la casa e per il rinfresco.

1 - Il cartellone
Innanzitutto, Giovanni ha realizzato - tutto da solo - un grande cartellone (1 metro per 70 cm) per decorare una parete della nostra sala.
Soggetto: la sua tartaruga ninja preferita, Leonardo. 

2 - La tovaglia
Tovaglia di carta color verdone, con incollate tante sagome delle tartarughe ninja (rielaborando un pochino queste maschere), tutte colorate dai bambini nei giorni precedenti la festa.

3 - Il tarta-furgone
Avevamo tenuto da parte un maxi-scatolone di cartone (lungo quasi 2 metri), in attesa di poterlo utilizzare.
Ideando la festa con i bambini, sono stati loro a propormi di realizzare un tarta-furgone, il mezzo tuttofare delle tartarughe ninja (detto anche turtle-va o party-van).
Abbiamo ritagliato un lato dello scatolone e ci abbiamo disegnato sopra, poi i bimbi lo hanno colorato con colori a tempera ed acrilici. Abbiamo preparato le due ruote ritagliando altri 4 cerchi di cartone: due più grandi dipinti di nero e due più piccoli dipinti di grigio, per i cerchioni. Per finire, abbiamo messo sul furgone (anzi, a fianco) le sagome delle quattro tartarughe ninja. Per la faccia, abbiamo usato gli stessi modelli della tovaglia; il corpo è stato invece disegnato dai bambini.  
L'idea originaria era di appendere il furgone ad una parete o farlo pendere dal soffitto. Non avevo, però, tenuto sufficiente conto della sua pesantezza, che non ha permesso quest'uso. Allora, abbiamo pensato all'ultimo momento di ridimensionarlo leggermente ed appoggiarlo alla tavola. Tavola che, così, si è trasformata essa stessa in un maxi tarta-furgone.

4 - I tarta-palloncini
Ho pensato di trasformare dei palloncini verdi nelle facce delle tartarughe ninja. Girando in rete, ho poi visto che quest'idea non era venuta solo a me, anzi!
Comunque, ecco qui Raffaello, Leonardo, Donatello e Michelangelo.
Le maschere sono semplici strisce di carta crespa annodate sul retro del palloncino; per gli occhi e le bocche abbiamo usato della carta fotografica bianca, sostenuta e leggermente lucida.



5- Le pizze di carta
Per vivacizzare un po' e dare colore alle nostre decorazioni, abbiamo preparato anche delle pizze di carta.
Sono semplicissime da realizzare, ma molto d'effetto: basta ritagliare un cerchio di carta gialla ed uno rosso, di dimensioni leggermente inferiori al primo. Poi, altri cerchietti irregolari per la mozzarella: un po' di colla stick... et voilà!

Palloncini e pizze sono state appesi alternati ad un filo lungo il soffitto. Ecco qua:




6 - La porta di casa
Due palloncini sono stati affissi sulla porta di casa, a dare il benvenuto ed "incorniciare" il cartello d'auguri:


7 - Panini dolci con tarta-toppers
Per decorare i panini dolci(farciti con nutella o marmellata), abbiamo preparato tanti toppers circolari che riproducessero le faccine delle tartarughe. Per realizzarli, abbiamo fustellato dei cerchi di carta verde, su ognuno dei quali abbiamo incollato una striscia di carta dei colori delle bende dei Turtles.
 


8- Tarta-biscotti
Biscottoni di pasta frolla con sopra una tarta-faccina, realizzata in pasta di zucchero, con la stessa procedura utilizzata per i toppers di carta.




Ed ecco qua il reparto-dolce:


Se i dolci erano già pronti sulla tavola all'arrivo degli ospiti, per il salato mi sono data da fare all'inizio della festa...

9 - La pizza
Cosa mangiano le tartarughe ninja?
Tanta, tanta, tantissima pizza!!!
Tutte fatte in casa e cotte nei fornetti con pietra refrattaria.
Pizza margherita:
Pizza alla salsiccia:


Pizza ai wurstel:
Pizza al prosciutto crudo:

Pizza bianca al prosciutto crudo:


Pizza bianca alla pancetta:

10 - Fuori tema: piadine romagnole in due versioni: prosciutto crudo e mozzarella; Prosciutto cotto ed Edamer

11 - La torta!
O, per meglio dire, il dolce!
Sì, perchè Giovanni, al posto della classica torta, ha chiesto un ghiotto tiramisù.
Che, messo in teglia, è stato decorato con una cialda in pasta di zucchero che ho sagomato rettangolare, della stessa misura della teglia, e su cui ho dipinto Leonardo con i coloranti alimentari in gel.
Letterine in pasta di zucchero colorata, ed ecco qua!













mercoledì 25 settembre 2013

Decorazioni autunnali: uva e funghetti a collage

 
Eccoci al primo post autunnale di quest'anno.
Cominciamo col mostrarvi le decorazioni per la porta di casa preparate giusto giusto stamattina.
Dato che, in questi giorni, ci stiamo dedicando all'uva (ne parleremo nei prossimi post) abbiamo pensato a dei bei grappoloni anche per i nostri addobbi.
Allora, abbiamo fustellato tanti cerchi di gomma crepla lilla e gialla, a cui abbiamo aggiunto delle foglie di vite stampate su cartoncino verdino e ritagliate.
Oltre all'uva, abbiamo pensato anche ad altri prodotti caratteristici dell'autunno: i funghi.
Per realizzare questi, abbiamo fustellato degli ovali bianchi per il gambo e dei cerchi rossi tagliati a metà per il cappello. Per i puntini, è bastato aprire la perforatrice e prelevare gli "scarti" dei fogli bucati...
A questo punto, ogni bimbo ha scelto un cartoncino colorato come sfondo e supporto e... via con la colla stick!
Data la sua semplicità, questo lavoretto può essere un piacevole momento di relax per i bimbi più grandi, e costituire, nel contempo, una bella attività da proporre ai più piccolini. Qui sotto potete vedere il mio Tommaso (2 anni e 5 mesi) tutto intento nel mettere la colla, assemblare le varie parti (con un po' di aiuto dei grandi) ed anche cimentarsi nella manualità fine con i puntini dei funghetti...
Ecco qui i risultati!




Oltre ad affiggerli alla porta di casa, noi li useremo, una volta staccati, come copertine della sezione autunnale dei nostri quadernoni.


P. s: Di gran parte del materiale usato per questi lavoretti vi avevo parlato qui.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...